Amazon revoca i mandati di mascherine per i dipendenti del magazzino vaccinati

Amazon sta revocando il mandato della maschera per i magazzinieri completamente vaccinati negli Stati Uniti (tramite CNBC). Secondo quanto riferito, la società ha inviato un avviso ai dipendenti delle operazioni, affermando che i lavoratori vaccinati non sono più tenuti a indossare le mascherine a partire dal 2 novembre. Le mascherine saranno comunque richieste se le leggi statali o locali le impongono, tuttavia.

“I vaccini sono universalmente disponibili negli Stati Uniti e i tassi di vaccinazione continuano ad aumentare, il che consente di tornare alla nostra precedente politica sulle mascherine”, si legge nell’avviso (tramite CNBC). Un portavoce di Amazon ha confermato a Il Verge che la società solleverà i suoi mandati di mascherine per i dipendenti vaccinati e ha sottolineato che Amazon continuerà a valutare le sue misure di sicurezza COVID-19, adeguando le sue linee guida con i consigli di funzionari della sanità pubblica ed esperti medici.

Ad agosto, Amazon ha ripristinato la sua politica sul mandato delle mascherine per i dipendenti vaccinati e non vaccinati in risposta a un aumento dei casi di COVID-19. Questo è arrivato poco dopo Amazon ha smesso di richiedere coperture facciali per i lavoratori vaccinati a maggio. Sembra che Amazon stia lentamente allentando le sue linee guida sulla sicurezza per i lavoratori man mano che i vaccini diventano disponibili per quasi tutti, compresi i bambini. Amazon ha interrotto i test COVID-19 in loco a luglio e i suoi dipendenti aziendali torneranno in ufficio all’inizio del 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *