La pressione cresce sulla discriminazione di Amazon e App Store nella nuova bolletta

Dopo mesi di udienze e trattative, cresce la pressione in Senato per approvare nuove leggi che vietano alle piattaforme online di privilegiare i propri prodotti e servizi rispetto a quelli dei concorrenti. Giovedì, un gruppo bipartisan di senatori ha annunciato l’intenzione di introdurre un disegno di legge sulla non discriminazione che potrebbe rimodellare il mercato online di Amazon.

L’American Choice and Innovation Online Act, guidato da Sens. Amy Klobuchar (D-MN) e Chuck Grassley (R-IA), impedirebbe a piattaforme come Amazon, Apple e Google di utilizzare il loro dominio per svantaggiare altre aziende e concorrenti che utilizzano loro piattaforme. A giugno, i legislatori della Camera hanno votato un disegno di legge che condivideva lo stesso nome della commissione giudiziaria. La versione del Senato di Klobuchar non è identica a quella della Camera, ma condivide un linguaggio simile.

Questo annuncio segue un mercoledì Reuters rapporto sostenendo che Amazon ha utilizzato i dati di ricerca del mercato per copiare prodotti popolari e manipolare i risultati favorendo i prodotti knockoff dell’azienda. un giovedì indagine da Il markup ha anche dimostrato che l’azienda pone i suoi prodotti davanti ai suoi concorrenti.

Per anni, i venditori di terze parti hanno accusato Amazon di comportamenti simili. Queste accuse facevano parte di un’indagine antitrust della Camera durata anni su Amazon e altri giganti della tecnologia da parte dei legislatori, stimolando il disegno di legge bipartisan originale alla Camera.

“Quando le aziende tecnologiche dominanti escludono i rivali e uccidono la concorrenza, danneggia le piccole imprese e può aumentare i costi per VOI”, ha detto Klobuchar in un tweet giovedì. “La mia nuova legislazione bipartisan con [Grassley] stabilirà nuove regole della strada per impedire alle grandi aziende di mettere fuori combattimento i loro concorrenti più piccoli”.

Al di fuori di Amazon, il disegno di legge potrebbe anche cambiare il modo in cui Apple e Google gestiscono i loro app store, vietando alle aziende di dare la preferenza alle proprie app e software proprietari. All’inizio di quest’anno, ad Apple è stato ordinato di consentire agli sviluppatori di app di inviare agli utenti iOS opzioni di pagamento al di fuori di quelle offerte dal produttore di iPhone in un caso presentato da Epic Games. Google sta affrontando una causa simile da parte di Fortnite società.

Al momento della pubblicazione, Rep. Ken Buck (R-CO) ha detto che almeno cinque senatori repubblicani hanno firmato la legislazione, tra cui Sens. Cynthia Lummis (WY), Josh Hawley (MO), Lindsey Graham (SC) e John Kennedy (LA). Questo supporto bipartisan segna un significativo passo avanti per i legislatori che cercano di regolamentare i mercati online, dimostrando che sia i repubblicani che i democratici sono disposti a lavorare insieme per stimolare la concorrenza nel settore.

“Molti ‘critici’ hanno chiamato le nostre fatture antitrust bipartisan ‘bollette democratiche'”, ha detto Buck in un tweet. “Era falso allora, ed è falso adesso.”

Nonostante l’ampio sostegno del Congresso alla misura, gruppi commerciali come Chamber of Progress hanno rilasciato dichiarazioni giovedì suggerendo che il disegno di legge danneggerà le esperienze dei clienti online, non le migliorerà.

“Impedire ad Amazon di vendere Amazon Basics e vietare le mappe di Google dai suoi risultati di ricerca non farà nulla per rendere Internet migliore per le famiglie”, ha dichiarato in una dichiarazione di giovedì Adam Kovacevich, fondatore e CEO di Chamber of Progress. “È come chiamare un meccanico per riparare il tuo laptop.”

La coalizione della Camera del progresso collabora con aziende tecnologiche come Amazon, Facebook e Google.

La pressione sta aumentando affinché il Congresso agisca anche sui mercati online e sui prodotti contraffatti. La scorsa settimana, i legislatori della Camera hanno presentato l’atto INFORM, che richiederebbe a piattaforme come Amazon di verificare le identità dei venditori ad alto volume per frenare la vendita di prodotti contraffatti.

Amazon non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *