Il tribunale degli Stati Uniti congela il mandato del vaccino Biden per le imprese | Notizie sulla pandemia di coronavirus


La regola richiederebbe ai lavoratori delle aziende con più di 100 dipendenti di sottoporsi a vaccini COVID-19 o di essere testati settimanalmente.

Una corte d’appello federale negli Stati Uniti ha congelato un mandato di vaccino da parte dell’amministrazione del presidente Joe Biden che ha lo scopo di spingere i lavoratori delle aziende con più di 100 dipendenti a farsi vaccinare contro il COVID-19 o a essere testato settimanalmente.

La Corte d’appello degli Stati Uniti per il quinto circuito ha stabilito sabato che “ci sono gravi questioni statutarie e costituzionali” con il mandato.

“Il mandato è sospeso in attesa di ulteriori azioni da parte di questa corte”, ha affermato.

L’ordinanza di due pagine indica all’amministrazione Biden di rispondere alla richiesta di un’ingiunzione permanente contro la regola entro le 17 di lunedì.

La sospensione è arrivata dopo che numerosi stati a guida repubblicana hanno presentato ricorso legale contro la nuova regola, che entrerà in vigore il 4 gennaio.

In una dichiarazione, l’avvocato del lavoro Seema Nanda ha affermato che il dipartimento del lavoro è “fiducioso nella sua autorità legale” per emettere la norma, che sarà applicata dall’amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA).

“La legge sulla sicurezza e la salute sul lavoro conferisce esplicitamente all’OSHA l’autorità di agire rapidamente in caso di emergenza in cui l’agenzia rileva che i lavoratori sono soggetti a un grave pericolo ed è necessario un nuovo standard per proteggerli”, ha affermato. “Siamo pienamente preparati a difendere questo standard in tribunale”.

L’azione sulle vaccinazioni del settore privato è stata intrapresa sotto l’autorità di emergenza dell’OSHA sulla sicurezza sul lavoro, hanno detto i funzionari. La regola si applica a 84,2 milioni di lavoratori presso 1,9 milioni di datori di lavoro del settore privato, secondo OSHA.

Svelata giovedì, la regola è stata immediatamente accolta con promesse di azioni legali da parte dei governatori repubblicani e di altri che sostenevano che avesse oltrepassato l’autorità legale dell’amministrazione democratica.

L’ordinanza del tribunale di sabato è arrivata in risposta a una petizione congiunta di diverse aziende, gruppi di difesa e stati del Texas, della Louisiana, del Mississippi, della Carolina del Sud e dello Utah.

La norma sta affrontando anche sfide legali separate davanti ad altri tribunali.

Gli Stati Uniti sono il paese più colpito dalla pandemia di COVID-19 a livello globale, avendo registrato quasi 46,5 milioni di infezioni da coronavirus e oltre 754.000 morti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *