‘QAnon Shaman’ dovrebbe essere condannato per il ruolo nella rivolta del Campidoglio degli Stati Uniti | Notizie criminali


I pubblici ministeri chiedono a un giudice federale degli Stati Uniti di condannare Jacob Chansley a quattro anni di carcere.

Il rivoltoso del Campidoglio degli Stati Uniti soprannominato “QAnon Shaman” per il suo copricapo cornuto è arrivato mercoledì alla corte federale per affrontare un giudice che potrebbe condannarlo a più di quattro anni di carcere per il suo ruolo nell’attacco mortale del 6 gennaio dell’ex presidente Donald Trump seguaci.

I pubblici ministeri hanno chiesto al giudice distrettuale degli Stati Uniti Royce Lamberth di imporre una condanna di 51 mesi a Jacob Chansley, che si è dichiarato colpevole a settembre per aver ostacolato un procedimento ufficiale quando lui e migliaia di altri hanno preso d’assalto l’edificio nel tentativo di impedire al Congresso di certificare l’elezione del presidente Joe Biden .

“Gli ormai famosi atti criminali dell’imputato Chansley lo hanno reso il volto pubblico della rivolta al Campidoglio”, hanno detto i pubblici ministeri chiedendo la condanna a 51 mesi. Sarebbe il più rigido imposto a qualsiasi rivoltoso del Campidoglio, dopo che un ex artista marziale misto filmato mentre prendeva a pugni un agente di polizia durante la violenza è stato condannato la scorsa settimana a 41 mesi di carcere.

Gli avvocati di Chansley hanno chiesto al giudice una condanna a scontare la pena per il loro cliente, che è stato detenuto dal suo arresto di gennaio. È apparso in tribunale con una tuta da prigione verde scuro, con la barba e la testa rasata.

Durante la detenzione, Chansley è stato diagnosticato dai funzionari della prigione con schizofrenia transitoria, disturbo bipolare, depressione e ansia. Quando si è dichiarato colpevole, Chansley si è detto deluso che Trump non lo avesse perdonato.

Trump è stato messo sotto accusa dalla Camera dei Rappresentanti e assolto dal Senato con l’accusa di aver incitato alla rivolta del 6 gennaio per un discorso infuocato che l’ha preceduta in cui ha detto ai suoi seguaci di “combattere come l’inferno”.

Quattro persone sono morte nelle violenze. Un agente di polizia del Campidoglio che era stato attaccato dai manifestanti è morto il giorno dopo la rivolta e quattro agenti di polizia che hanno preso parte alla difesa del Campidoglio in seguito si sono tolti la vita. Circa 140 agenti di polizia sono rimasti feriti.

L’avvocato difensore Albert Watkins ha affermato che la Marina degli Stati Uniti nel 2006 aveva scoperto che Chansley soffriva di un disturbo della personalità, ma tuttavia lo ha dichiarato “in forma per il dovere”.

“Siamo ottimisti. Non vediamo l’ora che passi una buona giornata”, ha detto Watkins mentre entrava in campo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *