Mason Greenwood: l’adolescente di Man Utd sulla strada per diventare un grande


“Quello sarà qualcuno che chiamerà su Mason, per vedere se suonerà”, diceva sua moglie Julie ogni volta che squillava il telefono.

Greenwood ha, chiaramente, sempre fatto impressione in campo.

Da quei giorni spensierati come attaccante fulmineo che giocava vicino alla sua città natale di Bradford, il diciottenne è diventato un membro integrante di uno United in via di miglioramento, segnando gol, aiutando la squadra a scalare il campionato e, nell’ultimo mese, ha parlato circa come il prossimo grande talento inglese.

Potrebbe anche aiutare lo United a raggiungere la finale di Europa League, se gli uomini di Ole Gunnar Solskjaer superassero il Siviglia nella semifinale di domenica.

Segnando 10 gol in campionato in un’impressionante stagione d’esordio, Greenwood è solo il terzo adolescente a segnare 10 o più gol della Premier League inglese in una singola campagna.

L’ex capitano dell’Inghilterra Alan Shearer ha detto che Greenwood potrebbe usurparlo come il Il capocannoniere dell’EPL. Secondo l’ex giocatore del Liverpool e ora esperto di calcio Jamie Redknapp, quelli dello United che hanno lavorato con l’adolescente dicono che è uno dei migliori che il club abbia mai visto, mentre un’altra ex stella dell’Inghilterra, Gary Lineker, ha detto che “non passerà molto tempo” prima che Greenwood venga selezionato dal Ct dell’Inghilterra Gareth Southgate. La lista degli ammiratori sembra infinita.

Ma coloro che seguono da vicino lo United hanno saputo di un giovane giocatore chiamato Greenwood che ha fatto carriera per anni. Iperbole ed eccitazione hanno seguito il giocatore fin dalla giovane età.

‘Un livello diverso da tutti gli altri’

A sei anni che giocava per gli under 7 dell’Idle FC, è stato il ritmo del giovane Greenwood a spiccare, ricorda Newsham.

Timido e piccolo di statura, Greenwood aveva anche un occhio per il gol, tirando a vista, proprio come ha fatto per lo United dopo il blocco quando la squadra si è assicurata un redditizio posto in Champions League finendo terzo in campionato.

Pochi giorni dopo il suo sesto compleanno, Greenwood ha fatto il suo debutto per l’Idle FC in una partita contro il Silsden Football and Cricket Club, segnando tutti e 10 i gol in una vittoria per 10-1.

“Continuavo a farlo fuori perché una volta che avevi 10 gol dovevi fermare la partita, quindi ho dovuto farlo fuori altrimenti la partita sarebbe finita troppo in fretta”, ricorda Newsham con una risatina. “Continuavo a portarlo via e lui si attaccava al lato della mia gamba, guardandomi chiedendomi: ‘Posso continuare ancora, Paul?’ Era così felice di giocare.

“Fin dal primo allenamento, il suo controllo di palla a quell’età era eccellente. Guardandolo si capiva che era di un livello completamente diverso da tutti gli altri”.

Greenwood (2R) festeggia il secondo gol della sua squadra contro l'Aston Villa il 9 luglio 2020.

La capacità di segnare di Greenwood è un talento naturale affinato a tal punto che Solskjaer, un uomo che ha lavorato con Wayne Rooney e Cristiano Ronaldo, lo ha descritto come il finalizzatore più letale che abbia visto a una tale età. È solo il quarto adolescente nella storia dello United, dopo George Best, Brian Kidd e Rooney, a segnare 17 gol o più in una stagione.

Fu all’annuale torneo ad inviti di Idle, che coinvolgeva le squadre giovanili della zona, che Greenwood fu impostato su un percorso che avrebbe portato all’Old Trafford. Dopo aver impressionato gli osservatori, incluso quello dello United, poco dopo il torneo ha iniziato ad allenarsi presso il centro di sviluppo dello United ad Halifax, nello Yorkshire, firmando infine per il club all’età di nove anni.

“Ho parlato con alcuni scout in quel torneo, sono sicuro di aver parlato con uno scout del Man Utd, ma non lo ricordo perché c’erano così tanti che venivano da me e poi mi chiedevano di lui”, aggiunge Newsham.

“Una volta che è andato al Manchester United quando aveva sette anni, non poteva giocare per noi. Suo padre mi ha chiamato per dire che non gli era più permesso giocare. Ero sventrato, ma quando vai ad allenarti con un club del genere puoi capire perché non vogliono giocare a calcio locale”.

Fiorente sotto Solskjaer

L’ascesa di Greenwood è stata rapida, ma senza sorprese per il suo ex allenatore. All’età di 14 anni, lo United gli ha dato una borsa di studio. Due anni dopo, è stato in cima alla classifica dei marcatori nella Premier League Under 18 (nord) ed è stato nominato giocatore del torneo all’International Cor Groenewegen Tournament 2018. Eccelleva anche a livello di fascia d’età per l’Inghilterra, aiutando l’Under 18 inglese a vincere il torneo a quattro squadre di Limoges.

Greenwood in azione durante l'amichevole internazionale tra Inghilterra U15 e Turchia U15 al St George's Park il 21 dicembre 2015 a Burton-upon-Trent, in Inghilterra.

È stato sotto Jose Mourinho che Greenwood ha fatto il suo debutto senior per lo United, contro il Club America a Phoenix in un tour pre-campionato nell’estate del 2018, ma è sotto Solskjaer che è sbocciato, eccellendo in particolare quando l’EPL è ripreso nel giugno successivo una pausa di 100 giorni a causa della pandemia di coronavirus.

Ora è affermato nella prima squadra, segnando cinque volte nelle ultime otto partite della stagione, ed è tornato dal blocco con una struttura notevolmente più muscolosa rispetto all’adolescente che ha iniziato la stagione sulla panchina dei sostituti.

“A volte è qualcosa che vedi con i giovani giocatori, che inizialmente li vedi e c’è evidenza di talento, ma poi c’è un punto in cui sviluppano quel extra, che sia il muscolo della parte superiore del corpo o quel limite di ritmo, per portarli via da qualcuno, “Giornalista sportivo britannico Richard Jolly racconta CNN Sport.

“Immagino che non sapremo mai cosa sarebbe successo senza il blocco, ma sembra che sia tornato più forte e sembra pronto a giocare ogni settimana”.

Ciò che distingue Greenwood dalla maggior parte degli altri giocatori è che è bipede, un’abilità rara acquisita grazie a suo padre che lo incoraggerebbe a esercitarsi con entrambi i piedi. Venti minuti prima dell’inizio dell’allenamento al centro di Halifax dello United, Greenwood avrebbe sparato con entrambi i piedi ai cassonetti fuori dalla porta, così la storia va.

La sua famiglia, che ha evitato l’attenzione dei media, così come lo stesso adolescente, è stata la chiave della sua ascesa, con suo padre che lo ha portato a Moss Side, una zona relativamente povera della città, per giocare a calcio a cinque per indurirlo.

Greenwood festeggia il gol contro il Bournemouth all'Old Trafford il 4 luglio 2020.

In bilico sotto porta, gioca come se il tempo rallentasse quando ha la palla e ha già dimostrato di poter segnare da ogni angolazione e distanza.

“È davvero abile con le sue rifiniture, segna un buon numero di gol da fuori area e da dentro”, aggiunge Jolly. “Per coloro che credono negli obiettivi previsti, Greenwood supera in larga misura i suoi obiettivi previsti, mostrando che è un buon finalizzatore. Non perde affatto occasioni.

“Tutti allo United probabilmente sanno che è qui per restare. È uno a lungo termine ed è molto simile” [Marcus] Rashford, è uno di quelli che ha risparmiato loro 50 o 100 milioni di sterline”.

“Massicciamente eccitante”

Ci deve essere una prospettiva, ovviamente. Alla stessa età, il vincitore della Coppa del Mondo Kylian Mbappe era protagonista della Champions League e ha battuto il record di punteggio di Thierry nella Henry Ligue 1.

Tuttavia, non si può negare che Greenwood sia un talento meraviglioso. Il calcio è un business brutale e Greenwood ha già battuto le probabilità arrivando così lontano – secondo Michael Calvin nel suo libro “No Hunger in Paradise” solo 180 dei 1,5 milioni di ragazzi che giocano a calcio giovanile organizzato in Inghilterra diventeranno Premier Professionista della Lega. Ma durante la sua giovane vita, Greenwood si è distinto dal resto.

Kylian Mbappe: Il 'fenomeno che respira e dorme il calcio'
“Con Mason Greenwood, stiamo effettivamente cercando un giocatore che può essere tutto ciò che vuole essere”, Mark Goldbridge, presentatore per United Stand, racconta alla CNN Sport.

“La gente parla di lui che è lassù con personaggi del calibro di Neymar, Mbappe e Messi. Penso che sia ingiusto. Ma a 18 anni, ricordo Wayne Rooney e ci sono paralleli in modi diversi, in quanto ha un talento che I club senior ed esperti della Premier League stanno lottando per spegnerlo quando è a pieno regime con entrambi i piedi.

“Siamo davvero, davvero entusiasti di quello che diventerà al Manchester United”.

Gli elogi rivolti a Greenwood in queste ultime settimane sono stati abbondanti. Se dovesse continuare su una traiettoria ascendente, potrebbe doversi abituare.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *