Le cartelle di Google Foto per nudisti in arrivo su iOS il prossimo anno

Google sta espandendo molte delle sue funzionalità di privacy e sicurezza, tra cui la funzione Secure Locked Folder di Google Foto, la VPN offerta insieme a Google One e il nuovo hub di sicurezza centralizzato di Pixel. I piani sono stati dettagliati in a post sul blog completando le iniziative di sicurezza dell’azienda.

Per cominciare, la funzione Cartella bloccata di Google Foto, che attualmente consente ai proprietari di Pixel di nascondere foto e video sensibili in una cartella protetta da passcode o biometrica, arriverà su iOS “all’inizio del prossimo anno”. La funzione è stata lanciata per Pixel 3 e successivamente a giugno, e alla fine di settembre Google ha dichiarato che sarebbe stata rilasciata per tutti i telefoni Android “presto”. Ora abbiamo un lasso di tempo per quando gli utenti di Google Foto su iOS saranno in grado di proteggere immagini sensibili come i nudi.

Questa settimana il servizio VPN di Google One si sta espandendo in 10 nuovi paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Islanda, Irlanda, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia e Svizzera. Il servizio è già incluso senza costi aggiuntivi con i piani di archiviazione cloud Google One da 2 TB e superiori in Canada, Francia, Germania, Italia, Messico, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

Infine, Google ha confermato che prevede di rilasciare il Centro di sicurezza che ha debuttato sui suoi nuovi telefoni Pixel 6 su tutti i telefoni Android. L’hub è progettato per offrire una semplice panoramica della sicurezza del tuo dispositivo e fornire avvisi se impostazioni come Trova il mio dispositivo o Blocco schermo non sono abilitate. 9to5Google precedentemente segnalato che la funzione è apparsa sui vecchi dispositivi Pixel con Android 12, e ora Google dice che ha “piani di implementarla su [its] l’intero ecosistema in futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *