Facebook impone restrizioni più severe alla disinformazione sui vaccini mirata ai bambini

Proprio come la FDA ha approvato ufficialmente il vaccino COVID-19 di Pfizer per i bambini di età compresa tra i cinque e gli 11 anni, Meta, la nuovissima identità di Facebook, ha annunciato che sta implementando politiche più rigorose per la disinformazione sui vaccini mirata ai bambini (tramite Engadget). La piattaforma in precedenza aveva imposto restrizioni alla disinformazione sul vaccino COVID-19 alla fine del 2020, ma non aveva politiche specifiche per i bambini.

Meta dice in un nuovo post sul blog che sta collaborando con i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per eliminare i contenuti dannosi relativi ai bambini e al vaccino COVID-19. Ciò include tutti i post che implicano che il vaccino COVID-19 non è sicuro, non testato o inefficace per i bambini. Inoltre, Meta fornirà promemoria nel feed in inglese e spagnolo che il vaccino è stato approvato per i bambini e fornirà anche informazioni su dove è disponibile.

Notifica vaccino su Facebook

Foto di Facebook

Meta osserva che ha rimosso un totale di 20 milioni di pezzi di disinformazione sul COVID-19 e sui vaccini sia da Facebook che da Instagram dall’inizio della pandemia. Questi numeri sono in contrasto con ciò che abbiamo visto dai documenti interni trapelati da Facebook: i Facebook Papers hanno chiarito quanto fosse impreparata la piattaforma per la disinformazione relativa al vaccino COVID-19. Se Facebook fosse stato più preparato, avrebbe potuto lanciare campagne per combattere la disinformazione all’inizio della pandemia, sia per bambini che per adulti, possibilmente rimuovendo di conseguenza più contenuti falsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *