Atlanta batte Milwaukee per raggiungere NLCS


ATLANTA — E nella quarta partita finalmente scoppiano le offese.

Fino a martedì, la serie di division della National League tra Atlanta e Milwaukee non era stata altro che capolavori di lancio, con tre partite che hanno visto un totale di nove punti. Gara 4, la prima della serie con in palio il destino di una stagione, ha finalmente tirato fuori i pipistrelli.

Alla fine della serata, dopo una serata di power e pinch-hit e, sì, alcune dosi di lancio piuttosto buono, Atlanta aveva battuto Milwaukee, 5-4, ed è avanzato alla National League Championship Series per il secondo anno consecutivo.

“I run erano difficili da trovare”, ha detto Freddie Freeman, prima base di Atlanta, “ma quando erano difficili da trovare abbiamo comunque ottenuto due vittorie e siamo stati in grado di farlo oggi”.

In effetti, Atlanta ha dimostrato martedì che potrebbe farcela anche dopo aver fallito nel colpire per primo.

Nel quarto inning, Avisail Garcia, l’esterno destro del Milwaukee, saltò su una palla veloce sparata da Charlie Morton per iniziare l’at-bat per un singolo a sinistra. Il tentativo di pickoff errante di Morton ha permesso a Garcia di raggiungere il secondo posto, dove è rimasto quando Luis Urias ha camminato su cinque tiri.

Con uno eliminato, Omar Narváez ha alzato una palla veloce al centro per un singolo che ha segnato Garcia e ha spostato Urias al terzo posto. Lorenzo Cain, il battitore n. 8 di Milwaukee, ha prontamente trasformato un sinker in un singolo per dare ai Brewers un vantaggio di 2-0.

Venerdì, due run sono stati sufficienti per Milwaukee. Sabato e lunedì sono stati sufficienti per Atlanta.

Ma qualsiasi ambizione che Milwaukee avesse di sostenere quella tendenza svanì nella metà inferiore dell’inning, quando, con le basi caricate, il pinch-hitter di Atlanta Eddie Rosario entrò spavaldo nell’area di battuta.

Un cursore è andato in fallo. Una palla veloce è diventata uno sciopero chiamato. Altro fastball, altro fallo, ancora 0-2 con due out. Rosario ha quindi dato vita a Truist Park, collegandosi con una palla veloce e inviandola verso il centro poco profondo, pareggiando il gioco.

Ovviamente, Rowdy Tellez, l’uomo il cui fuoricampo contro Morton aveva deciso Gara 1, era in gioco nel quinto inning. Christian Yelich single. Garcia ha oscillato e ha sbagliato tre slider consecutivi di AJ Minter.

Minter si è bloccato con il cursore quando Tellez si è avvicinato. Questa volta, lo ha colpito a 448 piedi per un fuoricampo.

Atlanta ha offerto una risposta molto meno glamour o rapida nella sua metà del quinto – includeva la scelta di un difensore dalla mazza leggermente raffreddata ma ancora calda di Joc Pederson e un singolo a destra – ma ha legato di nuovo il gioco.

“Si potrebbe dire che la squadra ha fame di fare il passo successivo e continuare ad avanzare e progredire”, ha detto Rosario.

Milwaukee si rivolse a uno dei suoi temibili volti, il mancino sollevatore Josh Hader, nell’ottavo. Con una media di 1.23 punti guadagnati in 60 partite in questa stagione, insieme alla sua terza selezione All-Star, Hader aveva abbagliato Milwaukee come una macchina da strikeout.

Ma Freeman non si lascia abbagliare facilmente.

Hader, il cui cursore aveva già tormentato due battitori di Atlanta martedì, ne offrì un altro e Freeman ne prese un taglio ampio e potente.

Le speranze di Milwaukee di rimanere in vita nella serie si sono ridotte quando la palla ha raggiunto gli spalti al centro-sinistra – come sembrava destinato a fare dal momento in cui Freeman ha preso contatto – e lo stadio, che era già risuonato per tutta la notte con i cori e gli scherni caratteristici di Atlanta , ruggì di nuovo.

“Non sapevo se sarebbe diventato felice con lo slider”, ha detto Freeman di Hader, “ma ho solo guardato in alto e altrove per impedirmi di oscillare verso il basso e lontano, e fortunatamente ne ha lanciato uno lì. “

Atlanta e Milwaukee sono entrati in gara 4 testando approcci radicalmente diversi al lancio iniziale della postseason. Atlanta ha mandato in campo Morton, che venerdì aveva lanciato sei inning a Milwaukee, dopo che il manager Brian Snitker ha invocato gli insegnamenti di un uomo che ha allenato già negli anni ’50 per spiegare la sua scelta nel 21° secolo.

“Questo non è stato un breve riposo – era la norma, fino a quando non ce l’abbiamo fatta”, ha detto Snitker. “Ai tempi di Johnny Sain, quando era un allenatore di pitching, era tutto per i ragazzi che si prendevano due giorni e poi lanciavano”.

Craig Counsell di Milwaukee, a quanto sembrava, difficilmente poteva nutrire un simile pensiero, tanto meno agire su di esso: ha escluso di schierare Corbin Burnes, il contendente del Cy Young Award che ha permesso due valide in sei inning venerdì, per la vittoria obbligata dei Brewers partita.

“Voleva farlo, ma dovevamo assicurarci che fosse fisicamente pronto per farlo”, ha detto prima della partita Counsell, il cui club aveva in gran parte fatto affidamento su una rotazione di sei uomini durante la stagione regolare. “Semplicemente non è pronto per farlo.”

Ciò lasciò Milwaukee con Eric Lauer, un mancino che aveva lanciato l’ultima volta il 1 ottobre, per affrontare una formazione di Atlanta piena di destrimani.

Morton è durato tre e un terzo inning e ha rinunciato a due punti su quattro valide. Ne ha battuti cinque. Lauer non rimase più a lungo; lanciò tre e due terzi inning, cedendo quattro valide e concedendo due punti.

Martedì Atlanta ha usato sette lanciatori e Milwaukee ne ha mandati cinque sul monte durante una partita che è durata quasi quattro ore.

“In questo momento, siamo tutti davvero delusi”, ha detto Counsell in seguito. “Ed è difficile superare la delusione in questo momento seduti qui in questo momento. È solo. Ma penso che alla fine avessimo grandi obiettivi. Non ci siamo proprio arrivati. Ma vinci 95 partite, è un gruppo speciale e hanno fatto cose speciali”.

Nella clubhouse di Atlanta, lo Champagne stava vomitando e la pianificazione per la NLCS, che inizierà sabato, avrebbe aspettato solo un po’ nel futuro.

Ore prima del primo lancio di martedì, la Major League Baseball ha annunciato che il primo battitore di Atlanta, Jorge Soler, era risultato positivo al coronavirus. Cristian Pache ha sostituito Soler, che ha raggiunto .269 per Atlanta in questa stagione dopo uno scambio di luglio da Kansas City, nel roster della serie division, e Atlanta ha rimescolato la sua formazione per mettere Dansby Swanson in cima all’ordine. Secondo i protocolli sanitari del baseball, Soler potrebbe tornare durante la NLCS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *