World Series: come una macchina del gelato ha cambiato la stagione di Atlanta


ATLANTA — Gli Atlanta Braves fanno la loro prima apparizione alle World Series dal 1999 a causa di fuoriclasse in diverse posizioni, uno staff di lanciatori sottovalutato e accorte mosse di mezza estate da parte del front office.

All’interno della clubhouse, tuttavia, i giocatori indicano anche un’arma segreta. Non mette in campo, lancia o colpisce, ma ha consegnato più e più volte. La svolta di Atlanta nel 2021? Una macchina per gelato soft.

“Quando l’hanno portato nella clubhouse, è stato come per magia”, ha detto l’infielder Johan Camargo. Ha aggiunto il sollievo della stella Tyler Matzek, “È solo qualcosa su cui ci siamo radunati”.

La storia di come un dolcetto ghiacciato abbia rinvigorito una squadra che stava navigando all’inizio della stagione inizia a Boston alla fine di maggio. Atlanta stava visitando il Fenway Park quando, durante una sconfitta per 9-5 contro i Red Sox, la squadra ha subito un ritardo per pioggia che è durato quasi tre ore.

“Non abbiamo riavviato il gioco fino a mezzanotte”, ha detto Matzek. “Non c’era nessuno in tribuna. Stava assolutamente diluviando. Eravamo tipo, ‘Oh, beh, non c’è niente da fare, quindi mangiamo il gelato.’”

La dispensa nella club house del visitatore a Fenway ha una macchina per gelato soft-serve. Per il sollievo Josh Tomlin, ha riportato alla mente ricordi di viaggi a Dairy Queen con suo padre mentre cresceva in Texas.

“Era perfetto”, ha detto. “Aveva un po’ di cioccolato e aveva un lato di vaniglia, e un vortice nel mezzo.”

La stagione di 162 partite di baseball, esclusi i playoff, è faticosamente lunga. I giocatori spesso cercano piccoli piaceri per spezzare la monotonia: drink sull’aereo della squadra, una canzone stupida con cui radunarsi, persino un raro pasto cucinato in casa. E a chi non piace il gelato?

Poco dopo essere tornato ad Atlanta, Matzek ha detto che lui e i suoi compagni di squadra hanno iniziato a prendere in giro Calvin Minasian, che sovrintende alla clubhouse di Truist Park, che la sua controparte di Boston era più brava nel suo lavoro. Perché Minasian non gli aveva procurato una macchina per gelato soft?

Minasian sapeva di non poter ordinare un dispositivo del genere senza permesso. Tomlin, 37 anni, ha detto che i giocatori hanno discusso delle cose e hanno incaricato il prima base della stella Freddie Freeman, 32 anni, leader di lunga data della squadra e giocatore in carica della National League 2020, di portare il loro caso al direttore generale Alex Anthopoulos.

Anthopoulos ha detto che la sua prima reazione è stata una riluttanza scherzosa ad andare d’accordo. “Avremo tutti questi ragazzi che triturano il gelato e, oh amico, saranno tutti di 400 sterline”, ha detto che si è detto. Ma quando Anthopoulos ha visto che i giocatori non stavano scherzando, ha approvato il suo primo acquisto di una macchina per il gelato nei suoi 10 anni da GM

“Considero questa relazione come una partnership”, ha detto Anthopoulos. “Non siamo i genitori di nessuno. Quindi posso scherzare su cose del genere, ma questi ragazzi sono uomini adulti. Sono responsabili. Freddie, in particolare, si prende molta cura di se stesso. Ma è qualcosa che volevano davvero. Ed è una strada a doppio senso, giusto? Chiediamo sempre a questi ragazzi come un club per cose: ‘Puoi aiutarci con questo?’ o ‘Puoi aiutarci in questo?’”

Le richieste possono variare dalla partecipazione a eventi di beneficenza e di marketing per aiutare i veterinari a potenziali aggiunte all’elenco. Una settimana prima che Atlanta scambiasse per l’esterno di Cleveland Eddie Rosario, per esempio, Anthopoulos chiamò l’interno Ehire Adrianza, un ex compagno di squadra di Rosario in Minnesota, per il suo punto di vista. Da allora Rosario è sbocciato in una stella di ottobre.

“Se si sentono fortemente su qualcosa, ovviamente entro limiti ragionevoli, allora certo”, ha detto Anthopoulos, anche se ha scherzato sul fatto che “se hanno detto: ‘Ehi, vogliamo cinque macchine per il gelato, una macchina per lo zucchero filato e vogliamo questo e quello,’ ovviamente no.”

I giocatori hanno detto di aver capito i confini.

“Tutti pensano che mangiamo petto di pollo e verdure ogni singolo secondo della giornata”, ha detto Matzek. “Voglio dire, lo facciamo. Dobbiamo prenderci cura dei nostri corpi. Ma tutti amano il gelato”.

La macchina è arrivata durante la seconda settimana di giugno, quando la squadra era al minimo di cinque partite sotto i 0,500. Quando Anthopoulos finalmente l’ha visto, ha scattato una foto e l’ha mandata via SMS a Freeman, che ha risposto: “2-0!!!” La squadra, stava dicendo Freeman, aveva vinto partite consecutive da quando la macchina era stata accesa.

Le battute tra il GM e la star si sono presto trasformate in uno scherzo ricorrente. “Saremo presto una squadra di softball”, ha scritto Anthopoulos a un certo punto. “Qualsiasi cosa per vincere l’Oriente!!!” Freeman ha risposto, riferendosi alla divisione della squadra.

Pochi giorni dopo, Freeman ha scritto ad Anthopoulos per dirgli che ora erano 3-1 con il gelato. Ha anche inviato una sua foto mentre si godeva una tazza. Anthopoulos in seguito ha scherzato con Freeman sul fatto che avrebbe installato una macchina nella casa di Freeman se la squadra avesse vinto la sua divisione.

“Se mi dicessi che devo spendere i miei soldi per comprare una macchina per il gelato per vincere la NL East, lo farei”, ha detto Anthopoulos.

Il 30 settembre, l’Atlanta ha conquistato il suo quarto titolo di divisione consecutivo, superando gli infortuni di giocatori di spicco come l’esterno Ronald Acuña Jr. e chiudendo un tratto di 56-37 alimentato, almeno in parte, da palle colpite e tiri di servizio morbido. Anche Freeman ha iniziato la stagione lentamente ma ha chiuso con una media di .300 e 31 fuoricampo dopo uno strappo estivo che ha coinciso anche con l’arrivo di un certo dolce.

(Finora Freeman ha rifiutato di riscuotere l’offerta di Anthopoulos di una macchina personale per due motivi: “Guardo quanto gli chef nella club house la puliscono e sono tipo, ‘Sto bene, amico’” e “Non non ho bisogno di mio figlio che tira giù per un gelato.”)

Ora un amato apparecchio della clubhouse, la macchina è stata al centro di una stagione piena di bei ricordi. Il figlio maggiore di Freeman, Charlie, 5 anni, e Tomlin hanno una tradizione iniziata poco dopo il suo arrivo: dopo ogni vittoria in casa, Tomlin dà a Charlie una piccola tazza di gelato con granelli, da cui Charlie prende solo un morso. Anche i figli di molti altri giocatori entrano nella clubhouse dopo le vittorie in casa per godersi lo stesso trattamento.

Prima di ogni partita in casa, Camargo, 27 anni, ha detto che si serve un po’ “per avere un assaggio”. Matzek, un altro pezzo forte di questa postseason, adora fare i galleggianti della birra alla radice. Tutti hanno apprezzato il gelato, anche Anthopoulos e suo figlio e, naturalmente, Freeman.

“Vedi Freddie laggiù, seduto a gambe incrociate al suo armadietto prima di una partita e sta sgranocchiando un cono gelato, ed è divertente”, ha detto Tomlin. “Quel tizio è uno dei migliori giocatori di baseball del mondo ed è laggiù a mangiare un cono gelato”.

Sebbene la macchina dei Braves abbia un solo sapore (vaniglia), Tomlin ha elogiato Minasian per la creazione di una barretta di gelato: salse al cioccolato e al caramello, granelli e piccole ciotole di plastica a forma di elmetti.

“È solo una piccola cosa interessante per distogliere la mente da qualcos’altro”, ha detto. “Vai lì dentro e prendi il tuo cono gelato e sarai di nuovo un bambino.”

La leggenda della macchina è cresciuta mentre la squadra ha cambiato la sua stagione. I Braves non sembravano un contendente ai playoff quando è arrivato il servizio morbido e ora sono nelle World Series. Matzek ha detto: “So solo che abbiamo una macchina per il gelato e abbiamo iniziato a giocare meglio”.

“Ovviamente hai bisogno di buoni giocatori”, ha detto Anthopoulos, “ma penso che dovresti avere un ambiente in cui le persone siano felici di venire a lavorare ogni giorno, che tu sia un giocatore di baseball o un dirigente in un ufficio”.

Con altre tre vittorie contro Houston, Atlanta festeggerebbe il suo primo titolo dal 1995. Se ciò accadrà, lo Champagne, la birra e, sì, il soft serviranno a fiumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *