La difesa di Rittenhouse richiede un annullamento del processo dopo che l’app Mail di iPhone ha compresso le prove video chiave

Il processo di Kyle Rittenhouse a Kenosha, nel Wisconsin, è andato ancora una volta fuori strada a causa di problemi tecnologici di base: gli avvocati della difesa di Rittenhouse oggi hanno richiesto un annullamento del processo perché i pubblici ministeri hanno inviato loro un video di un drone via e-mail, che ha compresso le dimensioni del video. Questo è dopo le precedenti discussioni su cosa fa o non fa il pinch-to-zoom, e il giudice alle prese con le funzionalità di screenshot sul suo Galaxy S20.

Rittenhouse è accusato di cinque reati per aver sparato a tre uomini e ucciso due di loro l’anno scorso durante una protesta a Kenosha. rapporti della CNN la mozione per l’annullamento del processo si concentra su quando e come gli avvocati difensori hanno ricevuto una copia di un video con drone che mostrava le sparatorie che è stato mostrato alla giuria in udienza pubblica.

Gli avvocati di Rittenhouse affermano di aver ricevuto una copia del video del drone solo il 5 novembre, dopo l’inizio del processo, e che invece del video di 11,2 MB in possesso dello stato, il file che hanno ricevuto era di soli 3,6 MB. “Ciò significa che il video fornito alla difesa non era chiaro come il video tenuto dallo stato”, la mozione per l’annullamento del processo.

I pubblici ministeri affermano di aver ottenuto il file video direttamente dall’operatore del drone solo dopo l’inizio del processo: il filmato era già pubblico, poiché era andato in onda su The Tucker Carlson Show su Fox News pochi giorni dopo le riprese durante un’apparizione del primo avvocato dell’imputato, e una versione di qualità inferiore del video faceva parte delle esibizioni della difesa.

I pubblici ministeri hanno affermato che la persona che ha ripreso il filmato è arrivata agli investigatori dopo l’inizio del processo e ha trasferito una versione di qualità superiore del video a un detective tramite AirDrop. Il detective ha portato il video in tribunale e pochi minuti dopo il suo arrivo l’accusa ha detto agli avvocati della difesa di aver ottenuto una versione del video di qualità molto migliore di quella disponibile in precedenza. Il detective ha inviato una copia via e-mail all’avvocato di Rittenhouse, Natalie Wisco, che utilizza un dispositivo mobile Android, e lei ha trasferito quel file sul laptop della difesa.

L’assistente del procuratore distrettuale James Kraus ha dichiarato alla corte che “passando da un iPhone a un Android, a quanto pare, il file è stato in qualche modo compresso. […] non sapevamo che sarebbe successo. Abbiamo dato quello che credevamo fosse il file completo alla signora Wisco […] è arrivata senza obiezioni ed è stata una mostra per quattro giorni, mostrata alla giuria a schermo intero”. L’accusa afferma che non sapevano che la versione ricevuta fosse di qualità inferiore fino a pochi giorni fa, quando Wisco ha mostrato in tribunale il file che aveva ricevuto su un laptop della difesa.

L’app Mail di iPhone comprime automaticamente i file video inviati come allegatie l’avvocato difensore descrive come ottenere un file .mov rinominato in un formato che suona esattamente come un video compresso dell’app Apple Mail da un utente iPhone. La difesa è stata infine in grado di recuperare il file video a piena risoluzione dopo aver inviato un avvocato a ritirarlo su una chiavetta USB.

L’avvocato difensore del Wisconsin Jessa Nicholson Goetz racconta Il Verge che “non è normale che video o altre prove elettroniche vengano trasmesse in onda all’avvocato difensore nel bel mezzo di un processo. Questo è altamente atipico”.

Secondo Goetz, la legge del Wisconsin afferma che “qualsiasi prova che lo stato intende utilizzare durante il processo deve essere divulgata ‘in un tempo ragionevole prima del processo'” e che “un AirDrop a metà processo non soddisfa in alcun modo i requisiti”. Nota anche che i pubblici ministeri e i tribunali del Wisconsin gestiscono regolarmente le prove video. “Molti dipartimenti di polizia hanno bisogno di body cam e praticamente tutte le auto della polizia in tutto lo stato sono dotate di video che si accendono automaticamente se vengono attivate le luci di emergenza del veicolo. Tutti questi video vengono forniti regolarmente tramite unità flash o CD-ROM/DVD”, afferma Goetz. “Non mi è mai capitato di ricevere una versione di prova video diversa o di qualità inferiore rispetto al video originale.”

Per quanto riguarda il motivo per cui le procedure per la gestione delle prove in questo caso sembrano così sciatte, dice Goetz Il Verge che le regole probatorie variano da contea a contea, con alcuni tribunali che utilizzano portali online per trasferire file avanti e indietro, alcuni che richiedono copie cartacee inviate per posta e altri che richiedono ai pubblici ministeri di consentire agli avvocati della difesa di recuperare fisicamente tutti i file di cui hanno bisogno su unità USB.

La difesa di Rittenhouse ha inizialmente richiesto un annullamento del processo con pregiudizio, che avrebbe impedito che il caso venisse riconsiderato. Ha lasciato cadere il “con pregiudizio” dalla richiesta, e finora il giudice non si è pronunciato sulla mozione, anche se la giuria delibera e guarda il video. NBC 5 Notizie riferisce che il giudice del circuito della contea di Kenosha, Bruce Schroeder, afferma che la risoluzione del problema richiederà la testimonianza di un perito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *