Braves sulla cuspide del campionato dopo la vittoria di gara 4


ATLANTA — Dansby Swanson ha tenuto il braccio destro in aria mentre fluttuava intorno alle basi. L’eccitazione stava lentamente crescendo durante la notte quando una sonnolenta formazione degli Atlanta Braves ha iniziato a svegliarsi. Ma dopo che il fuoricampo di Swanson si è staccato dalla parte superiore del muro del campo destro nella parte inferiore del settimo inning di gara 4 delle World Series, è scoppiato il Truist Park.

Pochi istanti dopo, Jorge Soler ha praticato un fuoricampo con un colpo di pizzico appena oltre il muro del campo di sinistra e l’allegria è raddoppiata. I giocatori sono saltati fuori dalla panchina di casa. Swanson, che è cresciuto come fan dei Braves fuori Atlanta, ha urlato, applaudito e agitato le braccia mentre guardava Soler correre. Dopo non essere riuscito a portare un corridore in posizione di punteggio per la maggior parte della partita, all’improvviso Atlanta era a una vittoria dal titolo.

Dopo la maggior parte del sabato, Atlanta ha strappato una vittoria per 3-2 agli Houston Astros e ha preso un vantaggio di tre partite a uno nella serie al meglio delle sette. Atlanta è entrata nella postseason con il minor numero di vittorie (88) di una qualsiasi delle 10 squadre nei playoff ed è ora a una vittoria dal rivendicare il suo primo titolo World Series dal 1995.

Per la seconda fredda notte consecutiva nella periferia di Atlanta, la squadra di casa ha fatto sembrare debole l’attacco più potente del baseball. Venerdì, Atlanta ha preso una no-hitter nell’ottavo inning e ha tenuto Houston a zero punti. Il giorno dopo, Atlanta è rimasta indietro presto, ma un gruppo di lanciatori ha fatto abbastanza per mantenere il gioco vicino per il suo attacco.

Prima della partita, i fan di Atlanta sono stati invitati dalla squadra a fare il tomahawk chop, una tradizione di canti e gesti che è stata definita offensiva da diversi gruppi di nativi americani. Tra coloro che lo hanno fatto c’erano l’ex presidente Donald J. Trump e sua moglie Melania. (Lo ha fatto di nuovo durante un rally del sesto inning di Atlanta.)

Ad aprile, Trump ha chiesto il boicottaggio della Major League Baseball dopo che il suo commissario, Rob Manfred, ha spostato l’annuale All-Star Game da Truist Park a causa della nuova legge più restrittiva sul voto della Georgia. L’amministratore delegato di Atlanta, Terry McGuirk, di recente detto a USA Today che Trump aveva chiamato MLB per voler partecipare alla partita e che la squadra era sorpresa, ma lo ha accontentato dandogli la sua suite.

In una dichiarazione rilasciata sabato pomeriggio, Trump ha ringraziato Manfred e Randy Levine, il presidente degli Yankees, per l’invito. Più tardi, un portavoce della MLB ha dichiarato: “Come precedentemente riportato, il presidente Trump ha chiesto di partecipare”.

Con poche altre opzioni affidabili per iniziare Gara 4, le squadre si sono rivolte a lanciatori con livelli di esperienza nettamente diversi. Houston ha sfruttato Zack Greinke, un ex vincitore del Cy Young Award con 530 partite di regular season in carriera che era stato relegato al bullpen entrando nella postseason. Atlanta si è rivolta al debuttante Dylan Lee per dare il via a una partita di bullpen.

Prima di questa postseason, l’unica azione di Lee in major league erano due presenze di rilievo nella stagione regolare quest’anno. Sabato è diventato il primo lanciatore della storia per fare il suo primo debutto in major league nelle World Series.

Non sorprende che Lee balbettasse. Ha affrontato quattro battitori, rinunciando a uno e due passi, e tirando fuori solo uno. Il suo sostituto, Kyle Wright, un altro lanciatore che ha trascorso quasi l’intera stagione nei campionati minori, ha fornito un passaggio.

Wright ha ceduto cinque valide e tre passeggiate su quattro e due terzi inning ma solo un punto. Greinke, che aveva lanciato solo quattro inning e due terzi questo mese e non più di 37 lanci in ogni uscita, ha girato quattro inning senza punti su 58 lanci. I reati di entrambe le squadre, in particolare di Houston, hanno lottato per convertire i corridori di base in punti.

Dopo aver bloccato sette corridori nei primi tre inning, gli Astros sfondarono. Quando Wright ha lasciato una palla veloce che affondava sul cuore del piatto nel quarto inning, Jose Altuve ha battuto la recinzione del campo centrale per un’esplosione in solitaria che ha dato a Houston un vantaggio di 2-0. Ha portato Altuve in possesso esclusivo del secondo posto nei fuoricampo della carriera postseason (23). Solo l’ex picchiatore di Cleveland e Boston Manny Ramirez (29) ne ha di più.

Ma mentre l’allenatore di Atlanta Brian Snitker passava attraverso un robusto sollievo dopo l’altro, ha guadagnato tempo per i battitori della sua squadra. Quando l’esterno sinistro Eddie Rosario ha raddoppiato con un out nel sesto inning, è stata la prima volta che Atlanta ha avuto un corridore in posizione di punteggio sabato. Ha segnato per dimezzare il deficit della sua squadra quando Austin Riley ha individuato all’esterno sinistro.

Un inning più tardi, Atlanta si fece strada in vantaggio. Forte per tutta la postseason, il mitigatore degli Astros Cristian Javier ha lanciato un fastball 0-2 sul cuore del piatto a Swanson. Lo ha battuto sul campo opposto per il suo primo fuoricampo di questo ottobre.

Un battitore dopo, Soler ha inviato un cursore 2-1, anche nel mezzo della zona di strike, oltre la recinzione e Atlanta più vicina al titolo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *