Motorola Moto G Pure è un affare facile

Il Moto G Pure è il raro telefono da $ 160 che funziona abbastanza bene da farti dimenticare che stai utilizzando un dispositivo inferiore a $ 200. Sì, Motorola ha fatto alcuni compromessi per fornire un telefono a questo prezzo basso, ma mantiene comunque tutte le basi di cui dovresti preoccuparti: buona qualità costruttiva, buona durata della batteria e buone fotocamere per il prezzo.

Questo non vuol dire che il telefono Moto sia perfetto. Il suo processore è solo un secondo più lento nella maggior parte delle attività, funziona solo su reti 4G e i suoi miseri 32 GB di memoria interna non sono abbastanza spazio da utilizzare a lungo. Ma per il suo prezzo, è difficile discutere contro il Moto G Pure: funziona molto bene.

Design

Per essere un grande telefono con uno schermo da 6,5 ​​pollici, il Moto G Pure sembra relativamente compatto, misurando 0,34 pollici di spessore e pesando 0,41 libbre. Grazie ai suoi angoli arrotondati e ai bordi inclinati, il G Pure è comodo da tenere per lunghi tratti, anche se è un po’ alto (lo schermo ha un formato 20:9) da usare con una sola mano per le mie piccole mani.

Disponibile in indaco profondo, il G Pure ha una sottile lucentezza nella sua cover posteriore testurizzata e opaca. Il suo materiale plastico è molto duro e scivoloso, nonostante quella consistenza. In effetti, ho perso il conto del numero di volte in cui il telefono è scivolato magicamente da un pouf o da un tavolo e funziona ancora. Sì, questo telefono Moto da $ 160 è abbastanza resistente, ma non metterei alla prova gli dei dello smartphone: starai comunque meglio con una custodia.

Ha un sensore di impronte digitali scattante sotto il logo Motorola, così come Face Unlock per darti un’opzione a mani libere per sbloccare il tuo telefono. Mi piace che il software Moto ti dia un maggiore controllo su come funziona. Puoi usare il tuo viso per sbloccare il telefono (non è necessario premere prima il pulsante di accensione) e chiedere al telefono di portarti all’ultima app o pagina web che è stata aperta (piuttosto che alla schermata di blocco). Con una buona illuminazione, Face Unlock funziona abbastanza bene, ma il sensore di impronte digitali è più veloce e più coerente.

Per essere un grande telefono con uno schermo da 6,5 ​​pollici, il Moto G Pure sembra relativamente compatto.

Hardware e prestazioni

Come parte del taglio dei costi per colpire il prezzo basso del G Pure, Motorola ha deciso di utilizzare un processore debole e una RAM minima, e si vede. Il cuore del telefono Moto è il processore MediaTek Helio G25, che è paragonabile al Qualcomm Snapdragon 439 ma in realtà è in ritardo rispetto al chipset Snapdragon 2018. Tutto, dall’apertura di un sito Web, al passaggio da un’app all’altra, all’apertura dell’app della fotocamera per scattare una foto, richiede solo un secondo in più sul telefono Moto. Anche se questo non sembra molto, quei secondi in più si sommano davvero nel corso di una giornata e possono farti dubitare della tua sanità mentale.

Ha solo 3 GB di RAM per supportare il suo processore sottoalimentato e un magro 32 GB di memoria interna. A questo punto, 32 GB semplicemente non sono una capacità sufficiente per un telefono, specialmente quando la maggior parte delle persone rimane attaccata al telefono più a lungo. Dopo solo due settimane di utilizzo leggero – installazione di aggiornamenti e alcune app, oltre a scattare alcune foto – ho già bruciato 18,04 GB (56 percento di spazio di archiviazione) su G Pure. Con Motorola che promette un aggiornamento del sistema operativo e due anni di aggiornamenti di sicurezza, probabilmente esaurirai lo spazio prima di esaurire il supporto software. Per fortuna ha uno slot per schede microSD, dove è possibile espandere la sua capacità limitata con una scheda fino a 512 GB.

Sensore di impronte digitali e pulsanti laterali di Moto G Pure.

Sotto il logo Motorola si trova il sensore di impronte digitali del Moto G Pure per proteggere il telefono dagli intrusi.

Lo schermo LCD da 6,5 ​​pollici del G Pure può sembrare vibrante con la sua luminosità impostata al 100%, ma è solo un display a 720p, con una bassa densità di 269 pixel. Con una risoluzione di 1600 x 720p, Trailer di Spider-Man: No Way Home sembra più pixelato e scuro sul Moto che sul display 2K di OnePlus 9. Giorno dopo giorno, probabilmente non noteresti quanto sia a bassa risoluzione il display, ma se hai schermi di qualità superiore nella tua vita, si distinguerà e non in senso positivo.

ho giocato un po’ Pokémon Uniti per metterlo alla prova, e le prestazioni sono state migliori di quanto mi aspettassi, almeno una volta che sono stato in grado di avviare il gioco completamente. Ci sono voluti tre tentativi e più interruzioni di forza prima che potessi effettivamente giocare. Una volta che il gioco è stato finalmente caricato, sono stato in grado di spostare il mio pokemon sul campo di battaglia senza ritardi, con la musica della battaglia a tutto volume dall’altoparlante solitario.

Utilizzando solo il servizio 4G per testare la batteria da 4.000 mAh di G Pure, ho trascorso la giornata alternando due account di posta elettronica, condividendo contenuti su Twitter e Hangouts e giocando ad alcuni Pokémon Uniti. Il G Pure è rimasto fresco al tatto, non importa quanto lo stressassi. Sebbene la batteria non sia stata all’altezza dei due giorni di utilizzo dichiarati da Motorola, ho impiegato circa 16 ore (o circa sette ore di schermo) prima di dover colpire il caricabatterie. Non aspettarti una ricarica rapida, però: mi ci sono volute circa due ore per ricaricare questa batteria con il mattoncino di ricarica da 10 W incluso. In tutto, la batteria dovrebbe durare almeno un giorno intero, o forse fino a due giorni per un utente leggero.

Primo piano del sistema a doppia fotocamera Moto G Pure.

Il Moto G Pure ha mantenuto le cose semplici con un sistema a doppia fotocamera posteriore, piuttosto che aggiungere una fotocamera ultrawide o macro sub-par sul retro.

Telecamera

Per un telefono da $ 160, le fotocamere del Moto G Pure sono migliori del previsto, soprattutto per le foto che probabilmente condividerai solo online. Invece di infilare un’altra fotocamera ultrawide o macro poco brillante sul retro, Motorola ha preso la decisione intelligente di mantenerlo semplice con solo un sistema a doppia fotocamera posteriore – una fotocamera principale da 13 megapixel e un sensore di profondità da 2 megapixel – più un 5 megapixel fotocamera frontale (f/2.4) per i selfie.

La fotocamera principale da 13 megapixel con apertura f/2.2 è stata sorprendentemente in grado di catturare i dettagli in situazioni di scarsa illuminazione. In un recente evento al coperto con un’illuminazione difficile, non ha avuto problemi a mettere a fuoco con varie fonti di luce in stanze buie ed è riuscito a fotografare piccoli dettagli nelle installazioni artistiche.

Immagine di prova della fotocamera Moto G Pure: la fotocamera principale è in grado di catturare dettagli fini anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Come altre fotocamere per smartphone di questa classe, la precisione del colore sembra essere un problema con la G Pure. La maggior parte delle foto sembra a posto, ma ci sono alcuni problemi, come le zucche che sembrano troppo rosse con gli steli che sembrano troppo blu per essere realistici. Allo stesso modo, la porta gialla dovrebbe sembrare più arancione e la porta blu dovrebbe sembrare più verde acqua (con più verde) che blu.

Immagine di prova della fotocamera Moto G Pure: i colori delle due porte non sono fedeli alla realtà.

La mia più grande lamentela con la fotocamera del G Pure è la sua interfaccia a scorrimento per lo zoom. A differenza di altre app per fotocamere in cui è possibile toccare per selezionare le preimpostazioni di zoom digitale ottimali, il dispositivo di scorrimento dello zoom di Moto non viene visualizzato automaticamente nell’app. Inoltre, la tua mano probabilmente bloccherà lo schermo mentre provi a inquadrare il tuo scatto e navighi contemporaneamente sulla barra di scorrimento.

Foto di esempio dal Moto Pure G.

Moto G Pure’s camera app UI.

La barra di scorrimento dello zoom del Moto G Pure non è facile da usare come l’interfaccia utente dell’app della fotocamera di altri telefoni.


A $ 160 – o meno se prendi una vendita o un accordo con l’operatore, poiché questo telefono funziona su molte reti 4G in America – è difficile negare che il Moto G Pure sarà abbastanza buono per la maggior parte delle persone che cercano un telefono economico di base per meno di $ 200 . Dopotutto, ha una batteria che dura tutto il giorno, una fotocamera principale versatile, il tutto in un pacchetto resistente e ben progettato.

È un peccato che non abbia un processore più veloce, più RAM o più spazio di archiviazione integrato, il che lo renderebbe un chiaro vincitore. Preferirei che Motorola addebiti un prezzo leggermente più alto come il TCL 20SE da $ 190, che offre 128 GB di memoria interna, ha il processore Qualcomm Snapdragon 460 ed è supportato da 4 GB di RAM. Almeno non dovresti preoccuparti costantemente di eseguire il backup dei file dal tuo telefono.

Ma questi problemi potrebbero non essere un problema per gli utenti più occasionali o per quelli con un budget ristretto. Non sono disponibili molti ottimi telefoni a questo prezzo e il Moto G Pure è piuttosto il problema.

Fotografia di Gloria Sin / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *