Gli altoparlanti Echo ed Echo Dot ottengono funzionalità di rilevamento del movimento

A partire da questa settimana, i nuovi altoparlanti Echo ed Echo Dot possono utilizzare gli ultrasuoni per rilevare l’occupazione in casa e accendere e spegnere altri dispositivi collegati come luci o Fire TV. Menzionati per la prima volta all’evento hardware autunnale di Amazon a settembre, gli altoparlanti di quarta generazione Echo ed Echo Dot possono ora emettere un'”onda ultrasonica impercettibile” per rilevare se ci sono persone presenti in una stanza.

Puoi abilitare o disabilitare questa funzione nell’app Alexa, dove puoi anche impostare routine di occupazione per utilizzare questa nuova funzionalità per fare cose come accendere le luci quando entri in una stanza e poi spegnerle di nuovo quando la stanza è vuota. Potresti anche fare in modo che Alexa riproduca musica o una stazione radio quando viene rilevato un movimento vicino a un dispositivo Echo durante un tempo prestabilito e poi spegni i brani una volta che te ne sei andato.

La funzione è elencata in Rilevamento movimento nelle impostazioni dell’app Alexa per ciascun dispositivo Echo compatibile e qui puoi attivare o disattivare la funzionalità.

Questa funzione è simile ai nuovi dispositivi Echo Show che rilevano il movimento, ma si basano sulle loro fotocamere per sapere se ci sono persone nella stanza. Gli altoparlanti Echo non hanno fotocamere, quindi il dispositivo rileva il movimento emettendo un’onda ultrasonica impercettibile che si riflette sugli oggetti vicini prima di tornare ai microfoni del dispositivo.

Google utilizza anche ultrasuoni nei suoi display intelligenti Nest e altoparlanti Nest Mini per rilevare la vicinanza di una persona al display o all’altoparlante e offrire interfacce diverse. Ad esempio, sugli altoparlanti Mini, mostrerà i controlli del volume. Al momento, non puoi utilizzare il rilevamento a ultrasuoni per attivare le routine di Google Home.

Esistono numerosi sensori di movimento autonomi che funzionano con Alexa per attivare le routine, inclusi quelli realizzati da Philips Hue, Aqara e centralità. Questa nuova funzione significa che, in teoria, non dovrai fare affidamento su uno di questi gadget extra per accendere le luci o la musica. Promuove anche la visione di Amazon della casa intelligente ambientale, quella in cui la tua casa risponde automaticamente ai suoi occupanti con richieste minime da parte loro.

Per arrivare qui, tuttavia, Amazon dovrà impegnarsi in più nell’app Alexa. Impostare le routine per accendere le luci alla corretta luminosità in base all’ora del giorno e poi spegnerle quando la stanza è vuota richiede ancora molta pazienza e una discreta quantità di know-how tecnico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *