La FDA degli Stati Uniti autorizza il vaccino Pfizer COVID-19 per i bambini dai 5 agli 11 anni | Notizie sulla pandemia di coronavirus


La Food and Drug Administration concede l’autorizzazione di emergenza per il vaccino contro il coronavirus Pfizer-BioNTech nei bambini.

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha concesso l’autorizzazione di emergenza per il vaccino contro il coronavirus Pfizer-BioNTech da somministrare ai bambini di età compresa tra i cinque e gli 11 anni.

È il primo vaccino contro il coronavirus approvato negli Stati Uniti per i bambini piccoli, dopo un voto schiacciante da un gruppo di consulenti della FDA all’inizio di questa settimana.

Si prevede che l’approvazione di venerdì renderà disponibile il vaccino a 28 milioni di bambini americani, molti dei quali sono tornati a scuola per l’apprendimento di persona.

Pfizer e BioNTech hanno affermato che il loro vaccino ha mostrato un’efficacia del 90,7% contro il coronavirus in uno studio clinico su bambini di età compresa tra 5 e 11 anni.

“Vaccinare i bambini più piccoli contro il COVID-19 ci avvicinerà al ritorno a un senso di normalità”, ha dichiarato in una nota la dott.ssa Janet Woodcock, commissario ad interim della FDA. “La nostra valutazione completa e rigorosa dei dati relativi alla sicurezza e all’efficacia del vaccino dovrebbe aiutare a garantire ai genitori e ai tutori che questo vaccino soddisfa i nostri elevati standard”.

Solo pochi altri paesi, tra cui Cina, Cuba ed Emirati Arabi Uniti, hanno finora autorizzato i vaccini COVID-19 per i bambini di questa fascia di età e più giovani.

Martedì è previsto un comitato consultivo dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) per valutare come utilizzare il vaccino Pfizer-BioNTech in quella fascia di età. Il direttore del CDC avrà l’ultima parola sull’approvazione.

Con la decisione della FDA, Pfizer prevede di iniziare a spedire milioni di fiale del vaccino pediatrico – in tappi arancioni per evitare scambi con le dosi viola per tutti gli altri – agli studi medici, alle farmacie e ad altri siti di vaccinazione. Una volta che il CDC emetterà la sua sentenza, i bambini idonei riceveranno due colpi, a tre settimane di distanza.

Mentre i bambini sono a minor rischio di malattie gravi o morte per COVID-19 rispetto agli anziani, i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni sono ancora stati gravemente colpiti, tra cui oltre 8.300 ricoveri, circa un terzo che richiede cure intensive e quasi 100 decessi dall’inizio della pandemia di coronavirus, secondo la FDA.

Secondo il monitoraggio federale, quasi il 70% dei bambini di età compresa tra i cinque e gli 11 anni ricoverati per COVID-19 negli Stati Uniti ha altre gravi condizioni mediche, tra cui asma e obesità. Inoltre, più di due terzi dei giovani ricoverati sono neri o ispanici, il che rispecchia le disparità di vecchia data nell’effetto della malattia.

Pfizer e BioNTech si aspettano dati da uno studio clinico su bambini di età compresa tra due e quattro anni entro la fine dell’anno.

Gli Stati Uniti hanno iniziato a vaccinare gli adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni a maggio. La copertura vaccinale tra i bambini in quella fascia di età è inferiore rispetto ai gruppi più anziani, secondo il CDC.

Il vaccino di Pfizer è stato il primo ad essere autorizzato per l’uso di emergenza negli Stati Uniti nel dicembre 2020 per le persone di età pari o superiore a 16 anni. Ha ottenuto l’autorizzazione per la fascia di età dai 12 ai 15 anni a maggio e ha ottenuto la piena approvazione degli Stati Uniti ad agosto.

Alcuni genitori statunitensi dovrebbero vaccinare i loro bambini prima delle riunioni di vacanza in famiglia e della stagione invernale.

Ma un recente sondaggio della Kaiser Family Foundation suggerisce che la maggior parte dei genitori non si affretterà a fare le foto. Circa il 25% dei genitori intervistati all’inizio di questo mese ha affermato che avrebbero vaccinato i propri figli “immediatamente”.

Ma la restante maggioranza dei genitori è stata grossolanamente divisa tra coloro che hanno affermato che aspetteranno di vedere come si comporta il vaccino e quelli che hanno affermato che “sicuramente” non faranno vaccinare i propri figli per il COVID-19.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *