Nintendo taglia le previsioni di vendita di Switch a causa della carenza globale di chip

Nintendo ha avuto un trimestre relativamente tranquillo per le vendite di Switch, con 3,83 milioni di unità spedite tra luglio e settembre. Questo è un grande calo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, quando l’azienda ha spostato 6,86 milioni di unità. Nintendo ha venduto finora 92,87 milioni di console Switch.

Nintendo afferma che “l’impatto esteso sia del COVID-19 che della carenza globale di semiconduttori crea uno stato di continua incertezza” e sta rivedendo le sue previsioni di vendita di Switch per l’anno finanziario in calo di 1,5 milioni di unità. La società si aspettava in precedenza di vendere 25,5 milioni di console tra aprile 2021 e marzo 2022, ma ora ha fissato la cifra a 24 milioni. Tuttavia, Nintendo non sta alterando le sue aspettative di entrate e in realtà si aspetta che l’utile operativo sia superiore del 4% rispetto a quanto previsto in precedenza. La previsione modificata tiene conto delle revisioni dei tassi di cambio e delle maggiori vendite di software previste.

Per contestualizzare le prestazioni di Switch, questo trimestre festivo potrebbe benissimo superare il Wii nelle vendite a vita. La Wii è la console domestica più popolare di tutti i tempi di Nintendo e ha venduto 101,63 milioni di unità in totale; Nintendo ha venduto 11,57 milioni di unità Switch tra ottobre e dicembre dello scorso anno. Se consideri lo Switch un palmare, tuttavia, è ancora dietro ai 118,69 milioni di unità del Game Boy e ai 154,02 milioni accumulati dal DS.

Nintendo non ha una vasta gamma di giochi per le festività natalizie, anche se il già rilasciato Terrore metroid e Superstar di Mario Party terrà conto delle cifre di questo trimestre. Le più grandi uscite imminenti sono i remake di Pokémon Diamante e Perla insieme a un Leggenda di Zeldaa tema Game & Watch palmare. Un Guerre avanzate il remake è stato posticipato alla primavera del 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *