Facebook e Instagram elimineranno i gruppi di annunci “sensibili” legati a razza, politica

Meta, il nuovo nome della casa madre che sovrintende Facebook e Instagram, improvvisamente vuole essere meno inquietante. Secondo un post sul Meta for Business blog, l’azienda impedisce agli inserzionisti di utilizzare opzioni di targeting degli annunci dettagliate che mostrano annunci basati sul tuo coinvolgimento in aree “sensibili” tra cui razza o etnia, opinioni religiose, convinzioni politiche, orientamento sessuale, salute e molto altro ancora.

“Abbiamo ricevuto preoccupazioni da esperti sul fatto che opzioni di targeting come queste potrebbero essere utilizzate in modi che portano a esperienze negative per le persone in gruppi sottorappresentati”, scrive nel post Graham Mudd, vicepresidente per il marketing e gli annunci di Meta.

Meta sottolinea che le opzioni di targeting dettagliate non sono in realtà basate sulle tue caratteristiche fisiche o scelte personali. Piuttosto, sono ciò che gli inserzionisti pensare potresti essere interessato in base alla tua attività. Tuttavia, il targeting dettagliato può essere dannoso. Annunci predatori può sentirsi discriminatorio, rafforzare le dipendenze, influenzare negativamente il comportamento e persino causare disagio mentale.

Meta sta pianificando di premere il tasto “cancella” su molte delle sue opzioni di targeting dettagliate “sensibili”, ma ciò avviene dopo diversi casi in cui Facebook ha dovuto rimuovere categorie controverse in passato. In precedenza, gli inserzionisti potevano indirizzare gli annunci a categorie antisemite e pseudoscienze. Consente inoltre alle aziende di indirizzare gli annunci di alloggi, lavoro e credito per “affinità multiculturale” che potrebbe escludere determinate razze. E solo dopo lo scandalo di Cambridge Analytica nel 2018 Facebook ha smesso di consentire dati di terze parti per il targeting degli annunci, tagliando fuori le aziende che vendevano dati come la cronologia degli acquisti agli inserzionisti.

La ragione di questo recente cambiamento potrebbe avere qualcosa a che fare con la protezione della salute mentale, ma se guardiamo al quadro più ampio, Meta si sta probabilmente preparando per l’esito dell’accordo dell’UE sforzi per formare regolamenti che vietino la pubblicità basata sul monitoraggio. Il sistema pubblicitario globale di Meta non può filtrare efficacemente determinate aree, quindi dovrà disattivare i gruppi di targeting dettagliati in tutto il mondo.

Nel terzo trimestre del 2021, Le entrate pubblicitarie totali di Facebook sono ammontate a $ 28,2 miliardi, il che potrebbe spiegare perché è stata una decisione così “difficile” da prendere, come indicato nel post. La modifica entrerà in vigore su Facebook, Instagram e Messenger il 19 gennaio 2022. Tuttavia, ciò non impedirà a Meta di mirare a te in base alla tua età, sesso e posizione: potrebbe semplicemente impedirti di essere mirato in base sull’affinità della tua persona online per un sottogruppo stranamente specifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *