Canelo Alvarez mette fuori gioco Caleb Plant per unificare il titolo dei pesi super-medi


LAS VEGAS — Sául Álvarez ha promesso un knockout, e a meno di un minuto dall’11° round della sua lotta per il titolo dei super medi contro Caleb Plant, ha mantenuto.

Alvarez, un 31enne di Guadalajara, in Messico, noto come Canelo, ha messo a segno una serie di colpi pesanti – un montante, un gancio sinistro e diverse mani destre – e Plant si è sbriciolato. Scese una volta, si alzò per riprendere a combattere, e poi scese di nuovo sotto il fuoco pesante. La seconda volta, è rimasto a terra mentre l’arbitro Russell Mora ha salutato la rissa e la folla esaurita di 16.586 spettatori è esplosa in festa.

Álvarez è entrato sabato con titoli di tre importanti organi sanzionatori: la World Boxing Association, il World Boxing Council e la World Boxing Organization. Con la vittoria, ha vinto il titolo della International Boxing Federation ed è diventato il campione indiscusso della divisione da 168 libbre, una rara distinzione nella boxe moderna. La boxe professionistica ha 17 classi di peso, ma gli unici campioni indiscussi sono Álvarez e Josh Taylor, che detiene quattro titoli a 140 libbre.

“Diventare il primo campione unificato messicano significa molto per me”, ha detto Álvarez, che ora ha 57-1-2. “Questo mi rende felice. Mi motiva”.

Con la sconfitta, Plant scende a 21-1. Ha vinto per la prima volta il titolo IBF nel gennaio 2019 con una vittoria a sorpresa sul venezuelano José Uzcátegui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *