Microsoft afferma che terminerà gli aggiornamenti di OneDrive a Windows 7 e 8 a marzo

Microsoft afferma che gli utenti di OneDrive su Windows, 7, 8 o 8.1 non saranno in grado di sincronizzare i propri contenuti con il cloud a partire dal 1° marzo 2022, secondo un blog posta sul forum della sua comunità tecnologica. Inoltre, OneDrive non riceverà più aggiornamenti se è in esecuzione su un sistema su cui non è installato Windows 10 o Windows 11.

I file saranno ancora accessibili dall’app OneDrive, indipendentemente dalla versione di Windows in uso: semplicemente non verranno più caricati automaticamente nel cloud. Per evitare problemi con OneDrive, Microsoft consiglia di eseguire l’aggiornamento a una versione più recente di Windows prima di marzo del prossimo anno. Per quanto riguarda i sistemi che non sono in grado di eseguire Windows 10 o Windows 11, Microsoft afferma che gli utenti possono comunque eseguire il backup dei propri file caricandoli nell’app Web OneDrive.

Oltre all’interruzione degli aggiornamenti e alla possibilità di sincronizzare, OneDrive su Windows 7, 8 e 8.1 perderà il supporto il 1° gennaio. Secondo Microsoft, il motivo del cambiamento è “concentrare le risorse su nuove tecnologie e sistemi operativi e fornire agli utenti l’esperienza più aggiornata e sicura”.

Il ciclo di vita per Windows 8 è terminato nel 2016, con Microsoft che interrompe il supporto mainstream per Windows 8.1 nel 2018 e Windows 7 nel 2020. Ora che Microsoft sta pianificando di terminare il supporto per Windows 10 nel 2025, potrebbe essere il momento di iniziare a prepararsi per un aggiornamento di Windows 11.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *