La corte d’appello federale sospende temporaneamente la nuova regola sul vaccino Biden per le aziende

Sabato una corte d’appello federale ha emesso una sospensione contro le regole sui vaccini dell’amministrazione Biden per le società statunitensi. La nuova regola annunciata giovedì richiede che i lavoratori delle aziende con 100 o più dipendenti siano vaccinati contro il COVID-19 o si sottopongano a test settimanali. La norma richiede alle aziende interessate di fornire tempo retribuito affinché i dipendenti vengano vaccinati e di garantire che tutti i dipendenti non vaccinati indossino maschere facciali durante il lavoro. Il termine per conformarsi alle disposizioni è il 4 gennaio 2022.

Il procuratore generale del Texas Ken Paxton chiesto un soggiorno di emergenza della norma, che doveva essere applicata dal Dipartimento per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA). Alla petizione si sono uniti gli avvocati generali della Louisiana, del Mississippi, della Carolina del Sud e dello Utah, e diverse aziende private e gruppi di difesa.

Il collegio di tre giudici con la Corte d’appello del quinto circuito detto sabato (PDF) che stava emettendo la sospensione “perché le petizioni fanno ritenere che ci siano gravi questioni statutarie e costituzionali con il mandato”. Il tribunale non ha fornito ulteriori dettagli sul motivo per cui ha emesso la sospensione, ma l’amministrazione Biden ha tempo fino alle 17:00 ET di lunedì per rispondere.

L’avvocato del lavoro Seema Nanda ha dichiarato in una dichiarazione che il dipartimento del lavoro era “fiducioso” di avere l’autorità legale per emettere la regola ed era pronto a difenderla in tribunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *