‘Let Them Talk’: Astros trascorre una giornata di pioggia a discutere di accuse


CHICAGO — Prima che la gara 4 della serie di division dell’American League tra Chicago White Sox e Houston Astros fosse rinviata da lunedì a martedì a causa della pioggia, il manager degli Astros Dusty Baker, appassionato di musica, stava ascoltando un classico del blues. Il testo, ha detto, era appropriato quando in seguito gli è stato chiesto dei commenti fatti domenica sera dal mitigatore dei White Sox Ryan Tepera, il quale ha suggerito che gli Astros erano ancora all’altezza dei loro modi di rubare i cartelli.

“Stavo ascoltando Eric Clapton questa mattina e aveva una canzone, “Prima di accusarmi”, dai un’occhiata a te stesso“, ha detto Baker. “Sai cosa voglio dire? Questo è tutto quello che ho da dire”.

Bene, Baker e pochi altri hanno avuto qualcosa in più da dire sui pensieri di Tepera. Domenica, dopo che gli Astros avevano facilmente vinto le prime due partite della serie al meglio delle cinque, i White Sox hanno evitato l’eliminazione con una vittoria per 12-6 in casa.

In seguito, Tepera, che ha lanciato due inning immacolati, ha lasciato intendere che l’attacco degli Astros si stava comportando in modo diverso in trasferta in gara 3 rispetto a quanto fatto al Minute Maid Park a Houston, dove il miglior attacco nel baseball durante la stagione regolare aveva superato i White Sox. con un punteggio combinato di 15-5 nelle prime due partite della serie.

È stato scoperto che gli Astros hanno imbrogliato durante la loro stagione vincitrice delle World Series 2017 utilizzando feed video illegali in diretta per decodificare i segnali dei ricevitori avversari e trasmettere ai loro compagni di squadra al piatto quale lancio sarebbe arrivato dopo sbattendo un bidone della spazzatura vicino alla panchina di casa.

“Ovviamente hanno avuto la reputazione di fare alcune cose abbozzate laggiù”, ha detto Tepera domenica sera, senza offrire dettagli quando gli è stato chiesto di spiegare cosa intendesse. “Si può dire che c’è un po’ di differenza. Hai visto le oscillazioni e gli errori stasera rispetto alle prime due partite al Minute Maid”.

In gara 3, gli Astros hanno segnato 16 volte dopo averne avute così tante, combinate, in gara 1 e 2.

Dopo le accuse di truffa è venuto alla luce nel novembre 2019, la Major League Baseball ha indagato sugli Astros e ha punito l’organizzazione con una multa di $ 5 milioni e la perdita di scelte al draft. Il direttore generale, Jeff Luhnow, e il manager, AJ Hinch, hanno perso il lavoro e sono stati sospesi, e la lega ha intensificato i suoi sforzi per proteggersi dal furto illegale di cartelli.

(I giocatori possono usare i propri occhi e il proprio cervello, non la tecnologia, per decifrare i segni degli avversari, e spetta alle squadre cambiare i loro segni per evitare di essere scoperti.)

La MLB non ha sospeso i giocatori di Astros – è stata loro concessa l’immunità in cambio di una testimonianza onesta – il che ha fatto arrabbiare i giocatori avversari. Ma da allora, i restanti battitori della squadra del 2017, come Jose Altuve, Alex Bregman e Carlos Correa, sono stati inondati di fischi e volgarità ad ogni turno, inclusa domenica sera al Guaranteed Rate Field. La nuvola di sospetto può sempre rimanere.

“Probabilmente dovranno affrontarlo per sempre davvero perché le persone non dimenticano”, ha detto Baker, che è subentrato dopo il licenziamento di Hinch, che è stato assunto da Detroit prima della stagione 2021.

La paranoia dilaga nel baseball, ma soprattutto nella postseason e quando si affrontano gli Astros. Era nella mente di altri lanciatori dei White Sox, ma Tepera è stato il primo a dirlo pubblicamente. Ci sono molti fattori che potrebbero aver portato al cambiamento di fortuna oltre al furto di segni.

Alcuni giocatori erano frustrati da una zona di strike che hanno definito incoerente domenica sera. Diversi giocatori dei White Sox hanno sottolineato l’impatto di una folla gremita e chiassosa sul loro gioco. Il ricevitore degli White Sox Yasmani Grandal ha affermato che i suoi compagni di squadra hanno fatto un lavoro migliore con i loro lanci da due strike in gara 3 rispetto alle partite precedenti, il che ha supportato i dati che hanno mostrato che i tassi di swing-and-miss non erano molto diversi, ma i tassi di strikeout erano . E lo staff di lancio dei White Sox possedeva il più alto tasso di strikeout nel baseball durante la stagione regolare, quindi qualcosa era destinato a dare.

“Siamo consapevoli che ci sono alcune squadre là fuori che sono più brave a trasmettere segnali in seconda base? Sì, assolutamente”, ha detto il mitigatore dei White Sox Aaron Bummer, aggiungendo in seguito: “Andremo là fuori, faremo i nostri affari, cambieremo i segni e faremo le cose che dobbiamo fare con ogni squadra, non solo con loro”.

Lunedì, gli Astro hanno ampiamente ignorato le domande sulle accuse di Tepera. Ma il catcher Martin Maldonaldo ha scritto su Twitter che era “sempre bene” ottenere “motivazione extra”.

“Qualunque cosa funzioni, va tutto bene”, ha detto Bregman, aggiungendo in seguito, “Hanno lanciatori davvero buoni. Hanno eseguito i lanci e ci hanno tenuto a sei run”.

Baker ha giustamente sottolineato che gli Astros hanno colpito quasi esattamente allo stesso modo in casa come hanno fatto in trasferta in questa stagione. (Anche le loro percentuali di strikeout erano fondamentalmente identiche.) Ha notato che i White Sox, infatti, avevano fatto meglio a casa che in trasferta. Sebbene abbia definito i commenti di Tepera “accuse pesanti”, Baker ha affermato che il suo avversario poteva dire quello che voleva.

“Non ho mai nemmeno sentito il suo nome prima d’ora fino a quando non abbiamo giocato con i White Sox, quindi no, amico, non mi preoccupa affatto”, ha detto Baker, aggiungendo in seguito: “Lasciali parlare”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *