Caso Gabby Petito: Brian Laundrie non avrà il servizio funebre


Brian Laundriela famiglia ha deciso di non tenere un servizio funebre per lui in attesa di ulteriori dettagli sulla sua morte.

L’avvocato della famiglia, Steve Bertolino, ha detto in una dichiarazione che i genitori di Brian rinunceranno a tenere un servizio tradizionale per lui e vedranno invece cremati i suoi resti, secondo quanto riportato dai media domenica 24 ottobre. Brian, l’ex fidanzato di 23 anni del defunto influencer Gabby Petito, è stato confermato morto giovedì 21 ottobre.

Inoltre, l’avvocato ha dichiarato che l’autopsia non ha stabilito in modo definitivo come Brian è morto, e i resti sono stati spediti a un antropologo per valutare.

Mercoledì 20 ottobre, gli investigatori hanno trovato resti umani, insieme a oggetti personali appartenenti a Brian, alla Carlton Reserve nella contea di Sarasota, in Florida, in un luogo precedentemente sommerso. Il giorno successivo, l’FBI ha confermato di aver utilizzato le impronte dentali per identificare i resti.

La scoperta dei resti ha seguito una caccia all’uomo di cinque settimane per Brian. I suoi genitori hanno detto alla polizia che non lo vedevano dal 14 settembre, quando, secondo quanto riferito, era andato a fare un’escursione nella riserva e non era tornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *