Nel ritorno di Aaron Rodgers, le priorità del campionato Packers sono chiare


“Tutti hanno un’opinione, la capisco”, ha detto Rodgers. “È un problema molto polarizzante per alcuni individui. Ma mi sto solo concentrando sul supporto che ho ricevuto ed è stato profondo, ampio e molto, molto apprezzato”.

Rodgers ha condotto la sua disponibilità post-partita in videoconferenza, anche se quando gli è stato chiesto perché ha scelto di essere intervistato in un trasloco, invece che in una stanza con i giornalisti come aveva fatto per tutta la stagione, non ha risposto. Per Rodgers, che tende a scegliere con attenzione le sue parole, il suo silenzio sembrava un’ammissione non così sottile che non voleva rispettare il protocollo di indossare la maschera richiesto quando i giocatori non vaccinati parlano di persona con i giornalisti.

Quando gli è stato chiesto direttamente alla fine di agosto se fosse stato vaccinato contro il Covid-19, ha prima detto “sì” – insinuando che lo fosse stato – prima di affermare che era “immunizzato”. È stata un’intelligente deviazione, e gli ha permesso di sfuggire alle critiche che altri quarterback, come Carson Wentz dei Colts e Kirk Cousins ​​dei Vikings, hanno assorbito. In un’intervista della scorsa settimana con McAfee, Rodgers ha riconosciuto che la sua risposta era stata ipocrita.

I Packers, tuttavia, sapevano da sempre che Rodgers non era vaccinato e il loro permesso di girovagare per il loro quartier generale e condurre conferenze stampa senza mascheramento – una chiara violazione dei protocolli Covid-19 della lega – ha rafforzato un assioma della NFL: migliore è il giocatore, più un’organizzazione è disposta a sopportare.

Il talento di Rodgers gli ha conferito alcuni privilegi che giocatori di livello inferiore, vaccinati o meno, probabilmente non avrebbero goduto. La scelta di abilitare Rodgers (e Lazard, che è anche lui non vaccinato) è costata ai Packers una multa di $ 300.000 per non aver applicato quei protocolli nelle strutture calcistiche o a una festa di Halloween della squadra a cui Rodgers ha partecipato, smascherato. Entrambi i giocatori sono stati multati di $ 14,650 la scorsa settimana.

Sebbene proteggere Rodgers fosse chiaramente nel loro interesse, la benevolenza dei Packers poteva essere percepita come una mossa consapevole per evitare di inasprire la sua calma dopo un inferno di bassa stagione. Lui e la direzione sembrano sincronizzati, per ora; Rodgers prima della scadenza commerciale ha lodato sia la sua comunicazione con il direttore generale Brian Gutekunst sia le mosse del personale che hanno guidato Green Bay, con l’Arizona che ha perso contro Carolina domenica, in cima alla NFC

Rodgers, attraverso le concessioni che i Packers hanno concordato con il suo contratto, ha il potere di scegliere dove giocare la prossima stagione, e probabilmente non sarà a Green Bay. Rimangono quattro partite casalinghe di regular season prima dei playoff, ognuna delle quali avvicina Rodgers a una potenziale pausa dopo 17 stagioni in verde e oro. È uscito dal campo con gratitudine domenica. È sempre più facile ricordare i bei tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *