Magic Johnson, affari, NBA, Lakers e LeBron


Mi è già stato offerto di possedere alcune di queste squadre, e poi ho rifiutato quelle offerte. Ma ancora una volta, amo così tanto questo sport. Conosco questo sport. Conosco i giocatori. Conosco gli agenti. La cosa buona di me è che sono dove so cosa funziona. So che aspetto ha una squadra vincente che ha il suo posto nel campionato. Quindi so come parlare ai giocatori – devi solo chiedere a Julius Randle e Lonzon Ball e tutto il resto, perché mi piace vederli farsi avanti e fare così bene, e quindi aiutarli a raggiungere il loro massimo potenziale. Quello era il mio ruolo, e poi li vedi arrivare lì. È stato davvero bello vederlo.

Guardando indietro, ci sono cose che avresti fatto diversamente nella leadership dei Lakers?

No, avevo un piano in mente. Eravamo al di sopra del tetto salariale. Il mio piano era di farci superare quel limite. Siamo arrivati ​​là. Ho dovuto fare delle scelte difficili. Giulio stava salendo le scale. So che Larry Nance Jr. stava salendo, quindi abbiamo dovuto prendere alcune decisioni difficili che andavano bene per loro, ma anche per gli altri Lakers. Quindi non ho potuto firmare queste estensioni perché sapevo che LeBron stava salendo, e Kawhi Leonard e tutti quei ragazzi, quindi stavo cercando di salvare un po’ di quel cap, così ho potuto firmare una di queste superstar. , perché puoi Non vincere un campionato senza una superstar. Alla fine, abbiamo fatto le cose per bene.

L’unica cosa che forse avrei dovuto fare, forse è stata parlare con LeBron prima di smettere, perché sentivo di doverglielo, quindi direi che forse è stato l’unico errore che ho fatto, per non aver parlato con Jeanie o con LeBron prima del fatto. Sì, che non lo rifarei lo stesso.

LeBron James è arrivato a Los Angeles alla fine della sua carriera. Cosa può fare per scalare le classifiche e diventare uno dei più grandi Lakers della storia?

La risposta, la sai: vincere è tutto. Deve vincerne un altro. I tifosi dei Lakers lo adorano già. Ne ha già vinto uno. Ha già la sua maglia, che sarà appesa, ma la maggior parte dei ragazzi dei Lakers ha vinto diversi campionati. È tutto quello che deve fare. Vincine un altro, tutto qui. Perché dopo, non si tratta solo dei Lakers. Riguarda l’eredità che lascia qui, e non è solo qui, è anche a Hollywood. LeBron, è fantastico, e non solo come giocatore di basket: è la più grande celebrità nella città della fama. Devi ammetterlo anche con lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *