Recensione di Amazon Fire TV Omni: utili funzioni di Alexa, immagine deludente

Ti aspetteresti molto dai primi televisori self-branded di Amazon. Dopo aver creato un business hardware di successo con i suoi dispositivi intelligenti Echo e i gadget di streaming Fire TV, ora il gigante della tecnologia vuole mettere il suo nome sullo schermo più grande di casa tua. La nuova serie Fire TV Omni offre immagini 4K HDR in più dimensioni che iniziano a prezzi estremamente bassi: il modello da 50 pollici costa $ 359,99 al momento di questa recensione. Solo i modelli più grandi da 65 e 75 pollici includono Dolby Vision HDR, che, secondo le stesse parole di Amazon, consente “un’esperienza più cinematografica”. Tutti i televisori Omni eseguono il software Fire TV di Amazon e dispongono di microfoni integrati per i comandi vocali di Alexa a mani libere, anche quando lo schermo è spento. C’è anche una serie Fire TV 4 più economica in vendita ora, ma sto recensendo la serie di fascia alta.

In un certo senso, il nuovo sforzo di Amazon mostra grandi promesse. L’integrazione con Alexa è più completa e completa di quella che otterresti utilizzando una chiavetta Fire TV: oltre a lanciare le tue app di streaming preferite o cercare contenuti con la tua voce, puoi anche passare da un ingresso TV all’altro. E puoi interrogare Alexa quando il display della TV è completamente spento per informazioni semplici come il tempo o per riprodurre musica. Omni supporta anche funzionalità come Apple AirPlay 2, che i lettori di streaming di Amazon ancora non supportano, e puoi collegare una webcam alla porta USB della TV per videochiamate con i dispositivi Echo Show in questo momento e Zoom e altre app in seguito.

Ma i primi televisori di Amazon sono deludenti nell’importante area della qualità delle immagini e si classificano al di sotto della concorrenza di TCL, Vizio, Hisense e altri produttori di TV che giocano nella stessa fascia di prezzo. Non c’è nulla di intrinsecamente terribile nell’esperienza visiva su Fire TV Omni. Se sei una persona facile da accontentare, potresti essere totalmente soddisfatto. Ma Amazon ha fatto troppi compromessi hardware per me per consigliare la sua nuova gamma di TV alle persone che vogliono la migliore immagine per i loro soldi.

Prima di andare oltre, devo notare che mentre Amazon afferma che si tratta di “TV costruite da Amazon”, sono quasi certamente prodotte da TCL. Ci sono inconfondibili somiglianze hardware tra di loro, dal design generale generale al layout delle porte I/O. Sono sicuro che Amazon ha avuto qualche input nel prodotto finale (soprattutto per quanto riguarda l’integrazione di Alexa), ma non si può negare chi l’azienda ha contrattato per produrli.

Un LED blu si illumina quando il microfono è attivato.

Il modello da 55 pollici che ho testato ha cornici nere, anche se c’è un rivestimento argentato più sottile sulle dimensioni Dolby Vision da 65 pollici e 75 pollici. Al centro sotto la cornice inferiore c’è un indicatore LED per l’array di microfoni a campo lontano: una luce blu si illumina quando viene rilevata la parola di attivazione “Alexa” (e vedrai la familiare lunga linea blu nella parte inferiore dello schermo TV) . Se non sei un fan della TV con microfoni incorporati, puoi disabilitarli ruotando un interruttore che si trova nella parte inferiore della TV. Una luce rossa indica che i microfoni sono stati spenti e che sei ancora libero di utilizzare i comandi vocali con il telecomando vocale Alexa in questo scenario.

Un LED rosso indica che i microfoni della TV sono disabilitati.

Per quanto riguarda la selezione delle porte, l’Omni include tre porte HDMI 2.0 e una singola porta HDMI 2.1 eARC che può sfruttare le più recenti e migliori soundbar. C’è anche un ingresso cavo / antenna, Ethernet, una porta USB 2.0, un’uscita audio ottica, un jack per cuffie e una porta per l’emettitore IR che Amazon include anche nella confezione. Questo emettitore IR può essere utilizzato per controllare gli altri dispositivi home theater e offre all’Omni alcune funzionalità remote universali molto rudimentali, proprio come il Fire TV Cube.

Simile ai televisori “Fire TV Edition” esistenti di Toshiba e Insignia, i televisori Omni di Amazon eseguono il software Fire TV dell’azienda con alcune modifiche extra per gli ingressi TV, le impostazioni delle immagini e così via. Ma la navigazione generale, la navigazione nei contenuti e lo streaming sono tutti uguali a quelli di una Fire TV Stick 4K. Tutte le principali app di streaming che desideri sono prese in considerazione, anche se l’interfaccia continua a dare maggiore enfasi ai contenuti Prime Video di qualsiasi altra cosa. Nella maggior parte dei casi, le risposte di Alexa erano identiche a quelle che ho ricevuto su un dispositivo di streaming Fire TV. Non stai davvero ottenendo alcuna nuova funzionalità importante con l’Omni, ma supponendo che tu non abbia un altoparlante Echo nella stessa stanza, è bello poter chiedere le basi (come spegnere una lampadina intelligente nelle vicinanze) con lo schermo spento. Un altro potenziale vantaggio di utilizzare questo televisore è che riceverai nuovi aggiornamenti software nel futuro, anche se lo stesso si può dire per i televisori Roku.

Fire TV Omni ha tre porte HDMI 2.0 e una porta HDMI 2.1 eARC.

Nella confezione trovi il telecomando vocale Alexa standard.

È quando inizi a guardare film e programmi TV su Fire TV Omni che diventa chiaro che Amazon ha optato per una qualità dell’immagine media. Questi televisori utilizzano una retroilluminazione a LED diretta e non dispongono di alcun tipo di oscuramento locale in grado di produrre livelli di nero più profondi illuminando e attenuando le “zone” dello schermo secondo necessità. Quindi il contrasto sulla TV di Amazon è inferiore a quello che potresti trovare su qualcosa come la serie 5 di TCL o la serie M di Vizio. Non è la fine del mondo, ma si nota. Sono deluso dal fatto che Amazon abbia seguito un percorso così semplice, in particolare sulle dimensioni dello schermo più grandi, e la qualità dell’immagine ne risente. A parte i livelli di nero, ho trovato che le prestazioni generali dell’HDR10 in diversi film sono rispettabili per la fascia di prezzo di questo modello da 55 pollici, tuttavia Tendenze digitali è rimasto deluso dai massimi livelli di luminosità HDR sull’Omni compatibile con Dolby Vision. Questa è un’altra area in cui è evidente che Amazon non sta cercando di eclissare la concorrenza e si accontenta invece di “passabile”.

Non giocherai a 120Hz con la tua PS5 o Xbox Series X su Fire TV Omni: questo è un pannello a 60Hz e manca anche di una frequenza di aggiornamento variabile. Ma c’è almeno il supporto per la modalità automatica a bassa latenza (ALLM) e Amazon si comporta straordinariamente bene nel ridurre il ritardo di input quando la modalità di gioco è attiva. Funzionerà per i giochi, ma sicuramente non seleziona tutte le caselle che i nuovi proprietari di console stanno cercando.

Solo i modelli da 65 pollici e 75 pollici includono Dolby Vision HDR.

Al momento della revisione, ci sono ancora diverse funzionalità di Fire TV Omni elencate come “in arrivo”, come il già citato supporto AirPlay 2 e la possibilità di usa gli altoparlanti Echo per il suono dell’home theater. Anche un’app Zoom nativa deve ancora apparire.

La mia conclusione generale dopo aver testato Fire TV Omni è che si tratta di una TV 4K dal prezzo interessante con comodi controlli vocali, ma solo una qualità delle immagini così così. Amazon ha davvero bisogno di fare meglio con questi criteri la prossima volta. È possibile acquistare una TV Roku serie 6 TCL con una qualità dell’immagine fantastica per non molto di più. Google TV funziona su splendidi OLED Sony e ora su una TV TCL di fascia alta con Mini LED. Sfortunatamente per Amazon, l’esperienza visiva di Fire TV Omni non si avvicina a nessuno di questi. Alla fine della giornata, è meglio scegliere una TV con una migliore qualità dell’immagine e inserire una Fire TV Stick 4K Max se preferisci la piattaforma di streaming di Amazon. Ma mentre questo potrebbe essere un primo tentativo deludente di “Amazon TV” per nerd come me, non considererei Amazon fuori. I prezzi da soli potrebbero essere sufficienti per vendere alcune persone su Fire TV Omni. E se l’azienda può mantenere prezzi simili e aumentare la qualità dell’immagine dei suoi eventuali televisori di seconda generazione, l’intero concetto sarà ancora più attraente. Se c’è una cosa che sappiamo sull’hardware di Amazon, è che l’azienda è disposta a migliorarlo e rapidamente.

Fotografia di Chris Welch / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *