Karim Benzema, star del calcio francese, è stato condannato per scandalo sex tape


Zenati è stato condannato a 15 mesi di carcere. Degli altri, due sono stati condannati a pene detentive, di due e di due anni e mezzo, e uno ha ricevuto una sospensione condizionale della pena di 18 mesi.

Oltre alle sanzioni penali, gli imputati sono stati anche condannati a pagare € 250.000, o circa $ 281.000, di danni a Valbuena. Sono corresponsabili per 150.000 euro di quel totale, con Benzema condannato a pagare altri 80.000 euro individualmente e gli altri imputati altri 5.000 euro ciascuno.

Il tribunale di Versailles, a sud-ovest di Parigi, ha ascoltato al processo il mese scorso come Valbuena è stato avvisato per la prima volta nel 2015 da un altro compagno di squadra francese dell’esistenza di un suo video intimo, che si ritiene sia stato rubato dal telefono cellulare di Valbuena.

Nel giugno di quell’anno, Valbuena ricevette diverse telefonate da uomini che minacciavano di pubblicare il video se non li avesse pagati decine di migliaia di euro. Valbuena ha rifiutato e ha invece presentato una denuncia penale.

Dopo diversi tentativi falliti, i ricattatori erano sospettati di aver contattato Zenati, nella speranza che spingesse Benzema a parlare con Valbuena e incoraggiarlo a pagare, è stato detto alla corte.

Nell’ottobre 2015, in una conversazione con Valbuena presso le strutture di allenamento della squadra francese a Clairefontaine, vicino a Parigi, Benzema ha affermato che avrebbe potuto aiutare il suo compagno di squadra mettendolo in contatto con qualcuno che potesse risolvere il problema, ha sentito la corte.

Benzema, che non ha partecipato al processo, ha ammesso di aver agito da intermediario ma ha sempre sostenuto di aver semplicemente offerto a Valbuena un consiglio amichevole su come gestire il tentativo di ricatto, non prendendovi parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *