Non ha mai toccato l’arma del delitto. L’Alabama lo ha condannato a morte.


La sua compagna di lavoro e amica Kerry Spencer, 23 anni, aveva seguito un percorso simile. Anche lui aveva lasciato la scuola, aveva lavorato al magazzino di Piggly Wiggly e aveva figli piccoli. Ma sniffava anche 350 dollari di cocaina al giorno e di solito era armato.

Questo non era lavoro di magazzino, dopotutto. Solo due mesi prima, nell’aprile 2004, il loro capo, il signor Cooper, aveva aiutato a incendiare un angolo di Birmingham con colpi di arma da fuoco durante una disputa che aveva lasciato due persone ferite. Fu arrestato poco dopo a bordo della sua Buick bianca crivellata di proiettili.

Nonostante tutte le droghe e i proiettili, la vita nell’appartamento della 18th Street è trascorsa senza interruzioni della polizia, il signor Spencer avrebbe poi testimoniato. “Tutti intorno a noi venivano beccati, ma non siamo mai stati toccati”, diceva.

Solo che ora la polizia era alla porta sul retro.

L’agente Carlos Owen, 58 anni, era un membro del dipartimento di polizia di Birmingham assegnato a pattugliare le strade di Ensley che conosceva così bene. Sebbene fosse un nonno brizzolato con l’intenzione di andare in pensione tra due anni, tutti lo chiamavano con un soprannome basato su una vecchia pettinatura: Curly.

Nei suoi 26 anni di lavoro, gli avevano sparato tre volte, una volta morso da un cane e coinvolto in troppi inseguimenti da ricordare. Aveva guidato il sindacato di polizia ed era stato ripetutamente premiato per il suo lavoro di polizia, incluso come ufficiale dell’anno nel 2002.

“Ha incarnato l’idea della polizia di comunità”, avrebbe detto in seguito Bill Lowe, un imprenditore di Ensley, al The Birmingham News. Ha aggiunto: “Sapeva dove erano i buoni e dove erano i cattivi”.

Altri hanno elogiato l’agente Owen come severo ma corretto.

“Era buono con me”, ha detto Lou Lou Chatman, 60 anni, un ex spacciatore di droga. “Un paio di volte avrebbe potuto portarmi in prigione. E anche se dovesse portarti in prigione, si fermerebbe e ti lascerebbe sbarazzarti di tutto ciò che hai addosso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *