Lo Utah domina l’Oregon, sconvolgendo le speranze di playoff di Pac-12


La difesa dell’Oregon ha tenuto lo Utah a zero punti al successivo possesso della squadra di casa. Ma le quattro unità successive dello Utah hanno aggiunto fino a 24 punti, senza alcun punteggio più soffocante del ritorno di Covey. Utah non ha smesso di segnare fino a metà del quarto periodo.

“Hanno giocato la migliore partita di calcio che potessi vedere un gioco di squadra”, ha detto Anthony Brown, il quarterback dell’Oregon che ha segnato 17 su 35 per 231 yard passate. Rising, la sua controparte nello Utah, era 10 su 18 per 178 yard.

Lo Utah, ovviamente, ha una gloriosa storia di rovinare i grandi giochi degli altri. È un programma che ha messo in imbarazzo l’Alabama in una Sugar Bowl, che ha umiliato Pittsburgh in una Fiesta Bowl, che ha rovinato il debutto di Jim Harbaugh come allenatore del Michigan. (Kyle Whittingham, che ha guidato lo Utah in tutte quelle partite, sabato sera ha ottenuto la sua 142esima vittoria come capo allenatore, un record scolastico.)

Non importa. Mentre il tempo scorreva in una notte fredda, l’annunciatore dello stadio ha gentilmente supplicato i fan di contrastare la gioiosa rivolta che sembrava inevitabile.

“Per favore, non affrettare il campo”, ha detto. “Vi chiediamo di festeggiare in sicurezza sugli spalti”.

In tanti sono comunque precipitati in campo.

È stata la terza partita della giornata che ha effettivamente eliminato una squadra tra i primi 10 dalla contesa dei playoff: la numero 7 del Michigan State è caduta, 56-7, al quarto posto nello stato dell’Ohio, e la n. 10 Wake Forest ha perso, 48-27, a Clemson. Ma la perdita dell’Oregon è stata forse la più consequenziale. Non appena martedì sera, quando le classifiche dei playoff verranno aggiornate, Cincinnati, la bella quinta classificata dell’American Athletic Conference, potrebbe essere sulla buona strada per una resa dei conti in semifinale.

In effetti, per tutti i modi in cui un anno nel football universitario può sembrare un pasticcio, la dura storia per l’Oregon è che nessuna squadra che ha perso due sconfitte è apparsa in una partita di semifinale da quando i playoff hanno debuttato con la stagione 2014. Il Pac-12 non ha avuto una squadra nei playoff dalla stagione 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *