Recensione Intel Core i9-12900K: non hai bisogno di Windows 11 per aumentare la velocità

Intel ha avuto difficoltà a competere con AMD ultimamente. Le CPU Ryzen Zen 3 di AMD hanno ottenuto la corona delle prestazioni da Intel nei giochi un anno fa e la risposta di Intel con il suo Core i9-11900K di undicesima generazione all’inizio di quest’anno è stata poco brillante, per non dire altro. Sebbene abbia aumentato alcune prestazioni di gioco, nel complesso, non è stato sufficiente per colmare il divario con il Ryzen 9 5950X di AMD sia in termini di prestazioni che di consumo energetico. Alcuni revisori anche l’ha definito “patetico” e uno “spreco di sabbia”. Ahia.

La dodicesima generazione di Intel arriva oggi e con essa l’ammiraglia Core i9-12900K. È una nuova era di processori x86 progettati in modo simile al silicio ARM di Apple nell’offrire core di prestazioni ed efficienza. Ciò consente a Windows di scaricare le attività in background e mantenere i core delle prestazioni per i carichi di lavoro più impegnativi. Intel promette il solito “processore di gioco migliore del mondo” e un miglioramento delle prestazioni del 19% rispetto ai suoi chip di 11a generazione ampiamente stroncati.

Questa nuova generazione di chip Alder Lake si basa molto anche su Windows 11. Microsoft ha ottimizzato il suo nuovo sistema operativo per Thread Director di Intel, presumibilmente consentendogli di gestire meglio le attività su questi nuovi core della CPU.

Intel promette prestazioni migliori con Windows 11, ma cosa significa in realtà? Non tanto. Ho trascorso la scorsa settimana con il Core i9-12900K in esecuzione sia su Windows 10 che su Windows 11, e c’è a malapena una differenza tra i due per i giochi.

L’i9-12900K di Intel è leggermente più grande del suo predecessore.

Il nuovo Core i9-12900K di Intel ha un totale di 16 core, ma non sono i core a cui sei abituato. Intel li ha suddivisi in otto P-core ad alte prestazioni e otto E-core efficienti. Questi core ad alte prestazioni sono simili ai processori Intel di classe Core, con quelli di efficienza più simili ai suoi core di classe Atom. Le velocità di clock possono raggiungere fino a 5,2 GHz utilizzando la tecnologia Turbo Max 3.0 di Intel e ci sono 24 thread in totale basati su due thread per P-core e un thread per ogni E-core.

Intel offre anche il supporto per la memoria DDR5 per la prima volta e il supporto PCIe 5.0. Ciò significa che avrai bisogno di una nuova scheda madre per i chip Intel di dodicesima generazione, poiché l’azienda è passata al suo nuovo socket LGA 1700 e al chipset Z690 qui. Potresti anche aver bisogno di un nuovo dispositivo di raffreddamento o di distanziali aggiornati, poiché il 12900K è leggermente più grande del 11900K.


Intel Core i9-12900K

Il nuovo processore desktop Intel Core i9-12900K è il suo ultimo chip di fascia consumer top di gamma. Ha 16 core, 24 thread e una velocità di clock boost massima di 5,2 GHz.

DDR5 inaugurerà un’era di prestazioni e guadagni di potenza e persino una nuova generazione di overclock con XMP 3.0. Le CPU Alder Lake di Intel includono anche Dynamic Memory Boost, che consente ai PC desktop di passare automaticamente da impostazioni XMP più veloci a una modalità più lenta con un minor consumo energetico. È ancora abilitato a livello di BIOS, ma non hai nemmeno bisogno di DDR5 per questa nuova funzione di potenziamento della memoria. Questa è una buona notizia, poiché è probabile che i moduli DDR5 siano costosi ancora per un po’ di tempo.

Sebbene sia possibile acquistare la memoria DDR5 in questo momento, alcune schede madri Z690 supporteranno anche i moduli DDR4 esistenti per facilitare la transizione. L’introduzione di PCIe 5.0 è per lo più a prova di futuro in questo momento, poiché non è possibile acquistare una GPU che supporti questo standard e stiamo ancora aspettando che appaiano i primi SSD PCIe 5.0.

Tuttavia, troverai molte schede madri Z690 con più slot M.2. Ho testato il MAG Z690 Carbon Wi-Fi di MSI, che ha cinque slot M.2 in totale, con quattro a velocità PCIe 4.0 e uno a PCIe 3.0. Ora siamo nella fase in cui è possibile utilizzare solo M.2 per le tue esigenze di archiviazione, anche se non è ancora molto conveniente.

Il Verge non esamina i processori nel senso tradizionale, quindi non possediamo banchi di prova hardware dedicati o più CPU e sistemi per offrire tutti i benchmark e i confronti che normalmente si trovano nelle recensioni delle CPU. Per quelli, ti consigliamo di visitare le persone eccellenti a Ars Tecnica, KitGuru, o Digital Foundry di Eurogamer.

Tuttavia, ho testato il Core i9-12900K di Intel abbinato a 64 GB di RAM SK Hynix DDR5 4800 e RTX 3080 Ti di Nvidia. Ho aspettato l’aggiornamento di Windows 11 sul mio PC da gioco principale, quindi volevo vedere se ne valeva davvero la pena per gli ultimi chip Alder Lake di Intel. Spoiler: non lo è.

Ho testato una varietà di carichi di lavoro, benchmark sintetici e giochi sia su Windows 10 che su Windows 11 e i risultati sono molto simili. Le prestazioni sono leggermente migliorate in alcune attività multithread, ma il gioco è stato praticamente lo stesso. Tuttavia, Windows 11 sembra favorire i carichi di lavoro di Adobe Photoshop e Premiere Pro. Sono stato in grado di radere solo pochi secondi nei rendering 4K in generale e i benchmark di Puget Labs sono leggermente più alti su Windows 11 in generale. Eseguiamo un test di esportazione video standard su Il Verge, che esporta un video 4K di 5 minuti utilizzando Adobe Premiere Pro. Questo è stato completato in 3 minuti e 14 secondi su Windows 11, che era 8 secondi più veloce rispetto a quando ho esportato utilizzando Windows 10.

Benchmark Intel Core i9-12900K

Benchmark (Core i9-12900K) Windows 10 Windows 11
Benchmark (Core i9-12900K) Windows 10 Windows 11
Geekbench 5 a filo singolo 1977 1960
Geekbench 5 multi-thread 17971 17812
Cinebench R23 a filo singolo 26428 26447
Cinebench R23 multi-thread 1969 1975
Frullatore Pesce Pesce 00:13.89 00:13.83
PugetBench per Premiere Pro 1355 1387
PugetBench per Photoshop 1384 1420
3DMark Time Spy CPU 18700 18650
Esodo della metropolitana 134 136
Shadow of the Tomb Raider 204 204
Ingranaggi 5 149 144
Assassin’s Creed: Valhalla 111 111
Watch Dogs: Legion 114 116

Nei giochi, i frame rate sono per lo più invariati tra Windows 10 e Windows 11. Ho testato Esodo della metropolitana, Shadow of the Tomb Raider, Ingranaggi 5, Assassin’s Creed: Valhalla, e Watch Dogs: Legion il tutto a 1080p con impostazioni ultra o alte. Le prestazioni sono state praticamente identiche in tutti questi titoli, a parte ingranaggi 5, dove è leggermente diminuito su Windows 11. Anche un benchmark per la CPU 3DMark Time Spy è leggermente diminuito su Windows 11.

Ci sono sicuramente miglioramenti con Thread Director di Intel su Windows 11 che sono più evidenti quando si eseguono molte attività in background o solo nell’uso quotidiano regolare, ma non sono stato in grado di notarli durante i miei test .

Ho anche testato una varietà di unità PCIe 4.0 con il 12900K, solo per vedere quanto è in grado di fornire le velocità che ti aspetteresti di vedere con gli ultimi SSD M.2. SN850 (1TB) di Western Digital ha una velocità di lettura sequenziale di 7.000 MB/s e velocità di scrittura di 5.000 MB/s. Ho registrato velocità di lettura di 6.925 MB/s e velocità di scrittura di 5.362 MB/s. È solo leggermente migliore (meno del 2%) di quello che ho visto con il precedente Core i9-11900K di Intel. Il Samsung 980 Pro è anche riuscito a raggiungere velocità di lettura di 6.706 MB/s e velocità di scrittura di 4.977 MB/s, il tutto utilizzando CrystalDiskMark.

L’SN850 di Western Digital si comporta bene con il 12900K.

Questi tipi di velocità non significano molto sulla carta, ma in realtà sono stato in grado di eseguire attività come trasferire 100 GB di dati tra due unità PCIe 4.0, il tutto esportando un video 4K senza che il mio PC si strozzasse o facesse fatica. Uso il mio PC per giocare e lavorare, quindi è fantastico poter lasciare un trasferimento di dati in esecuzione in background mentre carico istantaneamente un gioco.

Il Core i9-12900K offre anche grandi miglioramenti sulle prestazioni multi-core per benchmark come Geekbench 5 e Cinebench R23. Il precedente 11900K di Intel ha ridotto il numero di core a otto, rispetto ai 10 core del 10900K, e di conseguenza ha sofferto delle prestazioni multi-core. In Geekbench 5, il 12900K era quasi il 12% migliore del 11900K nelle prestazioni a thread singolo e un enorme miglioramento del 137% nelle prestazioni multi-core. Ho anche notato che Geekbench 5 ha prestazioni peggiori su Windows 11 qui. Allo stesso modo, i punteggi di Cinebench R23 sono un grande miglioramento rispetto al 11900K e superano persino ciò che avresti trovato dal Ryzen 9 5950X di AMD.

Intel sta utilizzando un nuovo chipset Z690 con i suoi chip di dodicesima generazione.

In termini di concorrenza AMD, Intel sta finalmente offrendo prestazioni che possono superare il Ryzen 9 5950X di AMD. Il 12900K è un grande miglioramento rispetto al 11900K di 11a generazione, sia nei carichi di lavoro di produttività che nei giochi.

Il 12900K batte il 5950X di AMD praticamente in tutto I test di Eurogamer e quasi tutti I benchmark completi di Gamer Nexus. Tuttavia, i revisori della CPU hanno scoperto che queste prestazioni hanno un prezzo aggiuntivo oltre all’adesivo. A pieno carico per determinate attività, il 12900K può assorbire più di 240 watt di potenza, rispetto ai 120W di serie di AMD per il 5950X, secondo Gamers Nexus.

Intel ha impiegato un anno per rispondere, con un processore da $ 589 che può eguagliare il Ryzen 9 5950X da $ 799 di AMD. Tuttavia, se sarai effettivamente in grado di trovarlo per $ 589 è un’altra domanda. I prezzi presso vari rivenditori negli Stati Uniti vanno da $ 620 fino a $ 649 in questo momento.

Resta da vedere per quanto tempo Intel potrà mantenere il suo vantaggio prestazionale. Si dice che AMD lancerà i suoi processori Ryzen 6000 all’inizio del prossimo anno e potrebbero essere un tappabuchi fino a quando l’azienda non sarà pronta con la sua prossima architettura Zen 4. Per ora, Intel è tornata ed è pronta a inaugurare l’era DDR5 e PCIe 5.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *