Un primo sguardo al nuovo supporto per le app Android di Windows 11 di Microsoft

Microsoft ha rilasciato la prima versione di anteprima del supporto per le app Android in Windows 11. È disponibile per i tester nella versione Beta Channel di Windows 11, il che significa che dovrai attivare il programma Windows Insider per ottenere l’accesso. Ho installato la versione di anteprima su due sistemi: un impianto di gioco con un Core i9 11900K e Surface Pro X di Microsoft, per avere un’idea di come funzionano esattamente le app Android su Windows 11.

L’esperienza di installazione delle app è molto semplice. Microsoft ha stretto una partnership con Amazon, quindi Microsoft Store elencherà le app ma ti invierà all’app Appstore di Amazon per installarle o aggiornarle. Questo installa anche un sottosistema Windows per Android in background, che è la tecnologia di base che alimenta le app Android in esecuzione su Windows 11.

Il sottosistema Windows per Android potenzia l’intera esperienza.

Le app funzionano efficacemente in una macchina virtuale, contenute nel loro mondo ma in grado di stare fianco a fianco con altre app di Windows. Puoi aggiungere app Android al menu Start o alla barra delle applicazioni e utilizzare tutte le funzionalità di windowing e multitasking di Windows 11 proprio come una normale app desktop.

Sebbene ci siano solo 50 app ufficialmente disponibili in questa anteprima, sono stato in grado di installare l’app Kindle di Amazon, l’app BBC Sounds e un sacco di giochi per testare quanto bene Windows 11 gestisce i giochi mobili.

Sia su Surface Pro X (un dispositivo alimentato da Arm) che sul mio impianto di gioco basato su Intel, le app hanno funzionato sorprendentemente bene. Sono stato in grado di eseguirli insieme a Word, Chrome e altre app desktop, come se fossero solo normali app di Windows.

App e giochi Android in esecuzione fianco a fianco.

Le app vengono visualizzate nei risultati di ricerca come se fossero normali Windows e l’integrazione nel menu Start e nella barra delle applicazioni le fa sentire come qualsiasi altra app. È sorprendentemente semplice e una soluzione ben integrata.

L’anteprima però non è perfetta. Ho notato l’utilizzo della CPU al 100% quando ho tentato di far funzionare quattro giochi Android fianco a fianco utilizzando la funzione Snap Layouts di Windows 11 sul mio PC da gioco. Tutto sembrava improvvisamente lento, fino a quando pochi secondi dopo è tornato in vita e l’utilizzo della CPU è tornato alla normalità.

Allo stesso modo, i giochi non sembravano funzionare molto bene su Surface Pro X con frame rate bassi e balbuzie. Questa è un’anteprima, quindi spero di vedere migliorare le prestazioni prima che venga distribuito a tutti gli utenti di Windows 11.

L’Appstore di Amazon è l’unico modo ufficiale per ottenere app Android su Windows 11 al di fuori del sideloading.

Ho notato anche in Final Fantasy XV che il gioco si ricarichi quando tenti di ridimensionarlo e che alcune app e giochi non si ridimensionano particolarmente bene. Tutto dipende da come gli sviluppatori hanno creato le loro app, ma si aspettano che la maggior parte funzioni al meglio in dimensioni simili a quelle di un telefono.

La domanda è se in realtà vuoi o hai bisogno di app Android. Personalmente ne ho bisogno solo una manciata, come l’app Kindle o alcune app per la casa intelligente, ma sono i giochi per dispositivi mobili Android che sono più interessanti per me.

Bluestacks ha supportato le app Android su Windows per anni e l’azienda si è fortemente appoggiata al supporto dei giochi mobili su Windows. Microsoft è in ritardo per la festa qui, ma il suo sottosistema è chiaramente il risultato di anni di lavoro per estendere Windows all’esecuzione di kernel Linux e app GUI. Mentre Microsoft è impegnata a far funzionare le app Android su Windows 11, Bluestacks è ora in procinto di portare le app Android nel browser e di eseguirle nel cloud.

Le app Android possono essere eseguite insieme alle app Windows.

Il supporto per le app Android di Microsoft si basa per ora su Amazon Appstore, che ha solo una frazione delle app disponibili sul Play Store di Google. È inevitabile che qualcuno lo trasferisca su Windows 11 e sblocchi molte altre app con esso, ma Microsoft non lo supporterà ufficialmente.

Tuttavia, l’anteprima iniziale è molto più completa e fluida (sull’hardware giusto) di quanto mi aspettassi. La versione iniziale di Microsoft sul canale beta di Windows Insider suggerisce anche che questo potrebbe apparire per tutti coloro che utilizzano Windows 11 molto prima di quanto ci aspettassimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.