Secondo quanto riferito, Sony produce ancora meno PS5 a causa della carenza di componenti

Sony sta lottando per realizzare console PlayStation 5 e ha abbassato internamente le sue previsioni di produzione per l’anno finanziario in corso, secondo a rapporto in Bloomberg. Mentre la società si aspettava di assemblare 16 milioni di unità tra aprile 2021 e marzo 2022, secondo quanto riferito, tale cifra è ora di circa 15 milioni.

Sony aveva previsto pubblicamente che avrebbe venduto 14,8 milioni di console PS5 quest’anno finanziario, quindi anche se questa non è una grande revisione al ribasso, mostra quanto sia probabile che l’offerta sia ridotta per il prossimo futuro. La cifra di 16 milioni di unità avrebbe consentito a Sony di raggiungere tale obiettivo assicurandosi allo stesso tempo scorte aggiuntive per l’anno successivo.

Si dice che Sony abbia problemi con la logistica e con la fornitura di componenti, poiché il mondo è alle prese con una carenza di chip senza precedenti. Il rapporto di Bloomberg afferma che le spedizioni di componenti non arrivano sempre in tempo e che i vari livelli di lancio del vaccino hanno operazioni complicate nelle basi di produzione.

Sony ha previsto 22,6 milioni di vendite di PS5 per l’anno finanziario a partire da aprile 2022, ma secondo quanto riferito i suoi partner di produzione pensano che sarà difficile raggiungere tale obiettivo. In altre parole, non aspettarti che diventi più facile acquistare una PS5 in tempi brevi.

All’inizio di questo mese Nintendo ha ridotto le sue previsioni di vendita di Switch di 1,5 milioni per l’anno finanziario a causa della carenza di componenti. Il PC portatile Steam Deck di Valve è stato appena ritardato di due mesi per motivi simili e ora non verrà spedito fino a febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *