La spesa online per il Black Friday è diminuita per la prima volta

Le vendite online durante il Black Friday quest’anno hanno registrato un lieve calo, segnando la prima volta che la spesa è scesa più in basso rispetto all’anno precedente, come notato in un resoconto dello shopping natalizio di Adobe Analytics. Secondo quanto riferito, gli acquirenti online hanno speso un totale di 8,9 miliardi di dollari quest’anno, un po’ meno dei 9 miliardi di dollari spesi nel 2020.

Adobe suggerisce che la tendenza al ribasso potrebbe essere stata causata da un aumento della spesa iniziale, poiché alcuni negozi hanno iniziato le vendite e le promozioni già a ottobre. E quando gli acquirenti hanno effettuato acquisti online durante il Black Friday, Adobe ha scoperto che il 44,4 percento di quelle vendite sono state effettuate da uno smartphone, con un aumento del 10,6 percento rispetto allo scorso anno.

“Per la prima volta in assoluto, il Black Friday ha visto un’inversione del trend di crescita degli anni passati”, ha affermato Vivek Pandya, analista capo di Adobe Digital Insights. “Gli acquirenti sono strategici nello shopping di articoli da regalo, acquistando molto prima della stagione ed essendo flessibili su quando fanno acquisti per assicurarsi di ottenere le migliori offerte”.

Mentre le prime vendite potrebbero essere state il fattore principale dietro il calo, i problemi della catena di approvvigionamento globale potrebbero essere stati un altro contributore. Secondo il rapporto di Adobe, i messaggi di esaurimento delle scorte sono aumentati del 124% da gennaio 2020, rendendo più difficile per gli acquirenti ottenere i prodotti che desiderano. Il rapporto rileva che gli elettrodomestici e l’elettronica sono stati i più colpiti da questo problema e la carenza di chip in corso probabilmente ha qualcosa a che fare con questo.

Tra i prodotti tecnologici più popolari del Black Friday c’erano Nintendo Switch e Meta (ex Oculus) Quest 2, mentre Basta ballare 2022, Spider-Man: Miles Morales, AirPods, l’iPad da 10,2 pollici sono stati tutti successi sabato. Finora, gli acquirenti hanno speso oltre 3 miliardi di dollari in 19 giorni durante le festività natalizie. L’anno scorso in questo periodo, Adobe ha contato solo cinque giorni in cui la spesa ha superato i 3 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *