Uber punta a 50.000 Tesla sulla sua piattaforma entro il 2023

Uber sta acquisendo 50.000 veicoli Tesla da affittare ai suoi conducenti come parte di un ambizioso piano per elettrificare la sua flotta negli Stati Uniti entro il 2030. La società sta lavorando con la società di autonoleggio Hertz, che ha annunciato ieri di aver ordinato 100.000 Tesla.

La mossa arriva mentre le aziende automobilistiche e i fornitori di trasporti di tutto il mondo stanno subendo pressioni normative per eliminare gradualmente i veicoli a gas a favore di quelli che producono emissioni zero. La California, il più grande mercato automobilistico degli Stati Uniti, ha stabilito delle regole per le società di trasporto passeggeri come Uber e Lyft, che richiedono che il 90% delle loro flotte sia elettrico entro il 2030.

Uber offre da tempo sconti sul noleggio auto ai conducenti che non possiedono il proprio veicolo, con Uber e Hertz che lavorano insieme su un programma del genere dal 2016. Ma fino ad ora non hanno mai collaborato per noleggiare un veicolo specifico ai conducenti.

A partire dal 1° novembre, gli autisti Uber che vivono a Los Angeles, San Francisco, San Diego e Washington, DC possono noleggiare una Tesla Model 3 tramite Hertz a una tariffa di 334 dollari a settimana, inclusa la manutenzione e l’assicurazione. La tariffa settimanale scenderà a $ 299 o meno man mano che il programma inizia, afferma Uber. E il programma si espanderà a livello nazionale nelle prossime settimane, con l’obiettivo di avere tutti i 50.000 Tesla sulla piattaforma di Uber entro il 2023.

Potrebbe essere difficile attirare i conducenti al programma con una tariffa settimanale di $ 334, ma Uber è fiducioso che i conducenti vedranno il vantaggio in termini di risparmio di carburante e minore manutenzione. Inoltre, i conducenti che utilizzano veicoli ibridi o elettrici per far salire i passeggeri ricevono 50 centesimi in più per corsa, mentre i conducenti che utilizzano veicoli specificamente elettrici a batteria ottengono un altro dollaro in più, per un totale di 1,50 dollari in più per corsa. Il costo medio settimanale per un’auto a noleggio Hertz varia da circa $ 150 fino a circa $ 325, secondo Autos.com.

Inizialmente, i conducenti devono avere almeno una valutazione di 4,7 stelle e aver completato almeno 150 viaggi per poter noleggiare una Tesla. Per la ricarica, i conducenti avranno accesso alla rete Supercharger di Tesla, oltre a sconti presso le stazioni di ricarica EVgo partecipanti.

L’anno scorso, Uber ha assunto l’ambizioso impegno di diventare “100% elettrico” entro il 2030 negli Stati Uniti, in Canada e in Europa ed entro il 2040 per il resto del mondo. La società ha anche affermato che spenderà 800 milioni di dollari per aiutare “centinaia di migliaia di conducenti negli Stati Uniti, in Canada e in Europa a passare ai veicoli elettrici a batteria entro il 2025”, anche se un portavoce non ha rivelato gli aspetti finanziari dell’accordo dell’azienda con Hertz.

Il track record di Uber con gli autonoleggi e le locazioni non è esattamente immacolato. L’azienda chiuso un programma di prestiti auto subprime dopo che i conducenti si sono lamentati di aver accumulato debiti per pagare tariffe esorbitanti. Uber osserva che questo nuovo programma è progettato per attirare i conducenti che noleggiano in modo specifico, non per convincere i conducenti a passare dalla proprietà al noleggio.

Il ride-hailing è stato originariamente proposto al pubblico come un modo più ecologico per spostarsi rispetto alla proprietà di un’auto privata. Ma si scopre che era vero il contrario. Numerosi studi hanno dimostrato che il viaggio medio in auto crea circa il 50 percento in più di inquinamento rispetto al viaggio medio in auto tradizionale. Ancora peggio, più della metà di tutti i viaggi in auto nelle principali città sono fatti da persone che avrebbero altrimenti utilizzati mezzi di trasporto più puliti per arrivare a destinazione.

Oggi, tuttavia, meno dell’1 percento dei veicoli da corsa negli Stati Uniti sono elettrici, secondo Bloomberg. L’industria automobilistica è nel bel mezzo di una massiccia transizione verso i veicoli elettrici, anche se i veicoli elettrici continuano a compromettere solo meno del 5% delle vendite annuali.

Uber non è la prima azienda a utilizzare Tesla come veicolo per il trasporto di persone. All’inizio di quest’anno, la società di noleggio di ciclomotori Revel ha annunciato il proprio servizio di ride-hailing Uber a New York City con 50 veicoli Tesla Model Y blu brillante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *