Il consiglio di amministrazione di Activision Blizzard si riunisce attorno al CEO in difficoltà ore dopo un rapporto dannoso

Ore dopo Il giornale di Wall Street pubblicato come rapporto scioccante sostenendo che il CEO di Activision Blizzard Bobby Kotick era a conoscenza di accuse di cattiva condotta sessuale presso la società, il consiglio di amministrazione della società ha pubblicato una dichiarazione in cui esprime il proprio sostegno al CEO.

Il linguaggio del consiglio non mostra alcuna indicazione che Kotick sia in pericolo di perdere il lavoro. “Il Consiglio rimane fiducioso nella leadership, nell’impegno e nella capacità di Bobby Kotick di raggiungere questi obiettivi”, conclude la dichiarazione.

Ecco il comunicato integrale del consiglio di amministrazione:

Il consiglio di amministrazione di Activision Blizzard rimane impegnato nell’obiettivo di rendere Activision Blizzard l’azienda più accogliente e inclusiva del settore. Sotto la guida di Bobby Kotick, la Società sta già implementando cambiamenti leader del settore, tra cui una politica di tolleranza zero contro le molestie, l’impegno a raggiungere aumenti significativi delle percentuali di donne e persone non binarie nella nostra forza lavoro e significativi investimenti interni ed esterni per accelerare le opportunità per talenti diversificati . Il Consiglio rimane fiducioso che Bobby Kotick abbia affrontato in modo appropriato le questioni sul posto di lavoro portate alla sua attenzione.

Gli obiettivi che ci siamo posti sono critici e ambiziosi. Il Consiglio rimane fiducioso nella leadership, nell’impegno e nella capacità di Bobby Kotick di raggiungere questi obiettivi.

Il Diario il rapporto ha anche affermato che Kotick ha molestato uno dei suoi assistenti più di dieci anni fa, il che includeva una minaccia di morte. Kotick ha risolto la questione in via stragiudiziale, secondo il rapporto.

La dichiarazione arriva poco dopo A Better ABK, un gruppo di advocacy formato da dipendenti, ha detto che sarebbe “non essere messo a tacere fino a quando Bobby Kotick non sarà stato sostituito come CEO” e che martedì sarebbe stato organizzato uno sciopero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *