La nuova categoria di live streaming Animali di Twitch potrebbe darti quella sensazione sfocata

Twitch offre agli streamer che si concentrano sugli amici pelosi un posto dove raggruppare i propri stream con il suo nuovo Categoria Animali, Acquari e Zoo, che potrebbe finire per essere la migliore pagina su Internet. Il la compagnia dice che la categoria, lanciata come parte della sua Animal Week, ha lo scopo di riunire una serie di flussi da zoo, progetti di conservazione e proprietari di animali che erano stati sparsi sul sito, rendendo più facile per le persone trovarli.

Se stai cercando qualcosa di rilassante, la categoria lo rende abbastanza facile da trovare. Mentre scrivo questo, la pagina della categoria presenta un Livestream della tana del lupo di New York, video da un recinto di lontre, e un ruscello dal Monterey Bay Aquarium che offre una splendida vista sull’oceano (anche se al momento è più ASMR che animale). C’è anche un ruscello che promette di mostrare scoiattoli che mangiano durante il giorno e procioni che mangiano di notte. Quello che sto dicendo è che se il mio browser si bloccasse su questa pagina e non mi permettesse di fare nient’altro su Internet, non credo che mi dispiacerebbe un po’.

Nel suo post di annuncio, Twitch afferma che alcuni creatori hanno persino flussi di animali interattivi: una fattoria che trasmette in streaming le sue anatre ti consentirà di dar loro da mangiare se doni dei bit (un token virtuale di Twitch) e uno streamer di tartarughe ti consentirà di cambiare le luci, secondo la società. Si spera che ci sia un limite alla frequenza con cui le luci e la musica possono essere cambiate o alla quantità di cibo per anatra che verrà distribuito in un certo periodo.

Sì, fammi guardare i furetti d’acqua.
Trasmissione in diretta: MarineMammiferoSalvataggio

Si spera che avere una categoria dedicata aiuti a portare maggiore attenzione alle organizzazioni che lavorano sulla conservazione e ai creatori che incoraggiano il loro pubblico a donare a queste cause (premiandoli con infiniti Animal Content™). Ci sono state molte brutte notizie su Twitch di recente, tra un hack che ha fatto trapelare il suo codice sorgente e gli odiosi raid contro streamer emarginati, ma si spera che la piattaforma sarà in grado di mantenere questo angolo di Internet un posto piacevole – potremmo davvero usare un po’ di più di quelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *