Biden per limitare le nuove trivellazioni di petrolio e gas nel sito dei nativi americani | Notizie sui diritti indigeni


In una riunione al vertice della Casa Bianca, il presidente Joe Biden svelerà miliardi di dollari in nuove infrastrutture e programmi di sicurezza sociale e pubblica per le tribù statunitensi.

Il presidente Joe Biden svelerà lunedì un piano per impedire nuove trivellazioni di petrolio e gas intorno a uno dei siti dei nativi americani più grandi e preziosi negli Stati Uniti.

Biden sta ordinando al Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti di avviare un processo che impedisca le trivellazioni di petrolio e gas su terreni federali entro un raggio di 16 km (10 miglia) dal Parco storico nazionale della cultura Chaco, secondo una dichiarazione della Casa Bianca.

Il presidente dovrebbe partecipare a un incontro al vertice con più di 570 leader tribali di tutti gli Stati Uniti alla Casa Bianca lunedì. Le restrizioni sul petrolio e sul gas del Chaco Canyon fanno parte di una serie più ampia di mosse politiche annunciate durante l’incontro, che mira a sostenere i nativi americani degli Stati Uniti.

La politica di trivellazione di petrolio e gas negli Stati Uniti è emersa come un aumento punto di attrito tra industria, leader indigeni e ambientalisti mentre l’amministrazione Biden cerca di affrontare il cambiamento climatico limitando le emissioni di combustibili fossili pur continuando a soddisfare il fabbisogno energetico degli Stati Uniti.

Chaco Canyon fu il centro di una fiorente civiltà Pueblo nel periodo compreso tra l’850 e il 1250 d.C. Estraendo arenaria e raccogliendo legname da lunghe distanze, i popoli indigeni costruirono strutture grandi e architettonicamente complesse.

“Il Chaco Canyon è un luogo sacro che ha un profondo significato per i popoli indigeni i cui antenati vivevano, lavoravano e prosperavano in quella comunità dell’alto deserto”, ha dichiarato il Segretario degli Interni degli Stati Uniti Deb Haaland in una nota.

Haaland, un ex attivista ambientale del New Mexico, è il primo nativo americano a servire come segretario del Dipartimento degli Interni nella storia degli Stati Uniti.

Pueblo Bonito è il più grande sito archeologico del Chaco Culture National Historical Park nel nord-ovest del New Mexico, dove Biden si sta muovendo per limitare lo sviluppo di petrolio e gas [File: Cedar Attanasio/AP Photo]

Inoltre, lunedì, la Casa Bianca dovrebbe annunciare l’istituzione di un primo consiglio consultivo dei nativi americani presso il segretario del Dipartimento degli Interni.

I Pueblo e le tribù dell’Arizona e del New Mexico hanno da tempo sollevato preoccupazioni per l’invasione dello sviluppo di petrolio e gas intorno al Chaco Canyon che minacciano i siti sacri e culturali, ha affermato la Casa Bianca.

L’area del Chaco Canyon comprende importanti reperti archeologici che sono tra i segni più significativi e intatti della cultura dei nativi americani prima della colonizzazione europea a partire dal 1500.

Il Congresso degli Stati Uniti ha adottato una serie di misure negli ultimi anni per prevenire nuovi leasing nell’area per lo sviluppo di petrolio e gas.

Ora il Dipartimento degli Interni inizierà a prendere in considerazione un ritiro di 20 anni delle terre entro 16 km (10 miglia) dal parco dal nuovo leasing e sviluppo federali di petrolio e gas, ha affermato la Casa Bianca.

L’ordine di Biden non è un divieto totale di trivellazioni petrolifere e di gas nell’area. Il ritiro proposto non si applicherebbe alle singole assegnazioni di diritti minerari già di proprietà di enti privati, statali o tribali, secondo la Casa Bianca.

I membri della tribù Navajo, la più numerosa degli Stati Uniti, avevano esortato le autorità federali a non impedire ai singoli Navajo di ottenere un’importante fonte di reddito dalle trivellazioni nella zona cuscinetto intorno al parco.

“Non sembra esserci una logica scientifica o ambientale per quel raggio di 10 miglia”, ha detto al New York Times Robert McEntyre, portavoce della New Mexico Oil and Gas Association (paywall), che per primo ha riportato la notizia.

Ambientalisti e tribù di nativi americani sono preoccupati per l’inquinamento atmosferico e le perdite di acque reflue dovute allo sviluppo incontrollato di petrolio e gas nel New Mexico [File: Charlie Riedel/AP Photo]

“Dato il ruolo che il petrolio e il gas svolgono nell’economia di quell’area, non dovremmo avere un numero arbitrario che limiti le opportunità economiche, forse le uniche opportunità economiche, in quella parte dello stato”, ha detto McEntyre.

Il remoto parco Chaco Canyon di 12.140 ettari (30.000 acri) è stato istituito nello stato americano del New Mexico dal presidente Theodore Roosevelt nel 1907. È stato designato come sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1987.

Chaco Canyon è considerato uno dei posti migliori negli Stati Uniti per osservare le stelle a causa dei cieli notturni bui privi di inquinamento luminoso.

Biden sta annunciando piani per investire miliardi di dollari in nuove infrastrutture e programmi di sicurezza sociale e pubblica per le tribù statunitensi, comprese misure per imporre un migliore riconoscimento federale dei diritti storici del trattato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *