Il Lione stordisce il Manchester City e raggiunge le semifinali di Champions League


La formazione francese parte alla perfezione, soffocando l’azione offensiva del Manchester City e portandosi in vantaggio dopo 24 minuti grazie alla conclusione fantasiosa di Maxwel Cornet da fuori area.

Nel secondo tempo, la squadra inglese ha alzato la pressione, e la pressione alla fine ha detto, quando Kevin de Bruyne ha segnato freddamente a casa per pareggiare il punteggio prima che il sostituto Moussa Dembélé segnasse due gol per portare il Lione a passare.

Il Lione affronterà mercoledì in semifinale il Bayern Monaco, dopo che i tedeschi sono passati in semifinale venerdì, battendo il Barcellona 8-2.
Per il primo dal 1990/91, e per la prima volta nell’era della Champions League, la semifinale non vedrà la partecipazione di squadre provenienti da Inghilterra, Spagna o Italia. Per la prima volta nella storia della Champions League, ci saranno due squadre in rappresentanza della Francia.

Il centrocampista belga de Bruyne ha dichiarato che dopo un’altra straziante uscita dalla competizione, “non è abbastanza buono”.

“Sicuramente è la stessa cosa. Penso che il primo tempo non sia stato abbastanza buono”, ha detto a BT Sport dopo la partita. “Penso che lo sappiamo.

“Siamo partiti piano, non avevamo molte opzioni. Penso che nel secondo tempo abbiamo giocato davvero bene. Siamo tornati 1-1, abbiamo avuto un paio di occasioni e poi ovviamente il 2-1, e poi il 3-1 chiude la partita. . È un peccato per noi andare in quel modo.

“La partita era aperta, ma non hanno creato davvero se non le due occasioni da gol. Sì, dobbiamo imparare. Non è abbastanza”.

Moussa Dembélé segna il secondo gol del Lione.

Assorbire la pressione

Con i suoi giocatori di punta e un allenatore di grande nome, il Manchester City è stato favorito in modo schiacciante per battere il Lione.

Ma la squadra francese aveva mostrato la sua resistenza nella gara di ritorno contro la Juventus nel turno precedente, riuscendo a superare Cristiano Ronaldo e compagni nonostante avesse quasi cinque mesi senza calcio.

E la sua robustezza è stata messa alla prova fin dal calcio d’inizio. Il Manchester City ha dominato il possesso palla dal primo fischio, ma non è riuscito a creare alcuna opportunità d’oro.

E alla fine la capacità di contropiede del Lione ha prodotto il primo gol della partita. Una palla giocata dietro la difesa del City per Karl Toko Ekambi su cui correre alla fine è caduta su Maxwel Cornet e, con il portiere della città Ederson fuori dalla sua porta, Cornet ha infilato un magnifico tiro a spirale sul primo palo da circa 20 yarde.

Il resto del primo tempo si è svolto come avrebbero programmato il Lione e il tecnico Rudi Garcia. Il Manchester City ha dominato il possesso palla senza creare troppe occasioni nette, mentre la squadra di Pep Guardiola è apparsa suscettibile in contropiede.

Dopo l’intervallo la partita si apre e, dopo un cambio in attacco di Guardiola, il City inizia a creare occasioni a suo piacimento.

E alla fine la pressione ha detto, quando un bel gioco di gambe del nazionale inglese Raheem Sterling lo ha liberato per lasciare che de Bruyne finisse.

Sembrava che ci sarebbe stato un solo vincitore. Tuttavia, il super-sub Dembélé del Lione la pensa diversamente, aggrappandosi a un passaggio filtrante vicino a metà campo e finendo sotto Ederson. Seguì un nervoso controllo dell’assistente arbitro video ma dopo alcuni minuti di attesa, il gol fu dato.

L'attaccante Maxwel Cornet festeggia il primo gol del Lione contro il Manchester City sabato 15 agosto.

Sebbene il City fosse indietro, ha creato le migliori possibilità e la migliore delle quali è caduta su Sterling. Alcuni dribbling intelligenti e un cross di Gabriel Jesus hanno lasciato Sterling con un goal aperto da appena cinque yarde, ma ha inviato la palla verso il cielo e oltre la porta.

E la miss si è rivelata costosa. Appena 59 secondi dopo, il Lione ha segnato di nuovo, con Dembélé che si è lanciato su una brutta parata di Ederson per mandare il club francese in semifinale per la prima volta in quasi 10 anni.

Il risultato significa che durante il periodo di Guardiola al club, il Manchester City non è riuscito a superare la fase dei quarti di finale della Champions League.

Nonostante pensasse che la sua squadra abbia giocato bene per la maggior parte della partita, Guardiola ha lamentato l’incapacità del Manchester City di giocare senza errori in Champions League.

“Un giorno romperemo questo divario dei quarti di finale”, ha detto a BT Sport dopo la partita. “Tranne i primi 25 minuti in cui abbiamo faticato a trovare spazi per attaccarli in modo più fluido, i giocatori giocano liberi”.

“E gli ultimi 15 minuti del primo tempo sono stati buoni. Il secondo tempo è andato bene, noi c’eravamo. Avevo la sensazione che stavamo meglio, ma devi essere perfetto in questa competizione in una partita e non lo siamo stati”.

Le semifinali di Champions League 2019-20 vedrà due squadre francesi e due squadre tedesche competere per un posto in finale; la prima volta dal 2012-13 che ci sono solo due nazioni diverse rappresentate in questa fase.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *