Egitto, el-Sisi revoca lo stato di emergenza in vigore dal 2017 | Notizia


Lo stato di emergenza dell’Egitto ha consentito alle autorità di effettuare arresti e perquisire le case delle persone senza mandato.

Il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi ha annunciato la revoca di uno stato di emergenza nazionale durato anni.

La misura era in vigore dagli attentati dell’aprile 2017 a due chiese copte da parte di un affiliato del gruppo armato ISIL (ISIS) che ha ucciso più di 40 persone e ne ha ferite altre dozzine. I cristiani copti rappresentano circa il 10% della popolazione egiziana di circa 100 milioni.

“L’Egitto è diventato, grazie alla sua grande gente e ai suoi uomini fedeli, un’oasi di sicurezza e stabilità nella regione”, ha detto el-Sisi su Facebook lunedì sera.

“Per questo ho deciso di annullare il rinnovo dello stato di emergenza in tutto il Paese”, ha aggiunto.

Il noto attivista egiziano Hossam Bahgat ha accolto con favore la decisione, affermando che interromperà l’uso dei tribunali per la sicurezza dello stato di emergenza, anche se non si applicherà ad alcuni casi di alto profilo già sottoposti a tali tribunali.

Lo stato di emergenza dell’Egitto ha consentito alle autorità di effettuare arresti e perquisire le case delle persone senza mandato. I diritti costituzionali come la libertà di parola e di riunione sono stati ridotti.

Il paese sta combattendo da anni disordini armati, con attacchi in gran parte concentrati nella penisola settentrionale del Sinai, ma occasionalmente anche in altre zone.

I gruppi per i diritti affermano che lo stato di emergenza unito al divieto effettivo del governo sulle proteste dal 2013 lo ha aiutato a reprimere il dissenso.

El-Sisi, che nel 2013 ha guidato il rovesciamento del presidente democraticamente eletto Mohamed Morsi, dei Fratelli musulmani, è presidente dal 2014. Ritiene che la sicurezza sia fondamentale e nega che ci siano prigionieri politici in Egitto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *