Google Nest Cam con recensione Floodlight: buona videocamera di sicurezza, design scomodo

Se hai intenzione di installare una videocamera di sicurezza per esterni a casa tua, una videocamera con proiettore è l’opzione migliore. Ottieni luci e una videocamera in un’unica unità per catturare tutta l’azione e non devi preoccuparti di caricare le batterie o praticare fori attraverso le pareti per i cavi di alimentazione: una videocamera per proiettore può andare ovunque tu abbia un’illuminazione esterna esistente. È un dispositivo per la casa intelligente vantaggioso per tutti. Gli unici aspetti negativi sono un prezzo iniziale elevato e un’installazione più complessa.

Purtroppo il nuovo Google Nest Cam con proiettore ($ 280) non risolve nessuno di questi problemi, essendo una delle più costose telecamere per riflettori e con il processo di progettazione e installazione più strano. Ma, nonostante questi difetti, è un’eccellente fotocamera per riflettori e presenta numerosi vantaggi rispetto alla concorrenza, che si sta moltiplicando.

Questi vantaggi includono una batteria di backup incorporata in caso di interruzione dell’alimentazione, rilevamento intelligente del movimento in modo che i riflettori non si spengano sempre quando passa una falena e l’elaborazione sul dispositivo che si traduce in avvisi molto più rapidi, fondamentali per una sicurezza telecamera.

La Nest Cam con proiettore è funzionalmente una Google Nest Cam (per interni/esterni) collegata magneticamente a due luci ad alta potenza con rilevamento del movimento da 2.400 lumen. Ha tutte le stesse specifiche della fotocamera: video HD 1080p con visione notturna, un campo visivo diagonale di 130 gradi, audio bidirezionale, resistenza agli agenti atmosferici IP54 e una batteria integrata.

Può anche registrare gratuitamente fino a tre ore di videoclip basati su eventi e dispone di avvisi intelligenti gratuiti per movimento, persone, veicoli e animali.

Le specifiche sono paragonabili alla concorrenza, anche se è il campo visivo più stretto di 10 gradi. Ring offre 140 gradi nella sua Floodlight Cam Plus ($ 180) e l’opzione da $ 300 di Eufy ha una fotocamera rotante a 360 gradi e video 2K, che è la stessa risoluzione offerta da Arlo nella sua batteria Flood Cam Pro 3 ($ 250) che può essere alimentata con un adattatore CA. La nuova Wyze Floodlight Cam ha l’opzione di due telecamere, in modo da poter rilevare due angoli superiori a 130 gradi ciascuno.

La Nest Cam con proiettore è la stessa videocamera di Google Nest Cam.

Si attacca magneticamente e viene quindi cablato tramite un corto cavo magnetico.

Una sirena è l’unica caratteristica mancante della Nest Cam che si trova su tutta la concorrenza. Se paghi per Nest Aware, hai la possibilità di chiamare il 911 direttamente dall’app, ma la mancanza di un allarme forte per spaventare un potenziale intruso è una grande omissione qui. Inoltre, sia Eufy che Wyze hanno l’opzione di archiviazione integrata, quindi non è necessario pagare un abbonamento cloud per visualizzare i video registrati.

Con Google Nest Cam, un abbonamento Nest Aware (a partire da $ 6 al mese) è essenziale se prevedi di utilizzare questa videocamera come dispositivo di sicurezza. Anche se ricevi gratuitamente tre ore di registrazioni attivate da eventi, non servirà a molto se c’è qualcuno che si aggira nella tua proprietà all’una di notte ma non vedi l’avviso fino a quando non ti svegli alle 6 del mattino

Un abbonamento aggiunge 30 o 60 giorni di registrazioni basate su eventi, registrazione continua 24 ore su 24, 7 giorni su 7, l’eccellente funzione Volti familiari e avvisi sonori, anche se solo per i rilevatori di monossido di carbonio e fumo, che è meno utile per una telecamera esterna. Mi mancano gli avvisi “cane che abbaia” e “persone che parlano” che arrivavano sulle vecchie videocamere Nest IQ.

La Google Nest Cam è progettata per essere installata su una parete anziché sotto una grondaia. Ma anche con questa configurazione un po’ strana, ha funzionato bene come telecamera di sicurezza.

Il mio collega Dan Seifert ha recensito Google Nest Cam e il suo pensiero si applica qui: questa è una buona fotocamera con una qualità video decente. Tuttavia, non è eccezionale come lo erano le videocamere Nest IQ, i cui sensori 4K e lo zoom digitale più lungo hanno reso più facile perfezionare dettagli come un badge o una targa. Inoltre, la videocamera non può eseguire automaticamente lo zoom e la panoramica come facevano i suoi predecessori (e l’Arlo può), una funzione utile per una videocamera di sicurezza esterna in quanto può rintracciare qualcuno più vicino alla tua proprietà.


Le riprese diurne sono abbastanza buone per identificare le persone, ma se ingrandisci vengono pixelate rapidamente.

Ma se abbinata ai proiettori, Google Nest Cam ottiene un’immagine più chiara di notte: i lumen aggiuntivi consentono una visione notturna a colori. Anche se questo non aiuta con la distanza, fornisce maggiori dettagli.

Google ha anche implementato bene il controllo dell’illuminazione, offrendoti lo stesso controllo sui proiettori che ottieni con qualsiasi altra luce intelligente. Puoi accenderli e spegnerli e attenuarli o aumentarne la luminosità con il controllo vocale o nell’app Google Home. Puoi anche aggiungerli a una routine, in modo che si accendano quando esci e si spengano quando arrivi a casa.

Queste sono luci di sicurezza, quindi, anche nell’impostazione più fioca, sono ancora luminose e non ho intenzione di usarle come illuminazione d’accento per esterni.


Le riprese notturne sono nitide e chiare (fino a 20 piedi) e quando i riflettori si accendono (attivati ​​dal rilevamento della persona in questa clip) ottieni tutti i colori.

C’è anche un sacco di controllo per decidere cosa fa scattare le luci e quando. Puoi scegliere uno o più tra movimento, visualizzazione dal vivo e qualsiasi evento della videocamera (come persone, animali, veicoli) per attivare le luci di notte e ci sono quattro opzioni di rilevamento della luce diurna per determinare quanto deve essere buio prima che arrivino Su. C’è anche un’impostazione per quanto tempo le luci rimangono accese una volta attivate, da 10 secondi fino a cinque minuti. Nell’app Casa puoi anche accenderli o spegnerli come luci normali, senza timeout.

Queste opzioni riducono significativamente la frequenza con cui ho illuminato il lato della mia casa in cui ho posizionato la fotocamera. L’ho impostato per accendersi solo quando ha visto una persona e ho creato una zona di attività per tagliare il percorso dei miei vicini, che è adiacente al mio. Rispetto alla Ring Floodlight Camera installata dall’altra parte della mia casa (che ha anche il rilevamento delle persone), si è accesa molto meno frequentemente.

I due proiettori della Nest Cam sono controllati nell’app Google Home allo stesso modo di altre opzioni di illuminazione intelligente.

L’opzione per creare zone di attività associate a avvisi di movimento intelligenti impedisce l’attivazione troppo frequente dei riflettori.

Ho due problemi principali con questa fotocamera: l’app Google Home e il design. Inizierò con l’app. L’app Home fa bene alcune cose, incluso il controllo dell’illuminazione, ed è fantastico che il proiettore sia impostato come qualsiasi altra luce nell’app. Ma non va bene per visualizzare o gestire le telecamere di sicurezza; in particolare, la visualizzazione della sequenza temporale è goffa e il percorso verso la visualizzazione degli eventi è contorto (anche se mi piacciono le mini GIF che ottieni quando arrivi alla pagina Cronologia completa). La vecchia app Nest è molto meglio, ma Google si sta allontanando da essa e, frustrante, puoi utilizzare questa videocamera Nest solo nell’app Google.

Caso in questione, non ci sono controlli per i riflettori nella parte della fotocamera dell’app. Puoi scegliere cosa li accende nelle impostazioni della fotocamera, ma non puoi regolare la luminosità, accenderli o spegnerli o attenuarli lì. Invece, devi passare alla pagina di controllo principale di Google Home, a circa sei tocchi di distanza, per fare tutto questo. Questa sembra una svista ed è un’esperienza utente frustrante.

Per quanto riguarda il design, Google ha pensato troppo a questo. Una telecamera con proiettore è un concetto semplice: luci con una telecamera al centro. La maggior parte di quelli oggi sul mercato sembrano notevolmente simili, ma la Nest Cam con proiettore ha una base lunga quasi un piede. Ciò significa che se stai installando sul lato della tua casa su un muro, la telecamera si estende verso l’esterno più lontano di altre, offrendo al sensore di movimento sottostante e alla telecamera stessa una visione migliore. Ma se lo installi sotto una grondaia – dove si trova tutto il mio cablaggio esistente del proiettore (e non sono solo qui) – finisci con un dispositivo molto lungo e dall’aspetto sgraziato che penzola dal lato della tua casa.

Un design scomodo rende la Google Nest Cam complicata per un’installazione sotto la grondaia.

Anche l’installazione del proiettore è stata complicata, principalmente a causa di questo posizionamento scomodo. Il collegamento del cablaggio era simile a qualsiasi dispositivo di illuminazione; devi collegarlo al cablaggio elettrico della tua casa utilizzando una scatola di giunzione esterna standard (e se non ti senti a tuo agio con il cablaggio, specialmente mentre sei in cima a una scala, consiglio vivamente di pagare per un professionista per installarlo – Nest offre questo per $ 179).

Il problema è stato ottenere la giusta angolazione per la fotocamera. Poiché abbiamo dovuto installarlo essenzialmente capovolto, il filo molto corto che collega la Google Nest Cam ai proiettori ha lasciato poco spazio per la manovrabilità. Non riuscivo ad inquadrarlo abbastanza in alto da catturare l’intera area che volevo.

Per fortuna, le luci stesse hanno molta più flessibilità e puoi ruotarle completamente avanti e indietro e posizionarle facilmente per proiettare la luce dove vuoi e non nella finestra dei tuoi vicini.

Design scomodo a parte, la Google Nest Cam con proiettore ha funzionato molto bene nei miei test. Le luci rispondono in modo accurato ai diversi eventi di movimento: si accendono solo per persone, animali o movimento quando sono stati selezionati.

Il cavo di alimentazione, il sensore di movimento e il microfono visibili qui sono progettati per andare sotto la telecamera, ma quando si montano sotto una grondaia si trovano lateralmente. Il cavo di alimentazione impedisce inoltre che la fotocamera venga posizionata più in alto sul supporto magnetico.

Le luci hanno anche risposto istantaneamente agli eventi di movimento generali poiché utilizzano il sensore di movimento sul proiettore. Le attivazioni del movimento intelligente (per persone e animali) dipendono dal fatto che la telecamera veda prima la persona o l’animale, quindi hanno impiegato un secondo o due in più.

Gli avvisi sono arrivati ​​anche sul mio iPhone 13 molto più velocemente di quelli sulla videocamera con proiettore Ring che sto anche testando, probabilmente a causa dell’elaborazione sul dispositivo di Nest. Tuttavia, la funzione Familiar Faces di Nest ha ancora bisogno di un po’ di lavoro, dicendomi che a un certo punto mi aveva individuato fuori, quando in realtà era la tecnologia Comcast piuttosto corpulenta là fuori a lavorare con le mie connessioni.

Se hai investito nell’ecosistema di Google Home, Google Nest Cam con proiettore è la soluzione migliore se hai il cablaggio in posizione. È una scelta migliore rispetto alla batteria Nest Cam e Arlo Floodlight Pro 3, l’unica altra videocamera per proiettore completamente integrata con l’app Google Home (dove puoi visualizzare i filmati nell’app e su uno smart display Nest). L’Arlo ha un prezzo simile e può essere installato senza fili se questo è un problema, ma l’illuminazione non è così flessibile.

Nessuna delle nuove Nest Cam, che includono una videocamera a batteria per interni/esterni, una videocamera cablata per interni e una videocamera per campanello, funziona con qualsiasi altro ecosistema intelligente. Quindi, se stai utilizzando una casa intelligente Amazon Alexa o Apple HomeKit, dovresti guardare Ring, Eufy, Arlo o Smart Outdoor Camera di Netatmo. Funzionano tutti con Alexa e Netatmo e Arlo funzionano anche con HomeKit.

Fotografia di Jennifer Pattison Tuohy / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *