Tesla inizia a vendere caricabatterie domestici che funzionano con altri veicoli elettrici

Tesla ha lanciato un nuovo caricatore da muro per uso domestico che funziona con altri veicoli elettrici, come avvistato da Electrek. Il nuovo caricatore da parete di livello 2 è stato aggiunto silenziosamente al negozio online dell’azienda lo stesso giorno in cui ha iniziato a consentire ai veicoli elettrici non Tesla di ricaricarsi nelle stazioni Supercharger nei Paesi Bassi: il primo passo di un piano molto più ampio per aprire l’accesso alla rete di ricarica di Tesla Intorno al mondo.

Il nuovo caricabatterie utilizza un connettore J1772 standard, non quello proprietario di Tesla, il che significa che dovrebbe funzionare bene con altri veicoli elettrici in Nord America. Ha anche un prezzo competitivo, a $ 415 (anche se deve essere installato da un elettricista professionista). Tesla afferma che può caricare fino a 9,6 kW ed è progettato per l’installazione sia all’interno che all’esterno. È fondamentalmente una versione rielaborata del caricabatterie domestico Tesla “Gen 2”, il che significa che non avrà alcune delle funzionalità più avanzate (come il Wi-Fi) che si trovano nella versione Gen 3 che Tesla attualmente vende ai suoi proprietari.

Tesla ha aperto la strada ai veicoli elettrici per anni e il nuovo caricatore da muro (e l’apertura della rete Supercharger) mostra che l’azienda è pronta a sfruttare i numerosi nuovi veicoli elettrici in vendita o vicini. Anche se probabilmente non farà guadagnare a Tesla un sacco di soldi come la sua principale attività automobilistica, qui potrebbero esserci buone opportunità. Mentre molte case automobilistiche legacy vendono i propri caricabatterie domestici di marca, il mercato di terze parti per i caricabatterie domestici è pieno di marchi per lo più irriconoscibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *