L’ultima versione beta di iOS ti consente di cercare manualmente AirTag subdoli

Tra le funzionalità aggiunte a Seconda beta di iOS 15.2 è una nuova opzione nell’app Dov’è che ti consente di scansionare manualmente l’ambiente circostante alla ricerca di AirTag e altri dispositivi abilitati Dov’è che qualcuno potrebbe utilizzare per rintracciarti. La caratteristica, che è dettagliato da MacRumors, è accessibile tramite una nuova opzione “Elementi che possono rintracciarmi” elencata nel menu Elementi dell’app Trova i miei.

Premi il link e l’app segnalerà se ci sono dispositivi nelle vicinanze che non sono di tua proprietà e che hanno la tecnologia di tracciamento di Apple abilitata. L’app può quindi fornire istruzioni su come disabilitare il dispositivo. In alternativa, c’è un’opzione “Aiuta a restituire gli oggetti smarriti” per gli oggetti che sono finiti nelle tue vicinanze accidentalmente piuttosto che intenzionalmente, che sostituisce il precedente testo “Identifica oggetto trovato”.

La funzione è accessibile dalla voce di menu “Elementi che possono rintracciarmi”.
Immagine: MacRumors

Gli AirTag sono progettati per consentirti di tenere traccia di oggetti come chiavi o una bicicletta in caso di smarrimento o furto. La nuova funzione beta è l’ultimo tentativo di Apple di placare i critici che ha fatto subito notare che i piccoli AirTag sono anche abbastanza bravo a tracciare le persone e ha identificato alcune carenze nelle funzionalità di sicurezza incluse da Apple al momento del lancio.

A giugno, Apple ha annunciato una prima serie di misure per affrontare queste preoccupazioni. Quindi, invece di aspettare che un AirTag abbia trascorso tre giorni interi lontano dal suo proprietario prima di emettere un segnale acustico, gli AirTag ora lo fanno dopo solo 8-24 ore. Apple ha anche annunciato che sta costruendo un’app per gli utenti Android per avvisarli della presenza di tracker indesiderati e ha detto che sarebbe stata lanciata entro la fine dell’anno.

Altre modifiche che sono arrivate con la seconda beta di iOS 15.2 includono l’introduzione della funzione Legacy Contact annunciata da Apple al WWDC 2021, che consente ai propri cari di accedere al proprio account e alle informazioni personali in caso di morte. Il Anche la funzione di sicurezza delle comunicazioni per l’app Messaggi sta tornando, sebbene ora non avviserà un genitore quando viene rilevata la nudità in un’immagine. Offuscherà solo l’immagine e offrirà risorse per la sicurezza. C’è anche una nuova opzione Nascondi la mia email nell’app di posta e l’interfaccia dell’app Apple TV è stata ottimizzata.

Come con ogni beta di iOS, tuttavia, c’è sempre la possibilità che una di queste funzionalità possa essere modificata o rimossa completamente prima della sua versione stabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *