Recensione Honor 50: perdi un Huawei, guadagna un Google

È raro che tu abbia bisogno di entrare nella geopolitica all’inizio di una recensione di uno smartphone, ma è impossibile evitarlo con l’Honor 50. È il primo dispositivo con marchio Honor rilasciato al di fuori della Cina da quando il marchio è uscito dalla società madre Huawei l’anno scorso . Significa che, nonostante la continua presenza di Huawei nell’elenco delle entità statunitensi, Honor è ora in grado di includere le app e i servizi di Google su un nuovo telefono.

Avere accesso a questi servizi, che includono parti critiche dell’ecosistema Android come Google Play oltre ad app come Google Maps e YouTube, significa che l’Honor 50 è il primo telefono Honor da anni ad avere la possibilità di essere un acquisto fattibile per clienti al di fuori della Cina. Anche il suo prezzo di partenza di fascia media di € 529 (circa $ 616) non fa male.

Ma pur lasciando la sua ex casa madre ha aperto una finestra a forma di Google per Honor, ha anche chiuso una porta a forma di Huawei. Honor è ora da solo, senza il sostegno di una delle aziende tecnologiche con più risorse al mondo. Di conseguenza, anche se non è un brutto telefono, l’Honor 50 finisce per non sentirsi competitivo con altri telefoni nella sua fascia di prezzo.

L’Honor 50 parte da € 529 (circa $ 616) per 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, che è la versione che ho utilizzato, ma passando a € 599 (circa $ 698) ottieni 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione . Indipendentemente dall’opzione scelta, ottieni lo stesso processore Snapdragon 778G e una batteria da 4.300 mAh che può essere caricata rapidamente fino a 66 W.

I telefoni di Honor sono sempre stati disponibili con design rumorosi e l’Honor 50 non è diverso. Il mio modello è arrivato in una colorazione bianca lucida, con le lettere “HONOR” piastrellate sul retro, e c’è anche un’opzione di colore argento scintillante sgargiante disponibile insieme alle opzioni più convenzionali di nero e verde. Anche se non adoro le opzioni di colore, penso che Honor meriti credito per il suo approccio al bump della fotocamera a doppio anello sull’Honor 50, che è molto più interessante dei rettangoli generici che si trovano sul retro della maggior parte dei dispositivi (Huawei Nova 9 utilizza un design molto simile, che secondo Honor è dovuto al fatto che il design è stato sviluppato prima della divisione).

Sul davanti, l’Honor 50 ha un display OLED 1080p da 6,57 pollici, con un rapporto di aspetto 19,5: 9 e una piccola tacca perforata orientata centralmente per la fotocamera selfie da 32 megapixel del telefono, che si incurva moderatamente attorno ai bordi sinistro e destro del il telefono. Non posso criticare i neri ricchi o i colori vivaci dello schermo e il sensore di impronte digitali sotto il display è veloce e reattivo. Se non ti piacciono i display curvi, non ti piaceranno gli Honor 50, ma almeno il telefono non soffre di problemi di rigetto del palmo.

Uno schermo curvo potrebbe non essere per i gusti di tutti.

Mi piace l’urto della fotocamera più del colore.

Lo schermo dell’Honor 50 ha una frequenza di aggiornamento di 120Hz, che lo rende veloce da usare e fluido da guardare, e il processore Snapdragon 778G tiene il passo, anche mentre lo schermo scorre rapidamente tra app visivamente intense come Twitter. Non ho avuto problemi con le prestazioni durante il mio tempo con il telefono.

Il resto delle specifiche sono più basilari. Non esiste una classificazione IP per la resistenza alla polvere e all’acqua e nessuna ricarica wireless e, quando si tratta di audio, il telefono emette il suono da un altoparlante di base rivolto verso il basso. È abbastanza rumoroso per l’ascolto in casa, ma dovrai cercare un paio di cuffie in ambienti più rumorosi. Honor include un paio di cuffie USB-C nella confezione, il che è abbastanza insolito in questi giorni e quasi compensa la mancanza di un jack per le cuffie.

Il software dell’interfaccia utente Magic di Honor, che funziona su Android 11 su Honor 50, è ampiamente inoffensivo. Tuttavia, ha i suoi fastidi e, per impostazione predefinita, è impostato in un modo che penso che la maggior parte delle persone vorrà modificare. Per cominciare, utilizza SwiftKey di Microsoft piuttosto che la tastiera Gboard di Google con cui penso che la maggior parte degli utenti Android avrà più familiarità. Ci sono anche un sacco di app Honor di serie che ho disabilitato nei miei primi due giorni con il telefono, e non mi piace il modo in cui il software di Honor si imposta automaticamente per evitare il tipico cassetto delle app di Android per una schermata iniziale simile a iOS. È abbastanza facile da correggere con alcune modifiche, ma sembra un po’ ingombrante.

Il telefono ha quattro fotocamere posteriori nel suo dosso della fotocamera.

Non ho avuto lamentele sulla durata della batteria dell’Honor 50, con una media di poco più di sette ore di autonomia dello schermo tra una ricarica e l’altra. Non ho mai dovuto accendere il telefono per caricare alla fine della giornata con meno del 40% di carica rimanente. L’Honor 50 supporta la ricarica rapida da 66 W tramite un caricabatterie incluso contrassegnato come standard di ricarica “SuperCharge” di Honor, che non è compatibile con caricabatterie di terze parti. Honor afferma che il caricabatterie incluso può caricare il telefono dallo 0 al 100% in 45 minuti (sfortunatamente, il mio campione di recensione è stato fornito con una spina europea, quindi non sono stato in grado di verificare personalmente questa affermazione). Ma una carica completa in meno di un’ora non è niente da annusare.

Le specifiche della fotocamera principale dell’Honor 50 sembrano impressionanti a prima vista, ma il diavolo è nei dettagli. Sì, è un array di quattro fotocamere da 108 megapixel, ma non c’è un teleobiettivo e, oltre al sensore principale, le tre fotocamere aggiuntive sono un ultra grandangolare da 8 megapixel a risoluzione relativamente bassa, una macro da 2 megapixel e un Sensore di profondità da 2 megapixel.

Le cose non iniziano alla grande con la fotocamera principale dell’Honor 50. Anche alla luce del giorno, può esserci una netta mancanza di dettagli nei suoi scatti, come nello scatto del gatto nero sopra, dove c’è pochissima definizione o consistenza nella sua pelliccia. I colori sono vibranti con il rischio di essere un po’ troppo saturi e i volti risultano un po’ troppo luminosi e senza texture. Il bilanciamento del bianco è almeno abbastanza naturale, e penso che i selfie vengano generalmente visualizzati bene, aiutati dal fatto che c’è una scorciatoia facilmente accessibile per attivare la sfocatura dello sfondo e un dispositivo di scorrimento della modalità bellezza (se questa è una caratteristica che ti interessa).

Le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione lasciano molto a desiderare, dove l’Honor 50 produce scatti scuri e fangosi. Ma il problema più grande è che il telefono impiega troppo tempo per scattare fotografie in condizioni di scarsa illuminazione. Durante il tentativo di scattare una foto di un gruppo di persone a una festa, l’Honor 50 si è rifiutato di scattare una foto per diversi momenti angosciosi, che è molto più lungo di quanto le persone a una festa siano disposte ad aspettare per farsi fotografare.

Un altoparlante USB-C e dal basso, ma nessun jack per le cuffie.

Il display a 120Hz è difficile da criticare.

Al suo prezzo di partenza, l’Honor 50 è un comodo dispositivo di fascia media. Ma ci sono molti smartphone realizzati disponibili a prezzi simili. Telefoni come OnePlus Nord 2 (€ 499 per il suo modello di archiviazione da 12 GB RAM / 256 GB) o l’iPhone SE (€ 539 per la sua variante di archiviazione da 128 GB) sono entrambi telefoni eccellenti che offrono un’esperienza molto più completa rispetto all’Honor 50. E se stai considerando l’Honor 50 con 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione, ti mancano solo 50 € rispetto al Pixel 6.

È una parte affollata del mercato e il semplice accesso alle app e ai servizi di Google non è sufficiente per avere un impatto. Il software di Honor può sembrare gonfio e la sua fotocamera è lenta e priva di dettagli. La ricarica rapida da 66 W e un display a 120 Hz non sono sufficienti per distrarre dal fatto che l’Honor 50 ha alcuni punti deboli rispetto ai migliori telefoni di fascia media disponibili.

Honor potrebbe essere un acquisto fattibile ora che può includere ancora una volta le app e i servizi di Google sui suoi dispositivi. Ma ha più lavoro da fare se vuole essere veramente competitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *