Il CEO di Johnson & Johnson si unisce al consiglio di amministrazione di Apple

Apple ha annunciato che l’attuale CEO di Johnson & Johnson, Alex Gorsky, entrerà a far parte del suo consiglio di amministrazione. Il passaggio di Gorsky al gruppo dirigente di Apple (lo farà dimettersi dal suo ruolo in J&J a gennaio) arriva in un momento in cui l’azienda si sta concentrando ancora di più sulla salute e su come rendere i dati più accessibili agli utenti e ai loro medici.

Nel comunicato stampa che annuncia il ruolo di Gorsky in Apple, Tim Cook lo definisce “un visionario nel settore sanitario” che ha una “passione per la tecnologia”. Apple non ha tenuto segrete le sue ambizioni in materia di salute: l’Apple Watch è in gran parte visto come un dispositivo per il fitness e i suoi utenti possono contribuire con dati a vari studi. I recenti aggiornamenti di iOS e watchOS hanno portato nuove funzionalità sanitarie che semplificano la condivisione delle cartelle cliniche con medici o familiari. Con Gorsky nel consiglio di amministrazione, Apple potrebbe contattarlo per nuove idee sulle funzionalità (come quali nuovi sensori potrebbe aggiungere all’Apple Watch) o utilizzare la sua esperienza per aggiungere ulteriori integrazioni con l’establishment medico.

Presidente e CEO di Johnson &  Johnson Alex Gorsky parla durante un evento al South Court Auditorium dell'Eisenhower Executive Office Building il 10 marzo 2021 a Washington, DC.

Presidente e CEO di Johnson & Johnson Alex Gorsky
Foto di Alex Wong/Getty Images

Apple e Johnson & Johnson hanno legami esistenti — le due società stanno lavorando insieme su lo studio Heartline, progettato per verificare se l’Apple Watch può aiutare a rilevare la fibrillazione atriale prima che i sintomi diventino evidenti o pericolosi.

Tuttavia, gli sforzi per la salute di Apple non sono stati senza polemiche. Alcuni ricercatori medici hanno affermato che la mancanza di trasparenza di Apple nei suoi algoritmi per misurare cose come la frequenza cardiaca rende difficile l’uso dei dati di Apple Watch nella ricerca. Ci sono state anche segnalazioni dall’interno di Apple secondo cui la divisione sanitaria utilizza dati potenzialmente fuorvianti per prendere decisioni sui prodotti e i dipendenti hanno anche sollevato preoccupazioni sui piani di Apple per una sperimentazione in cui agirebbe come fornitore di assistenza sanitaria principale.

È possibile che avere qualcuno con esperienza possa aiutare Apple a superare questi potenziali ostacoli e rendere l’Apple Watch uno strumento per la salute ancora più potente (sebbene Johnson & Johnson abbia affrontato il suo giusta quota di controversie da quando Gorsky è diventato CEO nel 2012). È anche possibile che sia più una mossa simbolica per enfatizzare l’attenzione di Apple sulla salute: saremo in grado di dirlo solo vedendo cosa farà Apple con la salute in futuro o se Grosky apparirà sul palco al WWDC per parlare di una collaborazione tra J&J e Mela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *