Apple rinuncia a rompere Face ID dopo la sostituzione dello schermo dell’iPhone 13 fai-da-te

Subito dopo il lancio dell’iPhone 13, gli esperti di riparazione hanno scoperto che la sostituzione degli schermi dell’iPhone 13 avrebbe rotto il Face ID a meno che non si fosse spostato anche su un minuscolo chip di controllo dallo schermo originale. È un processo complesso che rende proibitivamente difficile uno dei tipi più comuni di riparazione per le officine indipendenti. (Le officine di riparazione autorizzate da Apple, d’altra parte, hanno accesso a uno strumento software che può far accettare a un telefono un nuovo schermo.) Per le officine di riparazione indipendenti, le cose potrebbero presto diventare più facili, tuttavia, come dice Apple Il Verge rilascerà un aggiornamento software che non richiede il trasferimento del microcontrollore per far funzionare Face ID dopo uno scambio di schermo.

L’attuale procedura di trasferimento sembra essere piuttosto impegnativa, richiedendo tempo, attrezzature speciali e la capacità di microsaldatura. Per molte officine di riparazione indipendenti che possono fare affidamento sulle riparazioni dello schermo come una linea chiave di reddito, il processo è probabilmente proibitivo e potrebbe essere dannoso per la loro attività. iFixit ha descritto dettagliatamente la situazione in un articolo la scorsa settimana e puoi guardare un video del processo di trasferimento del microcontrollore qui.

Apple non ha specificato esattamente quando arriverà l’aggiornamento software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *