Gli ingegneri nigeriani affermano che il design del grattacielo crollato di Lagos è stato alterato | Notizia


L’edificio di 21 piani che è crollato all’inizio di questo mese è stato progettato solo per sei piani, hanno detto gli ingegneri in Nigeria.

Gli ingegneri hanno affermato che un edificio di 21 piani che è crollato nella capitale commerciale della Nigeria Lagos all’inizio di questo mese è stato originariamente progettato solo per sei piani prima che ne venissero aggiunti altri alla struttura.

Il grattacielo era ancora in costruzione nell’esclusivo distretto di Ikoyi della città quando è crollato il 1 novembre, intrappolando dozzine di lavoratori del sito e altri all’interno.

Almeno 45 persone, compreso il proprietario dell’edificio, sono state uccise, mentre altre 15 sono state estratte vive dalle macerie, secondo l’ultimo conteggio del governo statale.

Sebbene il governo abbia istituito un comitato per determinare la causa del crollo entro un mese, la Nigerian Institution of Structural Engineers (NIStructE) ha affermato che la colpa è delle variazioni sul progetto originale.

“Ci sono chiare indicazioni di diversi brevi cambiamenti di progettazione sul progetto e l’ingegneria e la gestione di questi cambiamenti sembrano essere state seriamente inadeguate”, ha detto il presidente di NIStructE Kehinde Osifala in una dichiarazione in tarda serata di martedì.

“L’edificio che è crollato è stato inizialmente progettato per soli sei piani, e successivamente per 12 piani, prima che questo venisse ulteriormente modificato in 15 piani”, ha affermato.

“Non è stato ancora possibile stabilire l’adeguatezza di qualsiasi ulteriore revisione adeguatamente progettata e documentata per gli eventuali (e tragicamente, finali) 21 piani che erano in corso di realizzazione e che sono crollati”.

Osifala ha affermato che ci sono indicazioni che più di due studi di progettazione di ingegneria strutturale abbiano lavorato al progetto in momenti diversi.

“L’indagine preliminare ha anche rivelato alcune prove di inadeguatezza strutturale nella costruzione e che segni di qualche disagio strutturale avevano già iniziato a mostrare all’interno di alcuni elementi dell’edificio”, ha affermato.

Ha detto che sebbene alcune misure fossero già state prese per affrontare i difetti, “il metodo di attuazione di questo non era conforme alle solide pratiche di ingegneria strutturale”.

Dal 2005, almeno 152 edifici sono crollati a Lagos, una città di circa 20 milioni di persone, secondo i dati raccolti dal ricercatore Olasunkanmi Habeeb Okunola, dell’Università di Witwatersrand in Sud Africa.

Uno di quegli incidenti che ha fatto arrabbiare particolarmente i nigeriani è stato nel 2014, quando decine di persone sono morte nel crollo di una chiesa a Lagos.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *