Il boss di Microsoft Xbox Phil Spencer dice allo staff che è “profondamente turbato” da Activision Blizzard

A seguito di una bomba giornale di Wall Street riferiscono che il CEO di Activision Blizzard Bobby Kotick avrebbe saputo, trattenuto e persino partecipato a molestie e comportamenti abusivi, i grandi partner di console dell’azienda Sony e Microsoft stanno esprimendo in modo semi-privato la loro angoscia. Bloomberg ora sta segnalando che il capo di Microsoft Phil Spencer ha ora detto allo staff di essere “turbato e profondamente turbato dagli eventi e dalle azioni orribili” di Activision Blizzard e che Microsoft sta “valutando tutti gli aspetti della nostra relazione con Activision Blizzard e apportando continui aggiustamenti proattivi” di conseguenza.

“Il Bloomberg il rapporto è accurato”, dice un portavoce di Microsoft Il Vergoglio. Microsoft ha anche condiviso una dichiarazione generica e completamente non correlata su come Microsoft desidera un “ambiente accogliente e inclusivo per tutti i nostri dipendenti di Xbox”.

Ieri, il boss di Sony PlayStation Jim Ryan ha detto allo stesso modo ai dipendenti che la società aveva espresso “profonda preoccupazione” per Activision Blizzard, secondo Bloomberg, aggiungendo che “[we] non credo che le loro dichiarazioni di risposta affrontino adeguatamente la situazione”.

Queste dichiarazioni private di Sony e Microsoft ovviamente non hanno lo stesso peso di queste aziende pubblicamente ha denunciato la situazione ad Activision Blizzard e non è chiaro se una delle due società sia ancora interessata a intraprendere azioni concrete. Activision Blizzard è uno degli editori più potenti nel settore dei videogiochi ed entrambi i produttori di console si affidano a loro per fornire nuovi giochi ad alto budget per le loro console.

Detto questo, anche Microsoft e Sony vogliono essere considerate impegnate in un’industria dei videogiochi meno tossica e Phil Spencer, in particolare, ha fatto della lotta alla tossicità una parte del suo marchio pubblico. “Questo tipo di comportamento non ha posto nel nostro settore”, si legge parte del nuovo memo di Spencer su Activision Blizzard, secondo Bloomberg.

Mentre oltre 500 dipendenti di Activision Blizzard hanno firmato una petizione per rimuovere il CEO Bobby Kotick dalla società e alcuni azionisti hanno chiesto le sue dimissioni, il consiglio di amministrazione ha finora segnalato di essere fiducioso nella sua leadership.

[Disclosure: Casey Wasserman is on the board of directors for Activision Blizzard as well as the board of directors of Vox Media, The Verge’s parent company.]

Aggiornamento 18 novembre, 16:01 ET: Aggiunta conferma da Microsoft che di Bloomberg il rapporto è accurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *