50 fatti su Jay-Z che ti metteranno in un Empire State of Mind


31. Ha ingannato sua madre facendole prestare la sua voce a “4 dicembre” nel 2003 L’album nero. “Le ho detto di incontrarci in studio e saremmo andati a pranzo”, ha scritto in decodificato. “È venuta in studio, e ho appena tirato fuori la traccia e ho detto: ‘Voglio solo che tu ne parli.’ Perché sapevo che se glielo avessi detto [she was going to be on the song], diventerebbe davvero nervosa. [She said], ‘Cosa vuoi che dica?’ E il resto è storia”.

32. Ha annunciato il suo ritiro (in definitiva temporaneo) con un concerto del 2003 al Madison Square Garden, con i Roots, Missy Elliott, Mary J. Blige, Beyoncé e Pharrell Williams. Tutto il ricavato è andato in beneficenza.

33. Il suo atto successivo è iniziato con la vendita di Roc-A-Fella ed è stato nominato presidente della Def Jam Records.

34. Il suo impero di vasta portata comprende abbigliamento (rivenditore Rocawear), marchi di liquori (champagne Armand de Brignac e cognac D’Ussé), una partecipazione nei Brooklyn Nets, il servizio di streaming Tidal e Roc Nation, che rappresenta i nomi più importanti dell’intrattenimento (leggi : Rihanna) e sportivo (Kevin Durant, Todd Gurley).

35. Il musicista ha anche firmato contratti di sponsorizzazione redditizi con Reebok, Budweiser e l’orologiaio Audemars-Piguet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.