Almeno 31 migranti morti e altri dispersi dopo l’affondamento di una barca al largo della costa francese



Parlando fuori da un ospedale di Calais, Darmanin ha detto che tra i morti ci sono cinque donne e una bambina. Due persone sono state salvate e una persona è ancora dispersa, ha detto.

Il presidente francese Emmanuel Macron e il primo ministro britannico Boris Johnson hanno entrambi espresso orrore per la tragedia e hanno inviato le loro condoglianze alle famiglie delle vittime.

Macron ha affermato che il suo paese non lascerà che la Manica diventi un cimitero e ha esortato i suoi omologhi europei ad aumentare gli sforzi per evitare tragedie future.

“Alle famiglie delle vittime, ai loro cari, voglio esprimere la mia compassione e il sostegno incondizionato della Francia”, ha affermato il presidente in una nota.

“Assicuro loro che si farà di tutto per trovare e condannare i responsabili, reti di contrabbandieri che sfruttano la miseria e l’angoscia, mettono in pericolo vite umane e alla fine decimano le famiglie”, ha aggiunto.

Macron ha affermato che la Francia ha lavorato con il Regno Unito per diversi mesi per smantellare le reti di contrabbando.

“Dall’inizio del 2021, grazie alla mobilitazione di 600 agenti di polizia e gendarmi, sono stati arrestati 1.552 trafficanti sulla costa settentrionale e sono state smantellate 44 reti di trafficanti”, ha affermato.

“Nonostante questa azione, dal 1° gennaio sono stati effettuati 47.000 tentativi di traversata verso la Gran Bretagna, con 7.800 migranti salvati dai nostri servizi di soccorso”.

La prefettura marittima regionale francese in precedenza ha affermato che un’operazione di ricerca e soccorso per i sopravvissuti era in corso nello stretto di Pas-de-Calais e l’ha descritta come il peggior incidente mai avvenuto nello specchio d’acqua.

Il ministro del mare del paese, Annick Girardin, ha affermato che elicotteri francesi, britannici e belgi stavano cercando i dispersi.

Il primo ministro francese Jean Castex ha descritto l’incidente come una “tragedia”. “I miei pensieri sono con i molti dispersi e feriti, vittime di trafficanti criminali che sfruttano la loro angoscia e miseria”, ha detto in un tweet.

Attraversamento pericoloso

Il primo ministro britannico Boris Johnson si è detto “scioccato e sconvolto e profondamente rattristato dalla perdita di vite in mare”.

“I miei pensieri e le mie simpatie sono, prima di tutto, con le vittime e le loro famiglie, ed è una cosa spaventosa che abbiano sofferto”, ha detto Johnson ai giornalisti.

“Ma voglio anche dire che questo disastro sottolinea quanto sia pericoloso attraversare la Manica in questo modo. E mostra anche quanto sia vitale che ora aumentiamo i nostri sforzi per rompere il modello di business dei gangster che stanno inviando le persone per mare in questo modo, ed è per questo che è così importante accelerare, se possibile, tutte le misure contenute nei nostri confini … in modo da distinguere tra persone che vengono qui legalmente e persone che vengono qui illegalmente”.

Ha aggiunto che le autorità “non lasceranno nulla di intentato sulla proposta commerciale dei trafficanti di esseri umani e dei gangster… che stanno letteralmente facendola franca con l’omicidio”.

Johnson ha affermato che è giunto il momento per il Regno Unito, la Francia e l’Europa di “farsi avanti” e lavorare insieme. Avrebbe dovuto presiedere una riunione del comitato di emergenza Cobra in risposta alla tragedia, ha detto il suo portavoce.

Il ministro degli Interni del Regno Unito, Priti Patel, ha dichiarato in una dichiarazione che la tragedia “serve come il più netto possibile promemoria dei pericoli di questi attraversamenti della Manica organizzati da spietate bande criminali”.

Ha aggiunto: “Continueremo a intensificare tutta la cooperazione con la Francia e altri partner europei per impedire ai migranti di intraprendere questi viaggi mortali”.

Lunedì, il ministero dell’Interno francese ha annunciato l’invio di attrezzature e veicoli per un valore di oltre 11 milioni di euro (12,3 milioni di dollari) nell’ambito di un accordo con il Regno Unito, “per mettere in sicurezza la fascia costiera che si estende per oltre 130 km, da Dunkerque al Baia della Somme.”

Ha aggiunto che “la polizia ei gendarmi disporranno di risorse aggiuntive per svolgere la missione di contrasto all’immigrazione clandestina”.

La scorsa settimana, 243 persone sono state salvate nel Canale della Manica mentre cercavano di raggiungere il Regno Unito.

Più di 25.700 persone hanno attraversato la Manica verso il Regno Unito finora quest’anno su piccole imbarcazioni, secondo i dati raccolti dall’agenzia di stampa britannica PA Media. Questo è tre volte il totale per l’intero 2020, riferisce la PA.

Amy Cassidy, Joseph Ataman e Xiaofei Xu della CNN hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *