Atlanta si fa strada verso la vittoria, ma perde un asso


HOUSTON — Atlanta è entrata nella sua prima World Series dal 1999 in modo brusco, rapido e memorabile. Jorge Soler ha fatto saltare il terzo lancio della partita di Framber Valdez in profondità oltre la recinzione del campo sinistro, mettendo immediatamente in carica la 117esima World Series: è stata la prima volta nella storia della serie che il primo battitore della partita ha segnato un fuoricampo.

Valdez, che ha lasciato uno slider 2-0 su e sopra il piatto, non è riuscito a riguadagnare l’equilibrio mentre Atlanta lo riversava da lì. Ogni battitore di Atlanta ha raccolto almeno un colpo entro la fine della serata. Alla fine del terzo inning, Atlanta aveva segnato cinque gol, Valdez era stato inseguito e gli Astros erano sulla buona strada per perdere la quinta partita consecutiva casalinga delle World Series.

Il punteggio finale di 6-2 è stato una solida rappresentazione di come sono andate le cose, con Atlanta per lo più a suo agio dopo il gol di Soler.

“Tutti sanno cosa vuol dire crescere pensando di giocare nelle World Series”, ha detto il catcher di Atlanta Travis d’Arnaud. “Voglio dire, sono sicuro che tutti erano un po’ ansiosi quando è iniziata la partita, e che Soler ci abbia messo sull’1-0, penso che abbia permesso a tutti di rilassarsi e respirare e ci ha ricordato di essere noi stessi”.

I problemi, tuttavia, potrebbero nascondersi ad Atlanta nonostante la sua vittoria relativamente facile di fronte a 42.825 fan al Minute Maid Park. Il titolare Charlie Morton, come Valdez, è stato costretto a lasciare il gioco in anticipo. Ma per Morton, che ha iniziato le partite delle World Series per tre squadre, la partenza non è stata correlata alle prestazioni. Invece, un rimonta di Yuli Gurriel si colpì la tibia destra nel secondo inning e, sebbene Morton sarebbe rimasto in partita per ottenere altri tre out, in seguito si scoprì che il lanciatore si era fratturato il perone. Atlanta ha annunciato rapidamente che Morton salterà il resto di questa World Series, ma dovrebbe essere pronto per lo spring training.

Ma mentre Atlanta ha perso Morton, ha guadagnato Soler. Lo slugger di 6 piedi-4 è stato acquistato da Kansas City a luglio, ma era stato inserito nella lista dei feriti di Covid-19 all’inizio di questa postseason fuori stagione dal 12 al 21 ottobre. Martedì ha segnato il suo ritorno nella formazione iniziale e, poiché la partita si è giocata in un parco dell’American League, Atlanta è stata in grado di usarlo come battitore designato. Soler era partito solo una volta nella sua carriera prima che il manager Brian Snitker lo spostasse in quella posizione per le ultime 11 partite della stagione regolare.

Quindi è stato un leadoff relativamente nuovo che ha fatto qualcosa che nessun altro aveva fatto in una World Series. In precedenza, altri quattro avevano colpito homer leadoff nella metà inferiore del primo inning: Chris Taylor dei Dodgers (2017), Alcides Escobar di Kansas City (2015), Dustin Pedroia di Boston (2007) e Don Buford di Baltimora (1969).

“Sono molto felice, ovviamente”, ha detto Soler attraverso il traduttore Franco Garcia in seguito. “Io e la mia famiglia eravamo entrambi molto felici. Ad essere onesti, non sapevo che fosse una cosa fino a quando non mi è stato detto un po’ più avanti nel gioco”.

Ha lasciato i suoi compagni di squadra pieni di energia, impressionati e persino perplessi.

“Quello che stavo veramente pensando è, come fanno a saperlo?” ha detto il difensore centrale Adam Duvall. “Questo è quello che voglio sapere.”

Duvall ha aggiunto: “È piuttosto sorprendente che siamo riusciti a inventare tutte queste cose. Ancora più sorprendente è che il gioco è stato giocato così a lungo e ci sono ancora i primi giocatori a fare qualcosa. È davvero fantastico. Piuttosto pulito.

“Immagino che ci sarà un giorno in cui non ci saranno più i primi”.

Quel giorno non era martedì. E per Atlanta, sia il successo storico che la transizione graduale di Soler al primo posto sono solo un paio di componenti aggiunti a una lunga lista che ha funzionato magnificamente. I campioni incandescenti della National League hanno vinto 20 delle ultime 25 partite risalenti al 19 settembre a San Francisco e hanno superato i loro rivali 125-74 durante quel periodo, un differenziale dominante più-51.

Parte della ricetta per quel successo è stata impiegata qui in gara 1. Atlanta ha regolarmente teso un’imboscata agli avversari nei primi inning, collezionando 110 punti durante la stagione regolare, il sesto posto nei major. L’homer di Soler ha continuato l’attacco, poi d’Arnaud ha segnato su uno smash scelto dall’esterno di Soler per l’interbase nel secondo. Duvall ha fatto saltare un fuoricampo da due punti sul campo sinistro nel terzo.

È stato l’homer di Duvall a mandare Valdez alle docce, e non è stata una sorpresa quando è successo. Valdez ha prodotto la più alta percentuale di rimessa a terra dei major (70,3%) nel 2021, ma ha ottenuto solo due eliminati per rimessa a terra su 15 battitori affrontati. Ogni hard line drive di Atlanta e ogni fly ball frantumata serviva da avvertimento che si stavano preparando problemi. Quando Valdez se ne andò, la velocità media di uscita contro di lui era di 99,3 miglia all’ora.

“Non direi che era troppo nervoso perché era solo l’emozione della situazione, essendo il titolare di Gara 1 delle World Series, essendo il titolare per gli Astros nelle World Series”, ha detto Valdez attraverso il traduttore Andrew Dunn Bauman. “Penso che fosse quello più di ogni altra cosa. Forse stava cercando di fare un po’ troppo, lanciando un po’ troppo forte. Ero nella zona, ma non esattamente dove volevo che fosse. Nemmeno dove lo voleva il ricevitore.»

Atlanta tese su Valdez otto valide e cinque punti su 15 battitori. Sebbene Atlanta abbia battuto 12 volte, ogni battitore della formazione ha avuto un successo. Atlanta è diventata la prima squadra ad avere tutti e nove i giocatori titolari collezionare almeno una valida in una partita delle World Series da Kansas City in gara 6 nel 2014. Anche se era la 25esima volta in una partita delle World Series che una squadra ha compiuto l’impresa, come il leadoff di Soler homer, era la prima volta che accadeva in una gara 1.

“Per tutti noi ottenere un successo oggi è piuttosto bello”, ha detto d’Arnaud. “Questa è una statistica davvero fantastica, specialmente contro il grande staff di lancio che hanno gli Astros. È enorme con Gara 2 in arrivo domani, e possiamo semplicemente cavalcare questo slancio. ”

Atlanta ha fatto quasi tutto bene, inclusa l’esecuzione di un gioco difensivo chiave per terminare l’ottavo inning con il punteggio di 6-2. Gurriel ha bruciato un line drive alto dal muro di sinistra e Eddie Rosario ha giocato perfettamente, ruotando e sparando un colpo al seconda base Ozzie Albies per inchiodare Gurriel in seconda.

I Braves non giocavano al Minute Maid Park dal 2017 e il giorno di allenamento di lunedì Eric Young, un allenatore della squadra, ha riunito tutti gli esterni e ha colpito fungoes da varie parti del muro del campo sinistro e centrale.

“È uno degli outfield più difficili delle grandi leghe, proprio per il modo in cui rimbalza sulle superfici”, ha detto Duvall del baseball. “Ci sono sei diverse superfici là fuori: Imbottitura, recinzione, mattoni, il tabellone segnapunti, il metallo nel tabellone. Quindi, sì, voglio dire, abbiamo provato a provare a tutto questo e abbiamo cercato di capire dove dobbiamo essere quando rimbalza sul muro.

Ha aggiunto: “Fa parte di ciò che facciamo. Cerchiamo di coprire tutte le piccole cose perché le piccole cose diventano grandi cose in giochi come questo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *