Il sindaco eletto di New York dice di voler essere pagato in Bitcoin

Il sindaco eletto di New York, Eric Adams detto in un tweet Giovedì che vuole che i suoi primi tre stipendi della città siano pagati in Bitcoin, nel tentativo di presentarsi al sindaco di Miami e indicare le sue speranze che New York sarà un luogo in cui l’industria delle criptovalute è benvenuta.

Per dirla alla leggera, la fattibilità di Adams in realtà essere pagato in Bitcoin sembra rischioso. (Il libro paga della città è impostato anche per questo? Come funzionerà con il prezzo fluttuante di Bitcoin? Mio Dio, qual è il imposta situazione sarà simile?) Che accada davvero o no, tuttavia, sta inviando un messaggio chiaro sui suoi piani previsti come sindaco – probabilmente non diresti qualcosa del genere se ignorerai completamente la criptovaluta e Bitcoin.

Come ha notato uno dei miei colleghi su Slack, la mossa fa parte di una gara di misurazione del portafoglio (cripto) con il sindaco di Miami, Francis Suarez – Il tweet di Adams era in risposta a Suarez che diceva che avrebbe preso il suo prossimo stipendio in Bitcoin , e ha aggiunto un commento sul fatto che New York sta andando alla grande (da qui i tre stipendi, perché tre > uno).

Come CNBC sottolinea, entrambi i sindaci stanno cercando di rendere le loro città il centro dello spazio monetario decentralizzato. Adams ha promesso di esaminare cosa sta rallentando gli investimenti in criptovalute a New York e Suarez ha dato supporto a un progetto chiamato MiamiCoin che consente alle persone di investire criptovalute nella città. Suarez ha anche detto che spera che il libro paga e le tasse della città possano un giorno essere pagati in Bitcoin.

Culturalmente parlando, Miami ha un vantaggio: Blockchain.com ha spostato le sue operazioni negli Stati Uniti da New York a Miami all’inizio di quest’anno, e il presidente di El Salvador ha annunciato che il paese avrebbe adottato Bitcoin come valuta ufficiale in una conferenza di Miami.

Come con qualsiasi promessa politica o acrobazia, le azioni parlano molto, molto più delle parole. Adams in realtà riceve alcuni stipendi in Bitcoin (o viene pagato in dollari e li converte immediatamente in criptovaluta, il che sarebbe molto più semplice) non sposterà davvero l’ago nel settore. Ma il fatto che lui e un altro sindaco di spicco stiano parlando di farlo mostra un grande cambiamento nel modo in cui (almeno alcuni) i leader pensano al futuro del denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *