Theranos FOMO ha impedito alla famiglia DeVos di fare i compiti di investimento

Theranos ha detto molte cose a Lisa Peterson che hanno fatto sembrare l’azienda credibile quando l’ha valutata per conto della pazza e ricca famiglia DeVos. Una delle cose che si è distinto come motivo per fidarsi di Theranos ed Elizabeth Holmes? I suoi dispositivi non avevano bisogno dell’approvazione della FDA.

Ciò ha fatto sembrare più credibile che le macchine funzionassero, ha detto Peterson, che lavora agli investimenti per il clan DeVos (incluso l’ex segretario all’istruzione Betsy DeVos), e che ha testimoniato oggi durante Stati Uniti contro Elizabeth Holmes.

Ok, un po’ di background: è vero che Theranos non aveva bisogno dell’approvazione della FDA per iniziare a utilizzare i suoi test e dispositivi. Questo perché erano considerati “test sviluppati in laboratorio” – una categoria di test sviluppati e utilizzati all’interno di un singolo laboratorio, il che significa che non devono passare attraverso il tipico processo della FDA. Solo perché qualcosa è un test sviluppato in laboratorio non è necessariamente un motivo non fidarsi che funzioni così come pubblicizzato. Ma sicuramente non è un motivo per averlo Di più fidati che un test sia affidabile.

Trattare la mancanza di approvazione della FDA come un motivo per scommettere su Theranos è stata una piccola parentesi nella testimonianza di Peterson; era solo uno dei motivi per cui pensava che Theranos fosse un buon investimento. (Lo scetticismo nei confronti del processo normativo è anche uno dei motivi per cui il membro del consiglio di amministrazione di Theranos, il generale James Mattis, non era interessato ad alcune delle azioni dell’azienda, qualcosa che i potenti conservatori sembrano avere in comune). Ma ha dato il tono per una giornata di testimonianza sull’approccio della famiglia DeVos al suo investimento di $ 100 milioni in Theranos – che sembrava riguardare più cose luccicanti e FOMO che la scienza dietro i dispositivi di analisi del sangue che Holmes ha promesso che avrebbe cambiato il mondo.

Peterson si è offerto volontario per assumere la guida della valutazione di Theranos dopo aver sentito parlare dell’azienda (e di Holmes) da Jerry Tubergen, l’amministratore delegato del family office di DeVos, che si chiama RDV Corporation. L’azienda le ha inviato due grossi raccoglitori con informazioni sulla tecnologia di analisi del sangue e lei ha fatto una telefonata con Holmes all’inizio di ottobre. Poi ha fatto un viaggio con i membri della famiglia a Palo Alto, dove hanno trascorso cinque ore al quartier generale di Theranos.

C’era molto per sostenere il caso di Theranos. Peterson ha detto che i documenti e le conversazioni con Holmes hanno dato l’impressione che l’azienda potesse eseguire centinaia di test usando solo un dito di sangue. Un documento con il logo Pfizer sembrava mostrare che la tecnologia Theranos era utilizzata e convalidata dalle principali aziende farmaceutiche. La società aveva importanti contratti con Walgreens.

Niente di nessuno di quei materiali ha sollevato bandiere rosse con Peterson. Ma Peterson non ha guardato così da vicino. La due diligence relativamente scarsa era un tema che Lance Wade, l’avvocato di Holmes, ha martellato durante il controinterrogatorio. Wade ha mostrato i suoi grafici dal rapporto a marchio Pfizer, chiedendo se avesse capito i tipi di test scientifici mostrati dal documento. Ha detto di no. Ha chiesto se avesse esaminato l’elenco dei brevetti depositati da Theranos. Non l’aveva fatto.

“Non sono uno scienziato”, ha detto Peterson. “Non riesco a capire se quelle cose stavano dando credibilità a quello che stanno dicendo.” I documenti sembravano scientifici e, a quanto pare, era abbastanza buono.

Neanche la famiglia DeVos ha assunto scienziati per esaminare i materiali, ha sottolineato Wade. Non hanno portato esperti di regolamentazione o avvocati. Non sono andati a visitare uno dei negozi Walgreens in Arizona che presumibilmente utilizzavano dispositivi Theranos. Peterson non ha nemmeno chiamato Walgreens, anche se ha detto di conoscere il responsabile delle informazioni.

Peterson ha detto che era in parte perché aveva paura di sconvolgere Holmes. Holmes stava controllando gli investitori nello stesso momento in cui gli investitori stavano controllando lei, e la famiglia non voleva perdere l’opportunità di buttare i loro soldi nel piatto. “Pensavamo che se avessimo aggirato il processo non saremmo stati invitati a partecipare”, ha detto Peterson. “Siamo stati molto attenti a non eludere le cose e a turbare Elizabeth”.

Wade ha scavato più forte. Holmes non avrebbe necessariamente scoperto se avessero chiamato Walgreens o chiesto a uno scienziato informazioni sui dati di Theranos, ha detto. Allora perché Peterson non ha fatto più del minimo indispensabile?

La sua risposta è stata che non pensava di averne bisogno. “Ci dicevano che ha funzionato”, ha detto Peterson. “Ci siamo affidati a ciò che ci è stato detto”.

Peterson – e il family office DeVos – non sono venuti qui con l’aspetto dei più premurosi amministratori di miliardi di dollari. Durante la visita al sito, erano più interessati ai takeaway di alto livello che ai dettagli effettivi di come funzionavano i test Theranos. Le assicurazioni di Holmes e Theranos che tutto ha funzionato alla grande sono state sufficienti per Peterson e la famiglia DeVos.

Ma trattare quella credulità come un problema sembra anche una strategia rischiosa per la squadra di difesa. Dopotutto, la loro argomentazione è che Holmes non ha fuorviato gli investitori. Se lei non era investitori fuorvianti, perché la famiglia DeVos dovrebbe fare un’ampia valutazione indipendente? Nella dichiarazione di apertura della difesa, Wade ha sostenuto che le persone che hanno investito in Theranos erano sofisticate e sapevano in cosa si stavano cacciando. La testimonianza di Peterson sembra suggerire il contrario.

La difesa ha affermato che Peterson e la famiglia DeVos hanno appena frainteso le capacità di Theranos descritte da Holmes. Wade ha mostrato una diapositiva nei documenti di Theranos che non specificava che tutti i suoi test erano stati eseguiti usando le dita. Indicò articoli in cui Theranos non lo faceva direttamente affermano che i suoi dispositivi di test sono stati utilizzati negli elicotteri militari, solo che potrebbe accadere in futuro.

Ma qualunque cosa stesse vendendo Theranos – bugie autentiche o fumo e specchi – la famiglia DeVos ci è caduta. E sono rimasti a bocca aperta quando John Carreyrou ha pubblicato i suoi primi articoli su giornale di Wall Street mettere in discussione la tecnologia Theranos. Nell’agosto 2016, Peterson ha anche fatto un viaggio alla riunione annuale dell’Associazione americana per la chimica clinica, dove era Holmes presentando sulla tecnologia Theranos. In ritardo, aveva iniziato a fare alcune domande.

“Il punto era capire se la tecnologia funzionava o meno”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *